L’ALTRA EUROPA - BERGAM0. 25.04.1945 - 2015. AL DI LA’ DEL RITO: IL PRESENTE E LA MEMORIA

Coloro che hanno combattuto in Italia e in Europa non hanno inteso la lotta solo come una liberazione dal giogo nazifascista. Nella mente delle madri e dei padri del nostro Paese era chiara la volontà di costruire un mondo diverso, di solidarietà e di giustizia sociale. Di quella costruzione, oggi, la nostra Costituzione ne è la più importante eredità e testimonianza storica.

Oggi, però, le stesse fondamenta della società nata dalla Resistenza sono in pericolo e la nostra stessa Costituzione è negata nei suoi enunciati fondamentali:

“Art. 1 L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro.”
Il Jobs Act, opera del PD renziano, al di là di qualsiasi falso proclama, nega alle persone la possibilità di poter costruire un progetto di vita fondato sul lavoro, seguendo la falsariga delle politiche liberiste e di attacco al mondo del lavoro in auge in Europa ormai da troppi anni.

“Art. 3 Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.”
La discriminazione di genere che sfocia nell’estremismo della violenza femminicida, il fondamentalismo razzista ed omofobo che dilaga in Italia come in Europa penetrando nuovamente nella vita quotidiana, nei luoghi di lavoro e nelle stesse famiglie, l’indifferenza o addirittura il giubilo di fronte alle stragi di migranti, dei nuovi resistenti, sepolti come militi ignoti nella fossa comune del Mare Nostrum stanno riportando indietro l’orologio della storia.

“Art. 11 L’Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali; consente, in condizioni di parità con gli altri Stati, alle limitazioni di sovranità necessarie ad un ordinamento che assicuri la pace e la giustizia fra le Nazioni; promuove e favorisce le organizzazioni internazionali rivolte a tale scopo.”
L’Italia e l’Europa, a prescindere dalle coalizioni di governo che sono seguite, hanno calpestato questo principio ormai da decenni, non solo incapaci di trovare soluzioni diverse, bensì conniventi con quelle forze politiche ed economiche che quelle guerre hanno sapientemente creato e alimentato. Oggi, dall’altra sponda del Mediterraneo all’Ucraina, la guerra è alle nostre porte.

Per questi motivi non possiamo né accodarci al semplice rito annuale celebrato da coloro che sono corresponsabili della situazione politica e storica del nostro Paese, né pensare di non opporci strenuamente al ritorno della barbarie perché come scriveva Primo Levi “è accaduto, quindi potrebbe accadere di nuovo”.

Recuperare la cultura e il progetto delle nostre madri e dei nostri padri resistenti è oggi un dovere e la via da seguire per la costruzione necessaria di un’Italia e di un’Europa diversa.

Facebook.com/Tsipras Bergamo - bergamolistatipras@yahoo.com altraeuropabergamo.wordpress.com

“L’Altra Europa”, le nostre info: qui


(28.03.15) ROMA.L’ALTRA EUROPA BG” ADERISCE A MANIFESTAZIONE FIOM

Il Comitato bergamasco de L’Altra Europa con Tsipras aderisce con convinzione alla manifestazione promossa a Roma dalla Fiom per sabato 28 marzo.

I tempi sono quanto mai urgenti: sono dentro i quattro mesi conquistati da Tsipras per consolidare il proprio progetto. Stare dentro questo orizzonte significa costruire anche in Italia alleanze e lotte contro i provvedimenti con cui il governo Renzi ha assunto le prescrizioni della Troika a partire dal Job act e dallo sblocca Italia. Contro questi provvedimenti può essere giusto promuovere anche una larga campagna referendaria. Occorre costruire una vera piattaforma di alternativa di società a partire dalla riunificazione del mondo del lavoro e del precariato e dall’assunzione piena del paradigma ambientale.
L’Altra Europa con Tsipras è impegnata nella costruzione di una casa comune della sinistra e dei democratici e ritenendo urgente il bisogno di una rappresentanza politica alternativa a livello di quelle di Syriza e di Podemos questione fondamentale.

