HOME

HOMEold

ARCHIVIO

 

L'ALTERNATIVA:

2006 - 2005 - 2004

2003 - 2002 - 2001

2008 - 2007

MAI-A-URE

2006 -2004

 

 

Gennaio 2008

 

dicembre 2007


(31.01 - 08.02.08) MILANO "RESPINTO AL MITTENTE. Mail art ad impatto sociale" Opere di Giovanni BIANCHINI, Milano, 31 gennaio-8 febbraio, Viale Bligny 42, Spazio Shake. Inaugurazione 31 gennaio ore 21. Locandina: qui. Altre info: qui
Sarà in mostra "Extraordinary rendition", una videoinstallazione ideata da Bianchini con lo scopo di denunciare i rapimenti e le torture della Cia. L’installazione comprende il video di Andrea Minoglio, ispirato alla vicenda di Abou Elkassim Britel. Saranno pure esposte le opere inviate a Mastella, D'Alema, al Re del Marocco e ritornate al mittente. Quella indirizzata a Mastella - si ricorderà - venne stoltamente presentata all'opinione pubblica il 31 dicembre scorso come minaccia terroristica ("manichino incaprettato"):cfr. nostre info del 01.01.08. Scheda: qui

(31.01.08) SAN PAOLO D'ARGON-TOORA UNA (MEZZA) BUONA NOTIZIA Con il nuovo padrone si riparte con 125 al lavoro, e non solo 80 come era stato annunciato nei giorni scorsi. E' quanto emerso nell'incontro al Ministero delle Attività produttive di martedì 29. Ma nel frattempo si lavora ancora a singhiozzo perché non arrivano i soldi degli stipendi.L'Eco 30.01.08: qui. Tutte le info: qui

(31.01.08) SAN PAOLO D'ARGON IERI RAPINA AL SUPERMERCATO "CONAD" Banditi col passamontagne in azione. Arraffati i soldi alle due casse del negozio. Paura fra titolari, dipendenti e clienti (tra cui anche il parroco); a tutti loro - in gran parte nostri conoscenti e vicini - trasmettiamo la nostra solidarietà. L'Eco 31.01.08: qui

(30.01.08) MIGRANTI REGOLARIZZARE TUTTE LE DOMANDE DEL DECRETO FLUSSI. 16 febbraio: giornata di mobilitazione

170.000 posti a fronte di 700.000 domande presentate nelle scorse settimane con il decreto flussi! Diversi coordinamenti e associazioni dei migranti propongono per il 16 febbraio prossimo una giornata di mobilitazione per regolarizzare tutte le domande presentate e per dire basta con il permesso di soggiorno alle poste. Anche il ministro Ferrero chiede un decreto per regolarizzare tutti i migranti che già lavorano in Italia (qui).

Per comunicazioni: tel. 339.7728683 (fabio). Altre info: qui


(27.01.08) GRUMELLO DEL MONTE ROTATORIA Temiamo che la classe dirigente di "Gromel del Mut" sia perfino orgogliosa della sua rotatoria (ad est), così orrendamente arredata. Ma non è una buona strategia di mercato associare il vino al pessimo gusto: che i produttori vinicoli si facciano sentire, ohibò! Foto: qui

(27.01.08) BERGAMO CRISI DI GOVERNO Presidio Prc-Se, ORE 10-12, Bergamo, Piazza Vittorio Veneto; ore 11: Conferenza stampa. Volantino: qui

(26.01.08) SAN PAOLO D'ARGON-TOORA MANCA LO STIPENDIO E ANCHE L'ALLUMINIO. Bloccata di nuovo la produzione. Altri dettagli sulla situazione debitoria e sull'intervento del gruppo Raco nell'articolo de L'Eco del 26.01.08: qui. Tutte le info: qui

