(16-17.11.16) CASAZZA. VOLANTINAGGIO PER IL NO e DIBATTITO

* Mercoledì 16 novembre, ore 9.00-12.00, banchetto e volantinaggio al mercato di Casazza a cura del Comitato per il NO - Valcavallina

* Giovedì 17 novembre ore 20.45 presso la Sala consiliare del Comune di Casazza, INCONTRO DIBATTITO con il prof. GIAN GABRIELE VERTOVA (del Comitato in difesa della Costituzione, sostenitore del NO) e MARIO BARBONI (consigliere regionale, sostenitore del SI). Locandina: qui

Info a cura a cura del Comitato per il NO alle modifiche costituzionali - Zona Valcavallina. Per comunicazioni: v.cavallinavotano@yahoo.com oppure ai tel. 3389759975 (maurizio m.) e 3332579937 (aldo v.)


(09.04.16) CASAZZA. LETTURE RESISTENTI. PRESENTAZIONE E LETTURE DA “IL PARTIGIANO BIBI” di GIUSEPPE BRIGHENTI

* Sabato 9 aprile 2016, alle ore 18.oo, a Casazza, Sala consiliare del Comune

COMUNE DI CASAZZA, COMMISSIONE BIBLIOTECA; collaborano Gas Casazza, Bottega Altromercato, partecipa A.N.A. Casazza e Biblioteca “Di Vittorio”, ANPI Sez. “13 MARTIRI” LOVERE - Sez. “GIUSEPPE BRIGHENTI” -  ENDINE GAIANO Valli Calepio – Val Cavallina

Storie di donne e uomini nei giorni della Resistenza in Val Cavallina

Sul loro volto si leggeva una certa preoccupazione per il fatto che quella polenta doveva sfamare altre tre persone…Il cibo era un po’ poco per sei uomini, una vecchia e due cani, ma ognuno ebbe ugualmente la sua parte stabilita dalla vecchia” G. Brighenti (Brach)

Segue musica e apericena con i gruppi d’acquisto equosolidale e amici della Malga Lunga

Locandina: qui


Sul fondovalle, lungo un canale derivato dal Cherio, venne fondato un insediamento fortificato ed a carattere produttivo, che costituisce il nucleo medievale più originale ed interessante della zona giunto fino a noi. La produzione fu legata alla presenza dell’acqua e si pensa furono realizzati almeno due mulini, con edifici di servizio annessi.
Nel 1482, dopo oltre due secoli di vita del nucleo, i mulini, entrambi a due ruote e quattro mole, lavoravano cereali e legumi.
L’evoluzione edilizia del complesso, oltremodo intricata, prende avvio dalla fondazione dell’impianto, formato probabilmente da due cortine di edifici contrapposte e collegate da una cinta muraria, e vede il progressivo infittimento del tessuto edilizio, dapprima negli spazi liberi lungo il perimetro e successivamente, a causa della privatizzazione, nelle aree centrali, forse in origine destinate a corte comune.
La parte maggiormente conservata, il corpo est, presenta elementi architettonici dai caratteri talvolta inconsueti, come ad esempio le lavorazioni a rilievo su alcune porte che fanno propendere per una datazione ai primi decenni del XIII secolo.  (da invalcavallina.it: qui)

Altre foto: qui


(25.07.15) CASAZZA. FOTO DAL BORGO DI COLOGNOLA


L’attuale abitato di Colognola si sviluppò sulla base di un nucleo documentato nella seconda metà del XV secolo, ma risalente almeno alla fine del XIII.
L’insediamento originario, un piccolo borgo fortificato comprendeva, nella seconda metà del ‘400, alcune case d’affitto per i coloni, e racchiudeva anche l’abitazione del signore, a quest’epoca Antonio Suardi, costituita da un edificio residenziale collegato alla torre. (da invalcavallina.it: qui)

Altre foto: qui


(15.05.15) CASAZZA. SERATA INFORMATIVA E PROIEZIONE DEL DOCUMENTARIO “ROVETTA. SE ANCHE STANOTTE DURASSE CENT’ANNI”

* Venerdì 15 maggio, ore 20.45, a Casazza, c/o Sala Consiliare, Municipio, Via della Pieve 2; ingresso libero - tutta la cittadinanza è invitata a partecipare (a cura di Anpi - sezione Valcavallina e Valcalepio in collaborazione con “I ribelli della montagna”)