Per informazioni e prenotazioni BUS chiedi al tuo delegato FIOM-CGIL, al funzionario di zona oppure alla FIOM-CGIL Bergamo tel. 035.3594270

“L’Altra Europa”, le nostre info: qui


(12.02.15) BERGAMO. PRESIDIO IN SOLIDARIETA’ DEL POPOLO GRECO

* Giovedì 12 febbraio, a Bergamo, dalle ore 17.00 in Piazza Vittorio Veneto

* Sabato 14 febbraio, a Roma, MANIFESTAZIONE NAZIONALE

L’APPELLO DEL COMITATO BERGAMASCO DE “L’ALTRA EUROPA”: BASTA AUSTERITÀ. CAMBIAMO L’ITALIA E L’EUROPA, COMINCIANDO DALLA GRECIA

A Piazza Syntagma la Grecia torna in piazza per difendere le proprie scelte, la dignità dei popoli e la democrazia di tutta Europa.
Il ricatto della BCE al nuovo governo greco è un ricatto contro tutti noi. Il momento è ora, per fare in tutta Europa come hanno fatto i greci: alzare la testa e non avere paura. Siamo tutti in gioco.
La Grecia dimostra che una alternativa democratica e sociale alla austerità e al neoliberismo è possibile e può vincere.
Non siamo costretti a vivere strangolati nella trappola del debito e del pareggio di bilancio. Non sono obbligatorie le privatizzazioni, lo smantellamento dello stato sociale, la precarietà e la disoccupazione. Le sole riforme efficaci sono quelle che fanno pagare i ricchi e non i poveri, che combattono la corruzione, l’evasione fiscale, la fuga dei capitali - come propone il nuovo governo greco.  I prossimi giorni e settimane saranno cruciali.
Non possiamo lasciare i nostri fratelli greci da soli a combattere. Facciamo la nostra parte.
Il braccio di ferro fra la Grecia e la BCE è la prova di forza fra due idee di Europa - diamo forza alla parte giusta, insieme a tanti altri paesi del nostro continente. Fermiamo i mercati, le banche, la Troika e i governi liberisti.
La Grecia con il voto ha scelto la dignità, i diritti e la democrazia.  Anche noi.
Chiediamo a tutti e tutte uno sforzo straordinario di impegno e di attivismo. Ci rivolgiamo a tutto il mondo amplissimo che si è detto in questi giorni vicino a Tsipras e al popolo greco e a tutti coloro che hanno a cuore la democrazia, la dignità e una nuova Europa.
Decidere di fare una manifestazione nazionale in una settimana è una scelta impegnativa. Ma sentiamo che non si può fare diversamente. C’è bisogno di un impegno straordinario perché la manifestazione unitaria sia grande e all’altezza di una sfida cruciale, da cui dipende il futuro nostro e di ciò che abbiamo a cuore. (Bergamo, 07.02.15, Comitato bergamasco de “L’Altra Europa con Tsipras” -
altraeuropabergamo.wordpress.com - facebook.com/Bergamo con Tsipras - listatsipras.eu - bergamolistatsipras@yahoo.com)

* A Treviglio, venerdì 20 febbraio, ore 20.45, ASSEMBLEA PUBBLICA, presso Auditorium del Centro Civico Culturale (biblioteca), Largo Marinai d’Italia: “Costruiamo la casa comune della sinistra e dei democratici italiani”. Intervengono: Argyrios Argiris Panagopoulos (portavoce di Syriza in Italia), Dino Greco (già direttore di Liberazione), Eliana Como (Comitato Centrale Fiom), esponenti delle realtà territoriali associative e del mondo del lavoro.

  • VOLANTINO E PROGRAMMA: QUI - “L’Altra Europa”, le nostre precedenti info: qui

(27.01.15) PER COSTRUIRE L’ALTERNATIVA ANCHE IN ITALIA. FIRMA E FAI FIRMARE IL MANIFESTO DE “L’ALTRA EUROPA”

“Siamo a un bivio”- Manifesto

L’assemblea tenutasi il 17 e 18 gennaio a Bologna de “L’AltraEuropa con Tsipras” ha aperto un processo. Il gruppo preparatorio nazionale dell’assemblea ha predisposto il manifesto “Siamo a un bivio”, che contiene le coordinate su cui far avanzare il processo politico costituente.

Bisogna aderire urgentemente e non oltre 50 giorni a tale manifesto che è pubblicato sul sito de L’Altra Europa (Al link: http://listatsipras.eu/blog/item/2851-siamo-a-un-bivio-manifesto.html) e promuoverne la massima conoscenza tra la gente. Il comitato de l’AltraEuropa di Bergamo vi ha aderito in maggioranza assoluta.