(26.01.08) LOCAL-POLIZIA LA LINGUA BATTE DOVE IL DENTE DUOLE Altro articolo del principale quotidiano bg che magnifica il Consorzio di local-polizia dei Colli snocciolandone le benemerenze: pattugliamenti 24 ore au 24, 55 telecamere, due unità cinofile, agente di quartiere, nucleo ecologico, copertura satellitare, 2 milioni e 400 mila euro di bilancio, 39 dipendenti più il comandante per 7 comuni e 30.000 abitanti, la nuova sede ("un vero e proprio commissariato, con due camere di sicurezza")... E i comuni - dichiarano Presidente e Vicepresidente - spendono poco: ci sono infatti le multe pagate direttamente dai cittadini (ma nell'articolo non si precisa a quanto ammonta il bottino), ci sono i finanziamenti regionali e, fatto che nemmeno questo viene ricordato, ci sono tanti dipendenti assunti con contratto a termine, i quali, nonostante lo spettacolare parco auto a disposizione, sono costretti a pattugliare il territorio in ciclomotore anche in pieno inverno (un dipendente nei giorni scorsi si è fatto male in modo abbastanza serio). A febbraio cominciano i lavori per fare il parco-scuola sul codice stradale, rivolto ai bambini e ai ragazzi da 6 a 13 anni, su un'area di 2.200 mq, con le macchinine elettriche; costerà 250.000 euro in buona parte messi a disposizione dalla Regione Lombardia (nel luglio scorso avevamo capito e riportato che il progetto sarebbe costato meno di 150.000 euro: qui). Le scuole sono state informate e coinvolte preventivamente? Ne dubitiamo molto. Dopo le ultime denunce pubbliche sui problemi del consorzio (sindacato dei dipendenti, gruppi consiliari di minoranza, il consigliere regionale Muhlbauer con la sua interrogazione) la presidenza del consorzio vuole rassicurare, convincendo che tutto va per il meglio. "Tra i sette Comuni - ci viene ricordato - non ha mai prevalso la diversità politica". Se ciò fosse vero, sarebbe una preoccupante conferma che anche da noi il morbo securitario non fa più distinzione fra centro-destra, liste civiche e centro-sinistra. L'Eco 26.01.08: qui. Altre info: qui

(24.01.08) VOTO AL SENATO. UNA CRISI DA DESTRA. E IL PARTITO DEMOCRATICO? Riportiamo - condividendolo - l'intervento di quest'oggi del Sen. Cesare Salvi: qui


(24.01.08) NUBE TOSSICA ACSDOBFAR INTERPELLANZA ALL'ORDINE DEL GIORNO DEL CONSIGLIO PROVINCIALE Presentata diverse settimane fa, sarà discussa nella seduta del 24 gennaio, ore 17. L'interpellante, il consigliere provinciale Vittorio Armanni, chiede di sapere quali iniziative siano state prese dalle autorità competenti a seguito dell'incidente all'industria chimica di Albano nel giugno scorso nonché delle gravi irregolarità rese pubbliche successivamente. Cfr. le nostre info e documenti del 05.11.07 e del 13.11.07

(24.01.08) La trattazione di questa e delle altre interpellanze/interrogazioni è stata tolta dall'Ordine del giorno del 24 gennaio e rimandata ad una successiva seduta.


(24.01.08) COMUNIONE&LIBERAZIONE UN VOLANTINO EDIFICANTE A commento della nota vicenda del Papa e dell'Università "La Sapienza", CL nei giorni scorsi ha distribuito agli studenti della scuole superiori di Trescore un volantino. Tra le altre cose vi si dice che il governo italiano non ha garantito al Papa "la possibilità di espressione". Ciò è notoriamente falso: è stato il Papa a rinunciare sua sponte alla visita nel timore di contestazioni. Se invece del Papa fosse stato qualcun altro, diremmo "coda di paglia". Ma le contestazioni e il dissenso, in uno stato di diritto, sono comunque legittimi e tollerati. CL certamente gradirebbe che lo stato - come ai ben tempi del "braccio secolare" - procedesse verso i dissenzienti tramite fustigazioni o roghi. Il disappunto per il fatto che siffatte procedure - almeno per ora - non sono più possibili (nonostante la buona volontà di diversi cattolici e di svariati atei devoti) conduce i ciellini a reazioni scomposte, con insulti gratuiti e scemi all'università italiana ("fatiscenza culturale") e in particolare a "La Sapienza", di cui pronosticano senz'altro la trasformazione in "discarica ideologica". Volantino Cl: qui. Petizione in solidarietà ai docenti della "Sapienza" e a difesa della laicità del sapere: qui


