(03.07.12) BIANZANO. PROFUGHI AFRICANI PER PROTESTA DEVASTANO HOTEL “BONANZA”

Così informano i media bergamaschi a proposito della protesta clamorosa messa in atto dai profughi relegati a Bianzano (da quanto tempo?) in vista del nuovo trasferimento. “Il trasferimento, coordinato dalla Prefettura insieme alla Caritas, non è andato giù però ad alcuni di loro che con rabbia se la sono presa con le camere dell’hotel: hanno infatti inscenato una vera e proria rivolta denundanosi in giardino e minacciando di togliersi la vita. Sono entrati nelle stanze e hanno devastato tutto quello che capitava loro sotto tiro. Poi se la sono presa anche con la titolare che ha dovuto rinchiudersi nella sala ristorante insieme al figlio e chiamare i carabinieri mentre alcuni degli ospiti riuscivano a entrare a forza nella sala. Anche un carabiniere è stato leggermente ferito. Alla fine due dei profughi sono stati arrestati.” (Bergamonews.it 03.07.12: qui) Ciò che stupisce è che a più di un anno dalla guerra in Libia la questione dei profughi non abbia ancora trovato un degna e umana conclusione. Cfr. anche L’Eco di Bergamo 03.07.12: qui; Bergamo.corriere.it 03.07.12: qui ; “Soggiorno profughi, il ministero non paga da gennaio”, Bergamo.corriere.it 04.07.12: qui

Migranti, precedenti info: qui