HOME

HOMEold

ARCHIVIO

 

Giuseppe Brighenti: qui

Altre foto: qui

 

PER ANTONIO BRIGHENTI

Il 23 novembre 2007 moriva improvvisamente nella sua casa di Endine (posta proprio in via dei Partigiani), il nostro amico e compagno Antonio Brighenti, presidente del locale circolo ANPI.

Con lui abbiamo collaborato in numerose occasioni a partire dal 1996, cioè dalla scomparsa del fratello On. Giuseppe Brighenti, il partigiano Brach.

Ricordiamo Antonio attraverso le parole che Laura ci aveva inviato nei giorni scorsi da Endine.

 

ieri è stato commovente andare al suo funerale..io che non vado mai a quello di nessuno perchè mi rattristano troppo...

don finazzi ha detto che se ne è andato un galantuomo e credo proprio che non ci sia parola migliore per descriverlo come persona... don finazzi l'aveva conosciuto meglio dopo che il brach se n'era andato...

il brach... credo sia dura essere il fratello di brach e lui è stato un
fratello minore che si è fatto in quattro per mantenere viva la memoria della resistenza a endine...

endine...così brava a dimenticare, che non ama gli eccessi,
che è sempre così malinconica come il suo lago quando lo vedi dalle colline, che ti stupisce proprio quando ormai sembra che non ci sia più niente che ti possa emozionare...

il 10 agosto a commemorare il brach ci andavo sempre per sentire antonio che s'immaginava il fratello tra i sentieri in montagna con i suoi compagni di brigata che han combattuto le atrocità e le ingiustizie, ma anche l’indifferenza,per rendere l'esistenza migliore a quelli che rimanevano in pianura: alle donne e ai loro figli, ai deboli, agli ultimi di questo mondo...

mi piace immaginare che da oggi il brach porti per mano suo fratello bambino e dietro di loro il cane Bibi, come facevano forse dopo la liberazione...

penso che brach lo guardi con orgoglio perchè credo che il silenzioso lavoro di antonio non sia stato vano...

anche il figlio Andrea lo ha ricordato come padre... ha parlato anche della nonna Irene che pregava sempre e, quando il brach scendeva dalla montagna a salutarla lo nascondeva timorosa, ... la zia Maria che ha fatto la staffetta rischiando la vita per portare ai partigiani qualcosa da mangiare o anche le armi

.. . una famiglia che come altre, in tempo di guerra, ha dato più di quanto le fosse materialmente possibile e senza chiedere mai nulla in cambio...

...tutto questo cose endine ha il dovere civile di ricordarle perché, che le piaccia o meno, di “comandante” ce n'è stato uno... il brach...
ed era comunista

Endine, 28 novembre 2007

Laura Meloni

 

Antonio Brighenti in alcune foto

clicca per ingrandire

 

Il piccolo Antonio accanto a Brach in una foto del 1945 circa

 

Festa dell'Unità negli anni '70

 

Fanovo di Endine, ottobre 1982

 

Antonio parla alla commemorazione nell'11° anniversario della morte di Brach (Endine, 10 agosto 2007)


L'Alternativa - San Paolo d'Argon contattaci