(23.01.08) SAN PAOLO D'ARGON-TOORA AVVIATA LA PROCEDURA PER LA RICHIESTA DI AMMINISTRAZIONE STRAORDINARIA. L'Eco 23.01.08: qui. Tutte le info: qui


 

ARRIGO BOLDRINI "BULOW", comandante partigiano

Ravenna, 6 settembre 1915 - 22 gennaio 2008

 
Su Boldrini: qui

(22.01.08) COMUNE DI ALBANO S.A. DAL 25 gennaio al 6 febbraio è vietato il lancio di uova e altri oggetti che possano costituire pericolo (Ordinanza n.8 del 21.01.2008 del Comando Polizia dei Colli. E' vietato l'imbattamento [sic] del suolo pubblico con schiume. Le infrazioni saranno punite con sanzione amministrativa da € 40 a € 240: qui). DAL 7 FEBBRAIO SI PUO' TUTTO?!?

(21.01.08) ELKASSIM: IL MINISTRO DEGLI ESTERI D'ALEMA SARA' IN VISITA IN MAROCCO. CHIEDIAMO CHE INTERVENGA PRESSO LE AUTORITA' MAROCCHINE PER LA LIBERAZIONE DI ABOU ELKASSIM BRITEL. * La lettera inviata a D'Alema dai deputati Tana De Zulueta ed Ezio Locatelli: qui

(21.01.08) Solidarietà ai docenti della "Sapienza" a difesa della laicità del sapere. Il minimo che si possa fare è quello di firmare la petizione on line: qui


(20.01.08) SAN PAOLO D'ARGON-TOORA

IL PADRONE NUOVO DETTA IL SUO PIANO

Da febbraio lavoreranno solo in 80, a fine anno - se tutto va bene - 180; gli "esuberi previsti" sono 100 lavoratori