Rovetta è un piccolo paese della provincia bergamasca: 4000 anime ai piedi della Presolana, in alta Val Seriana.
Dal 1986, ogni anno simpatizzanti e nostalgici camerati provenienti da tutta Italia si riuniscono nel piccolo cimitero del paese per commemorare i miliziani della RSI della Legione Tagliamento fucilati dai partigiani, in quello che nel corso degli anni è diventato uno dei maggiori raduni nazifascisti in Italia.
E come ogni anno si ritroveranno, il 24 Maggio 2015, in una parata di effigi nazifasciste, teste rasate, saluti romani e inni al Duce; il tutto alla luce del sole, tra il silenzio-assenso delle istituzioni e la benedizione del loro prete in camicia nera: Padre Tam.
È proprio questa che si ritrova a Rovetta ogni annoquell’Italia che vuole oltraggiare la memoria di chi ha lottato per la liberazione della nostra terra dalla follia fascista, celebrando come martire una delle più feroci ed efferate squadracce del periodo più buio della storia del nostro Paese.
L’obiettivo della serata è quello di mostrare il vero volto che si cela dietro il raduno di Rovetta, un bieco tentativo di mistificazione storica che vuole stravolgere la realtà dei fatti, ma teme di mostrarsi per ciò che in realtà è, nascondendosi dietro l’apparenza del semplice ricordo di vecchi amici scomparsi, è quello di mostrare ciò che avviene ai margini di questo raduno: mostrarvi il vero volto di questinostalgici revisionisti, non tanto nei loro vestiti e nelle loro pose da ventennio, ma in quello che nascondono e in quello che si portano realmente appresso. Mostrarvi la nuda e cruda realtà, raccontarvi la storia dei fatti che si svolsero a Rovetta quel 28 Aprile del 1945.

Locandina: qui


(23.03.13) VALSUSA. “DIFENDI IL TUO FUTURO”. MANIFESTAZIONE NO TAV

* Sabato 23 marzo, ore 14, dalla Piazza d’Armi di Susa a Bussoleno

Invitiamo tutti e tutte a manifestare contro questo scellerato progetto che con il passare del tempo, l’avanzata della crisi economica nazionale e internazionale, diviene sempre più inutile e insostenibile, non solo per il nostro territorio ma per tutto il Paese.

Sabato 23 marzo, pullman anche dai paesi della Valcavallina. Chi vuole venire alla manifestazione con noi, prenotarsi chiamando il numero 338.9759975. Partenza dalle ore 8.30 da Casazza e poi Borgo di Terzo, Luzzana, Trescore, San Paolo d’Argon etc.. Oppure ore 9.30 a Bergamo-Piazzale Malpensata. Costo: 15 Euro. Ritorno alle ore 22.00 circa

NO TAV, le nostre precedenti info: qui

(16 e 17.02.13) CASAZZA - LUZZANA - MONTELLO VOTA “RIVOLUZIONE CIVILE” (elezioni politiche) VOTA “ETICO! A SINISTRA-PER UN’ALTRA LOMBARDIA” (elezioni regionali)

Banchetti del Circolo Prc-Valcavallina a sostegno delle liste “RIVOLUZIONE CIVILE-INGROIA” (Camera e Senato) e “ETICO! A SINISTRA PER UN’ALTRA LOMBARDIA” (elezioni regionali)

* SABATO 16 FEBBRAIO, CASAZZA ore 15.00 - 18.00, banchetto e volantinaggio, via Nazionale 47 (Super Shopping)

* DOMENICA !7 FEBBRAIO, LUZZANA ore 9.00 - 2.00, banchetto e volantinaggio, Piazza Melis

* DOMENICA 17 FEBBRAIO, MONTELLO, ore 9.00 - 12.00, banchetto e volantinaggio nella piazza davanti al Comune. Interviene: Marco Sironi (candidato consigliere regionale lista “Etico! A sinistra per un’altra Lombardia”)

Info: tel. 349.8782624 (tiziano g.)