Riteniamo che questa sia la premessa migliore ed indispensabile perché il processo sia ampio, inclusivo e partecipato, all’altezza delle sfide che abbiamo di fronte, e per definire e strutturare il corpo decisionale de L’Altra Europa;

Questo processo politico innesca una prima vera e propria campagna di adesione dal basso, rivolta alle tante e ai tanti compagni che chiedono una sinistra che sappia opporsi con nettezza e efficacia alle politiche neo-liberiste includendo il confronto tra posizioni e sensibilità diverse necessario per dare gambe ed assicurare ampio respiro unitario.

Un’assemblea “di ritorno” programmata a marzo si esprimerà e sceglierà gli indirizzi, le linee del processo e gli organismi permanenti che comunemente decideremo di darci . Il criterio delle rappresentanze a livello nazionale che verrà adottato sarà in funzione dei compagni e delle compagne che aderiranno al processo, sottoscrivendo il documento, su base provinciale.

Gli elementi largamente positivi che lo caratterizzano sono:

- la collocazione politica e sociale di chiara alternativa al Partito Democratico,

- l’appartenenza al campo del Partito della Sinistra Europea e dell’iniziativa politica e istituzionale del Gue

- il porsi l’obiettivo di aggregare tutte le forze e le anime della sinistra a partire quindi da un orizzonte chiaro sul piano della collocazione e dei riferimenti europei

- l’idea di un processo unitario, plurale ed inclusivo distante da qualsiasi messa in discussione dei soggetti organizzati che vi aderiscono e vi aderiranno

- il riconoscere la necessità di una costruzione partecipata e ampia, partendo dalla base.

FIRMA E FAI FIRMARE, IL FUTURO DELLE NOSTRE VITE E’ ADESSO

Si firma al link sottoscrivendo nell’apposito spazio alla fine del documento:

http://listatsipras.eu/blog/item/2851-siamo-a-un-bivio-manifesto.html

Bergamo 22.01.15, Comitato l’AltraEuropa di Bergamo

“L’Altra Europa”, le nostre precedenti info: qui


(25.01.15) ATENE. ALEXIS TSIPRAS RINGRAZIA GLI ELETTORI NELLA PIAZZA DELL’UNIVERSITA’

“Cittadini di Atene oggi il popolo greco ha fatto la storia. Il popolo greco ci ha dato un mandato molto chiaro, la Grecia lascia l’austerità, lascia dietro di sé anni di oppressione, la Grecia va avanti con la speranza verso un Europa che sta cambiando. Noi abbiamo fatto un passo avanti per incontrare tutti gli altri popoli dell’Europa. Da domani cominciamo un compito molto difficile. Chiudere con il circolo vizioso dell’austerità, annullare il memorandum dell’austerità. Il popolo greco ha messo la troika nel passato, il popolo greco ci dà il mandato per un rinascimento nazionale. Creeremo un governo per tutti e tutte, daremo fiducia a ogni greco e a ogni greca, lotteremo tutti insieme per ricostruire la nostra patria con onestà e amicizia. Non ci sono vincitori e vinti, è finita la Grecia degli oligarchi. Se ha vinto qualcuno ha vinto la Grecia del lavoro, della conoscenza, della creatività, che chiede tempo e spazio per un futuro dignitoso. Voglio ringraziare di cuore tutti voi. Ma anche le migliaia di persone che sono venute da tutta Europa per dimostrare la solidarietà dell’Europa. La nostra lotta è quella di ogni popolo che combatte contro l’austerità.
Il governo greco è pronto a collaborare per una vera nuova soluzione, per far uscire la Grecia dal circolo vizioso, per far ritornare la Grecia e l’Europa alla stabilità. Il nuovo governo non darà ragione a nessuna Cassandra, non accetteremo di inchinarci davanti a nessuna costrizione. Combatteremo per la democrazia a livello sociale e a livello amministrativo. Ci riprenderemo la speranza, il sorriso, la nostra dignità, vi voglio ringraziare di cuore a tutti voi che avete lottato con ottimismo, prendendo la speranza tra le mani. In questo momento storico in cui tutti ci guardano: vogliamo rassicurarvi sulla fatto che lotteremo tutti insieme per far restare il sole della democrazia e della dignità sopra la Grecia, insieme ce la faremo. Oggi festeggiamo, questo popolo ha bisogno di festeggiare. Forza e lottiamo insieme.”