Piuttosto che una perenne incertezza sono meglio le brutte notizie. E’ questo quanto si può dire dopo l’incontro di venerdì 18 tra il nuovo proprietario, “Gruppo Raco”, Rsu e organizzazioni sindacali dei lavoratori, i quali hanno così appreso quale è il “piano” per la Toora di San Paolo d’Argon e Carobbio degli Angeli (dello stabilimento di Costa di Mezzate – quello più recente – non se ne parla proprio più). Quale sarà la sorte dei 280 lavoratori tuttora impiegati? Solo 50 potranno lavorare da febbraio nello stabilimento di San Paolo d’Argon, che viene “affittato” alla Raco. Continueranno a dipendere formalmente ancora dalla vecchia proprietà "Toora" gli altri 230 lavoratori, ma di questi solo una trentina continueranno ad essere operativi a Carobbio. Per tutti gli altri, cioè oltre 200 persone, verrà richiesta al tribunale la procedura della cosiddetta “Prodi bis”, cioè cassa integrazione speciale in funzione del riassetto e del rilancio produttivo. Se tutto andrà bene, cioè se l’azienda sarà ammessa alla procedura della "Prodi bis", entro un anno potrebbe tornare operativa, con una ristrutturazione che prevede in ogni caso una riduzione a 180 dipendenti. Questo il quadro impietoso, che è stato prospettato venerdì ai lavoratori. Dal prossimo mese non più di 80 lavoratori saranno operativi. Dopo un anno e mezzo di incertezze e confusione, dopo un dimezzamento del personale già avvenuto tra il 2006 e il 2007, la prospettiva è quella della cassa integrazione e di una ulteriore riduzione occupazionale. A che cosa è servito allora subire la precedente riduzione e la delocalizzazione di una parte della attività? E’ fin troppo facile – ma comunque doveroso, per la dovuta chiarezza - rispondere che queste cose non sono servite proprio a nulla. Ora però ci preme sottolineare che l’obiettivo è quello di garantire la difesa del posto di lavoro non solo a 180 lavoratori, ma a tutti i 280 lavoratori attualmente dipendono dalla Toora, chiudendo nell'immediato la vergognosa vicenda delle quote di stipendio non ancora pagate. Quindi serve ancora la solidarietà, tutta la solidarietà possibile, anche da parte delle istituzioni locali, che in tutto questa fase - è bene ricordare anche questo - sono state colpevolmente assenti (degli amministratori che avevamo invitato all’assemblea del 17 dicembre si sono presentati solo il sindaco di un comune e l’assessore di un altro, senza nemmeno prendere la parola). Ci sforzeremo pertanto a proseguire nel nostro contributo. Ma che c’entra con la Toora la fiaccola delle olimpiadi invernali di Torino? Non tutti ricordano che quell’oggetto dalla forma avveniristica, disegnato da Pininfarina, è stato realizzato proprio alla Toora, la cui crescita allora sembrava inarrestabile e grandiosa: 600 dipendenti qui da noi, anche di più nella consociata Toora Poland, quotazione in borsa in Polonia, annuncio di quotazione anche in Italia, e appunto l’immagine della fiaccola olimpica "Made in Toora" che ha fatto il giro del mondo. Ora sappiamo che quello era solo l’inizio della crisi, come si è visto pochi mesi dopo. Tuttavia è bene ricordare ancora quella fiaccola, in quanto prodotto - anche - dei lavoratori della Toora e della loro professionalità, e ricordarla con quell’orgoglio d’altri tempi di cui il mondo del lavoro ha davvero ancora bisogno per tornare a sollevare la testa. L'Eco 19.01.08: qui. Tutte le info: qui

(18.01.08) PORTO MARGHERA Paolo Ferrara, 47 anni, e Denis Zanon, 39 anni

(18.01.07) IMMIGRATI UN MILIONE DI PERMESSI BLOCCATI DALLA BUROCRAZIA. Serve una nuova legge, giusta, subito. Repubblica: qui. Altre info: qui


(18.01.08) SAN PAOLO D'ARGON-TOORA STIPENDIO: 350 EURO DI ACCONTO Il resto dello stipendio di dicembre verrà pagato il 21 e il 25 gennaio. Oggi l'incontro tra Rsu, organizzazioni sindacali e nuova proprietà. Il 29 gennaio è previsto invece l'incontro con il Ministero delle Attività Produttive, che si è attivato anche in seguito alla richiesta dei parlamentari bergamaschi dell'Unione, secondo la proposta scaturita nella assemblea promossa da L'Alternativa il 17 dicembre scorso a San Paolo d'Argon. Tutte le info: qui

(17.01.08) VICENZA BENAZIR BHUTTO NEL RICORDO DELLA COMUNITA' PAKISTANA Chiediamo all'amico Saqib, che ci ha inviato l'articolo allegato, di trasmettere la nostra solidarietà a tutti i fratelli immigrati dal Pakistan. Qui

(16.01.08-16.01.07) UN ANNO DALLA RINUNCIA DI PRODI A DIFENDERE VICENZA. IL MOVIMENTO OCCUPA LA PREFETTURA: nodalmolin.it

(16.01.08) METALMECCANICI

 

PERCHE' LA PROPOSTA DEI PADRONI E' INACCETTABILE (video, pdf)

 