(01 - 02.12.12) CASAZZA, VIGANO SAN MARTINO, BERZO SAN FERMO BANCHETTI RACCOLTA FIRME REFERENDUM PENSIONI E LAVORO

* CASAZZA, sabato 1 dicembre, ore 14.00 - 17.00, banchetto in via Nazionale, nei pressi supermercato Migross

* BERZO SAN FERMO, domenica 2 dicembre, ore 9.00 - 12.00, banchetto incrocio ingresso via Europa

* VIGANO SAN MARTINO, domenica 2 dicembre, ore 9.00 - 12.00 banchetto in via Prada (monumenti)

SOSPESO fino a data da destinarsi il banchetto previsto giovedì 29 novembre a SAN PAOLO D’ARGON (via Colleoni- zona Lediberg)

Si potrà firmare per i referendum: contro le manomissioni dell’articolo 18 (1 firma), per ripristinare la centralità del contratto nazionale di lavoro, abrogando l’articolo 8 (1 firma) e per abrogare la “riforma Fornero” sulle pensioni (2 firme). Presentarsi con documento di riconoscimento; per altre info tel. 338.7268790 - Luca

* Nella zona Valcavallina, si può firmare anche nei seguenti comuni (con documento di identità): ALBANO SANT’ALESSANDRO - BERZO SAN FERMO - BORGO DI TERZO - CASAZZA - CENATE SOPRA - CENATE SOTTO - COSTA DI MEZZATE - ENDINE GAIANO - ENTRATICO - GORLAGO - LUZZANA - MONASTEROLO DEL CASTELLO - MONTELLO - RANZANICO - SAN PAOLO D’ARGON - SPINONE AL LAGO - TRESCORE BALNEARIO - VIGANO SAN MARTINO - ZANDOBBIO

Referendum 2012, le nostre precedenti info: qui


(20.08.12) VALCAVALLINA. ROTTO L’ACQUEDOTTO DEI LAGHI. MANCA L’ACQUA IN VARI COMUNI

*Disservizi potrebbero verificarsi anche a San Paolo d’Argon

A causa di un guasto sull’adduttrice dell’acquedotto dei Laghi, verificatasi a Endine Gaiano, è interrotto il servizio di erogazione di acqua potabile nei seguenti comuni:
Endine Gaiano, Ranzanico, Spinone al Lago, Casazza, Borgo di Terzo, Grone, Luzzana, Vigano S. Martino, Cenate Sopra, Cenate Sotto, Gaverina Terme, Zandobbio e Gandosso
.
Disservizi per carenza d’acqua potrebbero verificarsi nei seguenti comuni: Trescore Balneario, San Paolo D’Argon, Solto Collina, Riva di Solto, Fonteno, Berzo San Fermo, Foresto Sparso, Gorlago, Carobbio degli Angeli, Chiuduno, Telgate, Castelli Calepio e Grumello del Monte e Credaro. I tecnici, prontamente intervenuti, stanno approntando tutte le misure tecniche per la riparazione della condotta ed il ripristino dell’erogazione.
Si avvisa la cittadinanza che il servizio potrebbe restare sospeso anche per 24 ore. (fino alle ore 16.30 secondo l’Eco di Bergamo). Cfr. Bergamonews.it e
Ecodibergamo.it

Aggiornamenti: Qui


(28.07.12) CASAZZA. RACCOLTA PER L’EMILIA TERREMOTATA

Sabato 28 luglio dalle 10 alle 18 all’entrata del centro commerciale Migross di Casazza, per iniziativa di alcuni nostri compagni in collaborazione con le Brigate di Solidarietà Attiva (cfr. qui), si è tenuto il banchetto per la raccolta solidale a favore della popolazione terremotata dell’Emilia. La risposta della cittadinanza è stata molto attenta e attiva. Sono stati raccolti 3 quintali di generi alimentari (scatolame, pasta, tonno, riso, olio, biscotti ecc) e prodotti per l’igiene intima (sapone, dentifricio, ecc), portati nella stessa serata al centro di raccolta e distribuzione popolare di Cavezzo (Mo), uno dei centri più colpiti dal terremoto. Sono passati oltre due mesi, ma nelle zone terremotate la situazione è ancora molto precaria. Dopo le ferie, l’iniziativa di Casazza verrà replicata in altri paesi della Valcavallina. Si ricorda infine che negli spazi della Festa di Liberazione di Torre Boldone, dal 17 al 26 agosto, sarà possibile acquistare parmigiano terremotato, cfr. qui.

Foto dal banchetto di Casazza, da Cavezzo e di altri paesi colpiti dal terremoto: qui


Pagina successiva »