* Bergamo, lunedì 26 gennaio, dalle ore 17.30, Bergamo, tutti in Piazza Vittorio Veneto per festeggiare con Syriza

“L’Altra Europa”, le nostre precedenti info: qui


(25.01.15) ELEZIONI IN GRECIA. “L’ALTRA EUROPA” DI BERGAMO CON SYRIZA!

* Domenica 25 gennaio, dalle ore 17.00 alle ore 21.00, presso l’ARCI di COLOGNOLA-BERGAMO (Via Rampinelli 10) collegamento via skype con interviste e commenti con la sede centrale di Syriza ad Atene

Tutti i sondaggi sulle elezioni in Grecia prevedono una affermazione di Syriza. Il risultato di Syriza e Tsipras alle elezioni greche non riguarda però solo Atene: stiamo parlando della prima vittoria di tutti i popoli europei contro il neoliberismo e le politiche di austerità. Il risultato greco può quindi aprire una nuova fase in Europa.
Per questo sosteniamo Alexis nella campagna elettorale e sosterremo Syriza dopo il 25 gennaio, affinché il futuro governo greco non venga lasciato solo nel contrastare le politiche di austerità dell’Unione Europea e della troika. L’eventuale vittoria di Syriza in Grecia contribuirà inoltre a cambiare il dibattito politico in ogni paese. Oggi l’Europa appare divisa tra i governi social-popolari e le diverse destre nazionaliste, razziste, xenofobe. Questa divisione è falsa e deformante: social-popolari e nazionalisti sono le due facce della stessa medaglia, quella del neoliberismo che tutti condividono. La vittoria di Syriza renderà evidente che l’alternativa in Europa è tra le politiche liberiste - nazionaliste o europeiste poco importa - e le politiche di alternativa, di uscita dall’austerità e di costruzione di un New Deal europeo. L’alternativa in Europa è tra la guerra tra i poveri - voluta tanto dalle destre come dai social-popolari - e la possibilità del popolo di sconfiggere speculatori, banchieri, grande borghesia. Per questo sosteniamo Tsipras e Syriza.
Il Comitato dell’AltraEuropa di Bergamo organizza un collegamento via skype con interviste e commenti il giorno delle votazioni domenica 25 gennaio 2015 dalle ore 17 alle ore 21 con la sede centrale di Syriza ad Atene dove si troverà il compagno bergamasco Ezio Locatelli. Alla fine della serata commenteremo il risultato delle elezioni greche. Per chi vuole partecipare l’evento avrà luogo presso la sede del Comitato dell’AltraEuropa provinciale Bergamasco a Bergamo presso l’ARCI di via Rampinelli n° 10 nel quartiere di Colognola.
In caso di vittoria di Syriza prevediamo di fare un presidio di festeggiamento in piazza Vittorio Veneto a Bergamo lunedi 26 gennaio 2015 alle ore 17,30 sino alle 19.30. (Il Comitato dell’AltraEuropa di Bergamo, Bergamo 22.01.15)

“L’Altra Europa”, le nostre precedenti info: qui


(16.12.14) BERGAMO. “L’ALTRA EUROPA” IN ASSEMBLEA

* Martedì 16 dicembre 2014, ore 20.45, a Bergamo presso la Sala ex Scuderie in via Borgo Palazzo 16

A tutti i comitati de L’Altra Europa della provincia e della città, ai soggetti politici interessati, a coloro che hanno sostenuto il progetto della lista e credono nella necessità di continuare nella costruzione di un soggetto di sinistra, antiliberista, europeo.

Per continuare il lavoro e/o rilanciare i comitati territoriali, ci troviamo martedì 16 dicembre alle ore 20.45 presso la Sala Ex Scuderie di Bergamo in via Borgo Palazzo, 16

“C’è una sinistra fuori dalla sinistra, che meriterebbe una rappresentanza politica degna di questo nome: è con loro che dobbiamo camminare”

Il documento di Marco Revelli ci offre una buona piattaforma di partenza, a noi discutere come proseguire.