SOSTENIAMO TUTTI LA LOTTA DEI METALMECCANICI

(17.01.08) Di nuovo sull'autostrada: Foto: qui


(15.01.08) ELKASSIM LA STAMPA MAROCCHINA SI OCCUPA DI ELKASSIM. Un articolo oggi su L'Economiste, il principale giornale economico del Marocco, riferisce della delegazione dei parlamentari italiani che ha incontrato Elkassim nel carcere di Casablanca: qui. Tutte le nostre info: qui

(15.01.08) SAN PAOLO D'ARGON-TOORA 4° GIORNO DI BLOCCO DELLA PRODUZIONE Il padrone vecchio e quello nuovo non pagano i salari di dicembre. Agli impiegati manca anche la tredicesima. Il fuoco con i vecchi bancali davanti ai cancelli della fabbrica, le nostre foto e la nostra solidarietà: qui. Tutte le info: qui

(14.01.08) METALMECCANICI LA PROPOSTA DEI PADRONI E' INACCETTABILE (qui)

SOSTENIAMO TUTTI LA LOTTA DEI METALMECCANICI


(14.01.08) UNIVERSITA' LA SAPIENZA. 67 SCIENZIATI PROTESTANO PERCHE’ PAPA RATZINGER SARA’ ALL’INAUGURAZIONE DELL’ANNO ACCADEMICO. Hanno ragione e siamo d’accordo con loro. Non ci piace proprio il potere clericale, che negli ultimi tempi ha davvero debordato [Per completezza dobbiamo dire che non ci piace neanche il potere dei padroni e di tantissima parte dei politici. E anche con gli scienziati abbiamo sempre proceduto e procediamo - comunque - con una certa cautela]

(14.01.08) SAN PAOLO D'ARGON-TOORA TERZO GIORNO DI BLOCCO DELLA PRODUZIONE PERCHE' IL PADRONE NON PAGA L'ECO 14.01.08 : qui. Tutte le info: qui


(13.01.08) RIFIUTI 1995 QUANDO LA LEGA DI BERGAMO LI SPEDIVA IN SVIZZERA Nel 1995, quando l'amministrazione provinciale di Bergamo era fatta da un monocolore leghista, anche la bergamasca visse una crisi rifiuti paragonabile a quella campana. Nell'agosto-settembre di quell'anno furono spedite in Svizzera ben 8.000 tonnellate di rifiuti per essere smaltite negli inceneritori di Zurigo. Stiano zitti quindi i leghisti, invece di blaterare ulteriori cretinate. Anche a Bergamo ci fu la discarica di Pianura: era una cava per rifiuti industriali ormai satura, anzi, praticamente chiusa, a Costa di Mezzate. La Lega e Formigoni, manu militari, la fecero riaprire per farci sopra una collina di rifiuti solidi urbani, nonostante le proteste della popolazione e i rischi sanitari di una discarica molto anomala (non si può trasformare una discarica di rifiuti industriali in una per rifiuti urbani!). L'emergenza rifiuti servì ottimamente per giustificare il lancio del nuovo e moderno business dello smaltimento, aprendo la strada agli inceneritori, attualmente da noi sovradimensionati, che - non bisogna mai scordarlo - hanno pur bisogno di discariche (dopo Costa di Mezzate, impianto contrastato dalle lotte popolari, venne aperta la discarica di Cavernago). Nell'agosto del 1995, quando da Montello partivano i puzzolenti treni dei rifiuti allestiti dalla Montello Spa (un'acciaieria che stava per chiudere i battenti per lanciarsi nel più remunerativo settore dei rifiuti), organizzammo un sit-in di protesta a cui parteciparono anche gli ambientalisti elvetici. "Siamo qui - ci disse allora il compagno Norberto Crivelli del Partito Svizzero del Lavoro - per protestare contro l'assurdo turismo dei rifiuti che premia la pigrizia mentale di politici e amministratori; la Svizzera ha sbagliato a puntare sugli inceneritori, l'Italia ha sbagliato a mettere tutto in discarica". E la questione centrale è proprio questa: i rifiuti bisogna ridurli, non bisogna farne, perché le risorse sono limitate ed è un crimine sprecarle, per di più inquinando l'ambiente con la proliferazione di discariche e degli inceneritori. I politici e gli amministratori pigri e cialtroni allignano ad ogni latitudine e, purtroppo, non solo dalle parti della destra, come dimostrano le vicende campane. La Lega Nord bergamasca in più ha la memoria corta. E non è che uno dei suoi limiti. Un vecchio articolo recuperato nel nostro archivio, "Altrabergamo", ottobre 1995: qui (e leziosamente alleghiamo anche un non lezioso testo letterario, a ragione citatissimo, che un amico ci invia: qui). Come la nostra info è stata ripresa il 15.01.08 dal Giornale di Bg: qui

