Dopo anni di costose cene natalizie alla Sala del Sole pagate con soldi pubblici (dai 5 ai 7 mila euro), l’assessore Claudio Speranza - in risposta alla e-mail di un nostro compagno - ci comunica che quest’anno “per quanto riguarda il costo è bene che sappiate che il senso di appartenenza al territorio e alla causa di alcuni benefattori hanno provveduto a sostenerlo”. Che a pagare la ”cena della comunità” non sia più il comune, cioè tutta la comunità, ma i privati, è un risultato significativo che giunge in seguito alla nostra pubblica denuncia dello scorso anno (cfr. alternainsieme.net 19.12.10: qui). Dopo le falcidie ai bilanci dei comuni e delle famiglie operati dalle manovre finanziarie del governo Bossi - Berlusconi prima e dal governo Monti ora, anche la nuova amministrazione ha finalmente realizzato che sarebbe scandaloso buttare via soldi pubblici - di fronte ai sacrifici imposti ai cittadini - per un’operazione di immagine: una “cena della comunità” su invito riservato peraltro solo ad una piccolissima parte della comunità. La cena 2011 si è tenuta ieri sera ma non ci è ancora dato di sapere chi siano i benefettori della causa e se intendano benignamente accollarsi pure qualche quota delle spese delle passate edizioni…

“Cena natalizia” a San Paolo d’Argon, precedenti info: qui


(15.01.11) SAN PAOLO D’ARGON QUANTO E’ COSTATA LA CENA NATALIZIA DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE (22.12.10)

Con un volantino alla cittadinanza (qui) la lista L’Alternativa – San Paolo d’Argon aveva denunciato appena prima delle feste questa spesa dell’Amministrazione comunale, ritenendola quantomeno inappropriata, tanto più se rapportata ai bisogni sociali in questi tempi di crisi economica. Per quantificare i costi ci eravamo basati sui documenti degli anni scorsi. Ora però nel sito del Comune di San Paolo d’Argon è stata pubblicata la specifica “determinazione” riferita alla cena augurale del 22.12.10 scorso. Tale cena è costata euro 5.809,50, poco più di quella dello scorso anno (2009), che invece era costata euro 5.769,25. Giusto per fare un raffronto si ricorda che per le borse di studio destinate agli studenti delle superiori l’Amministrazione comunale ha previsto uno stanziamento di 5.000 euro, mentre per il contributo alle famiglie per i libri della scuola media sono stati stanziati poco più di 6.000 euro. La spesa di 5.809,50 euro è stata imputata ai capitoli 1880 “Spese prestazione servizi sociali” (euro 5.484: 5.250 per il ristorante e 234 per l’impresa di pulizie), 1477.10 “Spese prestazione servizi iniziative culturali” (i 300 euro per l’”animatrice”) e 1043.40 “IRAP collaborazioni ufficio segreteria” (euro 25.50). A queste cifre va però aggiunta quella per i cartoncini dell’invito, stampati in lussuosa carta pergamenata, costo che non è indicato nella determinazione e che non siamo pertanto in grado di quantificare.

Determinazione n. 297 21.12.10 del Comune di San Paolo d’Argon: qui. Precedente info: qui


(19.12.10) SAN PAOLO D’ARGON Siamo nel pieno della crisi economica, ma l’Amministrazione comunale non rinuncia alle spese augurali e di immagine. Con i soldi di tutti

Anche quest’anno nel periodo natalizio si assiste ad un susseguirsi di iniziative augurali, tra cui pranzi e cene, promosse dall’Amministrazione comunale, con un notevole lievitare di spese. Il costo, per esempio, della sola “Cena della Comunità” prevista per il 22 dicembre si aggira tra i 6 e i 7 mila euro (ci basiamo sulle delibere degli scorsi anni), più del contributo alle famiglie per i libri di testo della scuola media (circa 6.000 euro) o per le borse di studio agli studenti delle superiori (5.000 euro). E’ di questi giorni la notizia che 1.500 persone (un numero davvero impressionante!) si stanno rivolgendo ai servizi sociali dell’ex Comunità Montana (a cui fa capo anche il nostro comune), perché non riescono più a farcela. Sono persone rimaste disoccupate, cercano un lavoro, hanno un reddito decurtato dalla cassa integrazione o non più sufficiente a garantire una vita dignitosa, sono in difficoltà con l’assistenza agli anziani, non riescono a pagare luce, gas, affitto, rischiano di rimanere senza casa. La crisi morde anche a San Paolo d’Argon, e con i soldi che l’Amministrazione comunale sta spendendo per rappresentanza ed immagine si potrebbe invece alleviare o addirittura risolvere almeno qualcuna delle situazioni familiari e personali più drammatiche. Gli auguri sono una cosa importante, perché servono a consolidare le relazioni fra le persone e la “coesione sociale”. Non è però accettabile che le spese per gli auguri vadano a discapito del dovere della solidarietà. L’Alternativa - San Paolo d’Argon. Volantino: qui

Determinazioni comunali “Cena” 2007: qui; “Cena” 2009: 1 - 2 - 3


(20.12.08) SAN PAOLO D’ARGON AMM.COM.: QUANTO COSTA LA CENA NATALIZIA?


Nemmeno per  questo natale 2008, nonostante si manifestino ovunque i prodromi di una preoccupante crisi economica, la nostra Amministrazione comunale ha rinunciato alla “cena augurale della comunità. E’ il cenone, rigorosamente ad invito, che si è appena svolto nella cosiddetta “Sala del Sole”, venerdì 19 dicembre con una nutrita partecipazione (ma senza invito non si entra!). Quanto è costato alla comunità? Anche se gli inviti sono riservati a pochi, i costi ricadono su tutti i cittadini, anche su chi non ha mangiato né è stato invitato. L’anno scorso (cena della comunità 2007) erano stati messi a bilancio 6.719,90 euro. Per gli assegni di studio (scuole medie e superiori) o per i libri di testo (scuole medie) il Piano di Diritto allo studio 2008/2009 prevede cifre inferiori (rispettivamente 5.000,00 e 5.908,08). Comune di San Paolo d’Argon, Determinazione 559 del 4.12.07: qui