Introduzione al dibattito di MARCO NORIS (Comitato bergamasco de “L’Altra Europa”)

Locandina: qui; documento di Marco Revelli: qui

L’Altra Europa. Le nostre precedenti info: qui


LA CAUSA GIUSTA: BASTA RENZI E LA TROIKA

Manifestazione nazionale: 29 Novembre, ore 14
Roma, Piazza Farnese

Il Jobs Act, lo “Sblocca Italia”, l’inciucio di Renzi-Berlusconi, l’abolizione dell’Art. 18 dello statuto dei lavoratori, i tagli drammatici agli Enti Locali a partire dai Comuni, ecc., stanno provvocando una reazione di rabbia popolare contro il governo Renzi. Riparte anche in Italia un movimento di opposizione sociale contro il governo e contro le politiche di austerità imposte dalla Troika (UE-BCE-FMI).

“L’ALTRA EUROPA con TSIPRAS” è parte di questo movimento. Infatti parteciperemo allo sciopero generale proclamato dalla CGIL per il 12 Dicembre. Ma la Lista Tsipras vuole fare qualcosa di più: indice una manifestazione nazionale sabato 29 novembre a Roma per costruire un soggetto di sinistra anti-capitalista in Italia.

“L’ALTRA EUROPA con TSIPRAS” di Bergamo organizza un pullman. La partenza è prevista per le ore 4.00 dal Piazzale della Malpensata di Bergamo. Il costo del pullman, che è in autofinanziamento, è di € 30 a testa (andata e ritorno).Per info e prenotazioni: 3494588095 (Laura)

* Per chi parte dalla zona della Valcavallina: info e prenotazioni tel. 338.9759975 (maurizio)

“L’Altra Europa”, le nostre precedenti info: qui


(21.11.14) BERGAMO. COS’E’ IL TTIP? INCONTRO PUBBLICO

* Venerdì 21 novembre, ore 20.45, Bergamo, Sala del Mutuo soccorso (via Zambonate, 33)

“Cos’è il TTIP? Cerchiamo di capire cos’è il Trattato Transatlantico Usa-Europa e perché è tenuto volutamente segreto”

Incontro pubblico con

FILIPPO PIZZOLATO Docente di Diritto pubblico presso l’Università degli studi di Milano-Bicocca

MARCO NORIS Saggista, attivista commercio equo-solidale e della finanza etica

CLEMENTINA GABANELLI Docente di economia e diritto

Durante la serata verrà proiettato il filmato a fumetti “Ttip secret - No al trattato di Troya”

Organizza il Comitato bergamasco de “L’Altra Europa con Tsipras”

(29.11.14) ROMA. MANIFESTAZIONE NAZIONALE “L’ALTRA EUROPA CON TSIPRAS”. Durante l’assemblea raccoglieremo le prenotazioni per il pullman per andare a Roma. Per info: 3494588095 (Laura)


(26.11.14) CASTELLI CALEPIO (bg). ASSEMBLEA DE “L’ALTRA EUROPA CON TSIPRAS”

Un’Altra Italia è possibile.

* Per continuare il lavoro iniziato con “L’altra Europa con TSIPRAS”

* Per costruire anche sul nostro territorio una rete tra tutti i soggetti, le associazioni, le forze politiche e sociali che si oppongono alle politiche neoliberiste e di austerità

* Per mettere al primo posto le persone, il lavoro, la solidarietà

Mercoledì 26 Novembre, ore 21:00
Sala polivalente nel centro storico di Calepio
(Via Fra’ Ambrogio da Calepio – Castelli Calepio)

Intervengono:

DINO GRECO già segretario Camera del Lavoro di Brescia e direttore di Liberazione

MICHELE MONTELEONE assemblea per le riforme costituzionali de “L’Altra Europa”


A cura del Coordinamento Valcalepio “L’ALTRA EUROPA con TSIPRAS” (in formazione)
Info: Andrea 333-5926883 - Claudio 333-8737525

*** Sabato 29 Novembre a Roma: manifestazione nazionale “L’Altra Europa con Tsipras” - pullman in partenza anche da Bergamo (per info c/o Prc-bg: tel. 035.225034 ore 15.00/19.00 da lunedì a venerdì)

Locandina: qui; L’Altra Europa, le nostre precedenti info: qui


Pagina successiva »