(13.01.08) LAVORO E SICUREZZA WE LOVE GIOLIVO ZANOTTI E' l'operaio che è stato sospeso dalla Fonderie Officine Pietro Pilenga Spa (Comun Nuovo) perché reclamava un attimo di sicurezza sul posto di lavoro. A Giolivo Zanotti tutta la nostra stima e solidarietà. Liberazione: qui


(12.01.08) PENA DI MORTE A COLOGNO LA RISPOSTA DELLA SOCIETA' CIVILE Da Cologno al Serio Omar (ass. "C'entra la solidarietà") ci trasmette materiali che documentano le iniziative delle associazioni del volontariato locale per contrastare la (disgustosa) mozione votata dalla Amm. Comunale contro la moratoria sulla pena di morte (ne abbiamo dato notizia nell'info del 05.01.08). Ringraziamo Omar, e rimandiamo senz'altro al suo link: qui


(11.01.08) METALMECCANICI SCIOPERO DI OTTO ORE PER IL CONTRATTO Manifestazione provinciale in mattinata a DALMINE (Tenaris, ore 9.30). Pullman anche dalla nostra zona: Grumello - Piazza Mercato (ore 8.45), Carobbio Ditta Corali (ore 9.00), Albano semaforo (ore 9,10). Tutti i pullman: qui. Volantino: qui; Fiom-bg: qui. CRONACA: qui, Rinaldini: qui; foto: qui


(11.01.08) SAN PAOLO D'ARGON-TOORA ANCORA GRAVI PROBLEMI Ieri i lavoratori hanno bloccato di nuovo la produzione perché l'azienda non paga lo stipendio. Nemmeno oggi si è lavorato. Nuova proprietà, ma la musica non cambia. Certamente se non c'è la paga, nemmeno lunedì si lavora. Nel frattempo l'incontro tra Rsu e Organizzazioni sindacali è slittato dal 14 al 18 gennaio. Il Giornale di Bg 11.01.08: qui. Tutte le info: qui


(11.01.08) TG3 Servizio sulla visita dei parlamentari italiani a Kassim. Ore 19.00 Tg3 (19.30 TG3 Lombardia). Il servizio si potrà poi vedere fino alle ore 14 circa del 12 gennaio: qui

(10.01.08) "GRAVI LE CONDIZIONI DI ELKASSIM. IL GOVERNO INTERVENGA PER SUA LIBERAZIONE". I deputati Locatelli e De Zulueta hanno incontrato oggi Elkassim Britel nel carcere di Casablanca

Ezio Locatelli (prc-se) e Tana de Zulueta (Verdi) si sono recati oggi presso il carcere marocchino di Oukasha per verificare le condizioni di Abu Elkassim Britel il cittadino italiano rapito dalla Cia con uno dei famigerati voli segreti operati in Europa. "Le condizioni di Elkassim – spiega Locatelli - sono gravi dopo 53 giorni di sciopero della fame e dopo le torture e le privazioni subite nel corso della sua lunga detenzione. Elkassim è però molto determinato per la sua liberazione. Chiediamo che la sua condizione detentiva venga migliorata e allo stesso tempo chiediamo un impegno deciso da parte del Governo italiano per la sua liberazione. La visita in Marocco del Ministro degli esteri Massimo d’Alema il prossimo 21 gennaio - conclude Locatelli - è la giusta occasione per riproporre alle autorità marocchine la questione". (Uff.stampa prc) Vedi anche L'Eco di Bergamo 11.01.08: qui Tutte le nostre info: qui


(09.01.08) LEGGE 194. IL NOSTRO CONTRIBUTO AL DIBATTITO (qui)


(08.01.08) ELKASSIM "Consegnata nel pomeriggio la dichiarazione di sospensione dello sciopero della fame alla Direzione del carcere" Con questa decisione Kassim Britel accoglie il pressante invito formulato dal Console Stefano Pisotti che giovedì l'ha incontrato in carcere e gli ha assicurato che le Autorità italiane nel lavorare con impegno per la soluzione del suo caso, insistono anche per un effettivo miglioramento delle condizioni di detenzione...: tutto il comunicato: qui; Carta 08.01.08: qui

* Giovedì 10 gennaio i deputati italiani Ezio Locatelli e Tana de Zulueta, l'avvocato di Kassim Francesca Longhi e Mohamed Bechrouri del Coordinamento Immigrati Bergamo incontreranno Kassim nel carcere di Oukhacha a Casablanca. Comunicato: qui. Tutte le nostre info: qui


(07.01.08) ALBANO SANT'ALESSANDRO DEPOSITATE OGGI LE NOSTRE OSSERVAZIONI AL PIANO INTEGRATO "QUIEN SABE" Al posto della storica discoteca ormai chiusa, in fretta e furia l'amm. com. di Albano ha promosso un Piano Integrato per farne un grosso insediamento a destinazione prevalentemente commerciale. L'Alternativa chiede di recedere dall'operazione ed attuare invece un riuso dell'area compatibile con la viabilità, l'ambiente e i bisogni del territorio. Altre info: qui


(07.01.08) LOCAL-POLIZIA INTERPELLANZA REGIONALE Dopo i problemi emersi sulla stampa nei giorni scorsi (e che abbiamo documentato), è stata presentata quest'oggi un'interpellanza regionale all'assessore competente. L'Eco 05.01.07: qui; interpellanza: qui; comunicato: qui; IlBergamo 08.01.08: qui. Altre info: qui


(05.01.08) ELKASSIM RASSEGNA STAMPA Dalla Lega Nord di Bergamo un attacco al Sindaco Bruni che insieme al Parlamento europeo sostiene la pronta liberazione di Kassim ed il suo ritorno a Bergamo. Con quel cognome - secondo i leghisti - Kassim evidentemente non è abbastanza bergamasco per avere diritto alla giustizia e alla vita; nessun interesse in tema di giustizia e diritti umani, ma solo e comunque la rivendicazione cieca della propria appartenenza padana. Dopo la sua risposta alla Lega, il deputato bergamasco Ezio Locatelli (prc) annuncia che una delegazione di parlamentari italiani intende recarsi in Marocco per incontrare Kassim in carcere. IlBergamo (03.01.08): qui; IlBergamo (04.01.08): qui. Tutte le nostre info: qui

(05.01.08) DEMENZIALITA' IL CONSIGLIO COMUNALE DI COLOGNO AL SERIO (BG) CONTRO LA MORATORIA SULLA PENA DI MORTE Giudicata come iniziativa strumentale del Governo Prodi, il 18 giugno scorso la maggioranza consiliare (8 consiglieri più il sindaco, leghisti) ha ritenuto di dover votare solennemente una mozione contro la moratoria. Dopo il voto dell'Assemblea dell'Onu risulta ora inequivocabilmente certificato lo spessore morale e culturale dei suddetti amministratori, dimentichi peraltro che pure il Governo Berlusconi nel 1994 aveva promosso la moratoria, sia pure con esito sfortunato. Ringraziando il fratellino che ci ha segnalato tale "perla", rimandiamo alla deliberazione consiliare n°34, 18.06.07, Cologno al Serio: qui


(05.01.08) TRAFFICO E CASSANDRE LUNEDI' VERRA' APERTA LA GALLERIA DEL NEGRONE Le cassandre fanno - infondatamente - pronostici molto negativi per il nostro territorio: il traffico della Valseriana, riversandosi allo svincolo in zona Iper, provocherà un ulteriore aggravarsi dell'intasamento - notevolissimo - che si registra quotidianamente alla Ca' Longa e dintorni. Sono questi i ragionamenti dei perditempo e menagramo, proletariato e ceto medio-basso, che - nelle peggiori bettole del villaggio - non perdono occasione per sproloquiare a vanvera e pronosticare catastrofi, che puntualmente non si verificano... O sì? L'Eco: qui


(04.01.08) SAN PAOLO D'ARGON PERCHE' IL METRO' DI SUPERFICIE A GENOVA LO FANNO, MENTRE PER LA PONTE SAN PIETRO - ALBANO NON SI SA? Un nostro ragionamento, poco originale, in una "lettera al giornale" appena spedita: qui


(04.01.08) SAN PAOLO D'ARGON NEVE POCA E PRECARIA I bambini illusi e poi deprivati, anche quest'oggi, del diritto di giocare con le palle di neve. Gli amici del settore edile anch'essi attendevano di potersi regalare un giorno di ferie: fregati. E Alternainsieme.net, unico fra i blog di strapaese, continuerà a rimanere priva delle immagini con il villaggio innevato, tranne quelle (miserande) di seguito: foto: 1 - 2 - 3

(03.01.08) SAN PAOLO D'ARGON-TOORA TREDICISIMA NON ANCORA PAGATA. BLOCCO DELLA PRODUZIONE Ieri alla Toora non si è lavorato, perché - malgrado le promesse natalizie - l'azienda non ha ancora pagato le tredicesime. A mezzogiorno di quest'oggi dovrebbero arrivare i soldi, come preannunciato, ma intanto i lavoratori continuano - giustamente - a bloccare la produzione. In questi giorni diventerà operativo il passaggio formale dell'azienda al Gruppo Raco. "La premessa fondamentale per affrontare i temi del rilancio aziendale - dicono le organizzazioni sindacali - dovrà essere quella di non avere pendenze economiche pregresse". **PS: Nel pomeriggio il secondo turno ha ripreso a lavorare, in seguito al pagamento della tredicesima. E' confermato inoltre che a metà mese ci sarà l'incontro tra i sindacati e la nuova proprietà. Tutte le info: qui


(01.01.08) NON ERA UNA MINACCIA TERRORISTICA, MA UN'OPERA D'ARTE IN REGALO AL MINISTRO MASTELLA. La notizia, per come diffusa ieri pomeriggio e ancora in rete quest'oggi, era questa: un pacchetto contenente un "manichino incaprettato", con scritte in arabo, indirizzato al Ministro Mastella, descritto con dovizia di particolari sia dal Corriere che da Repubblica, e legato alla vicenda di Abou Elkassim Britel. Minaccia al Ministro della Giustizia? Nient'affatto: era una piccola opera inviata dall'artista bergamasco Giovanni Bianchini in regalo a Clemente Mastella insieme all'appello per ElKassim!

Gr di Radio Popolare ore 13 (01.01.08): qui; "Piccola storia di cattiva informazione": qui; Ansa 31.12.07: qui; Repubblica: qui; Ecobg: qui; Il giornale (02.01.08): qui

Giovanni Bianchini (qui), le piccole sculture spedite per posta (qui) e quello che c'è nel nostro blog (qui)

Per una rapida ricognizione sulla vicenda di Elkassim e su cosa sono le extraordinary renditions, cfr. la nostra mostra (agosto 2007): qui. Tutte le nostre info: qui


 

 

dicembre 2007

 

 

San Paolo d'Argon, Toora
Blocco produzione. 15.01.08

L'Alternativa San Paolo d'Argon - contattaci