(05.11.11) STRADE PROVINCIALE 91 e STATALE 42 TUTTI GLI APPALTI ALLA STESSA IMPRESA?

Nei giorni scorsi abbiamo ricevuto dalla Valcalepio una mail molto indignata per la lentezza dei lavori con cui procede la costruzione del secondo lotto da Costa di Mezzate a Chiuduno della variante alla Strada Provinciale 91. I lavori per questo nuovo tratto di strada sono stati aperti solo nel maggio 2010, mentre la consegna sarebbe prevista per il 25 aprile prossimo. Una cosa che non sapevamo è che la ditta che ha vinto l’appalto per quest’opera (18.500.000 euro, secondo l’ultima modifica in corso d’opera - agosto 2011: cfr. QUI), o per lo meno l’impresa capofila, è la Milesi geom. Sergio Srl di Gorlago. Si tratta della stessa ditta che ha vinto - non senza svariate vicissitudini di ricorsi alla giustizia amministrativa di cui abbiamo informato anche noi (cfr. QUI) - l’appalto per la statale 42 da Albano Sant’Alessandro a Trescore Balneario. Non è che a costruire tante strade sempre le stesse ditte da qualche parte si sia costretti a fare ritardi? Così si chiedono in Valcalepio, e così ci chiediamo pure noi. Pur non essendo patiti dell’asfalto, siamo in ogni caso convinti che, quando si è deciso di fare una strada, la si faccia nel miglior modo e nel minor tempo possibili. Last but not least, ricordiamo che la geom. Milesi Srl è tuttora impegnata pure nella costruzione del nuovo municipio di San Paolo d’Argon nell’ex filatoio (cfr. QUI)


(28.02.11) Lombardia, Anas. Consegnati i lavori di costruzione della variante alla SS42 tra i Comuni di Albano Sant’Alessandro e Trescore Balneario

Riproduciamo il comunicato integrale di Anas Lombardia. “L’Anas comunica che sono stati consegnati oggi all’impresa Milesi Geom. Sergio S.r.l. con sede in Gorlago (BG) i lavori di costruzione della variante alla strada statale 42, nel tratto compreso tra i Comuni di Albano Sant’Alessandro e Trescore Balneario. Lo sviluppo complessivo dell’intervento è pari a 4,611 km. Le opere d’arte maggiori dell’intervento sono una galleria artificiale, un cavalcavia, un ponte di attraversamento al torrente Zerra ed uno di attraversamento del Rio Seniga e due sottovia di svincolo. I benefici principali dell’intervento saranno quelli di liberare i centri abitati di San Paolo d’Argon, Albano Sant’Alessandro e Trescore Balneario dal traffico di passaggio, soprattutto pesante, che – ad oggi – li attraversa. Inoltre, la nuova opera prevede – lungo l’asta principale – la realizzazione di svincoli a due livelli, al fine di evitare le intersezioni a raso e, conseguentemente, di innalzare gli standard di sicurezza dell’arteria viaria. Il progetto esecutivo è stato redatto dall’impresa aggiudicataria dell`appalto integrato e approvato dall’Anas S.p.A. L’importo complessivo dell’intervento è di oltre 15 milioni di euro e l’ultimazione dell’opera è prevista per la fine del 2012. Milano, 28 febbraio 2011″

Cfr. qui. Le nostre precedenti info: qui


(17.09.10) STATALE 42 “ENTRO GENNAIO L’INIZIO DEI LAVORI DELLA VARIANTE ALBANO-TRESCORE” Lo dichiara l’assessore provinciale alla viabilità Giuliano Capetti. Dopo le disavventure con il Tar del Lazio, che aveva fatto rifare la gara d’appalto (cfr. le nostre precedenti info), pare tutto a posto, anche se “al momento non sono comunque esclusi ricorsi, che potrebbero far slittare nuovamente l’inizio dei lavori”. Anche la vicenda di questa specifica  variante è in ballo da molti anni, ma non si è perso tempo perché la programmazione urbanistica del territorio con la scusa della variante ha già orientato un sacco di operazioni speculative, quali centri commerciali, interporto, aree industriali e quant’altro. Col risultato che il traffico aumenta e aumenterà, i paesi rimarranno intasati, le code saranno sempre in agguato. Dove la variante lascerà libera la Statale attuale, ci si preoccupa molto che il traffico non diminuisca per non intralciare centri e piani commerciali (Pgt di San Paolo d’Argon, ad esempio) e dove la variante va a sboccare, ci si preoccupa moltissimo di preparare nuove aree commerciali per intercettare quelli che usciranno dalla superstrada (Pgt di Luzzana, ad esempio). Così va il mondo. Cfr. BergamoNews.it 17.09.10: qui. Le nostre precedenti info: qui


(15.07.10) STATALE 42 “LE RUSPE SONO PRONTE” Così titola L’Eco di Bergamo a proposito della Variante Albano-Trescore dopo che l’appalto ha superato lo scoglio del Tar del Lazio. Ma ci sono svariate altre pratiche da fare e il titolare dell’impresa che ha vinto l’appalto, geom. Sergio Milesi, dichiara che i lavori non potranno comunque partire prima del prossimo 1° dicembre. L’Eco di Bg 15.07.10: qui

Le nostre precedenti info: qui


(10.06.10) STATALE 42 RIAGGIUDICATO ALL’IMPRESA “MILESI” L’APPALTO DELLA VARIANTE ALBANO-TRESCORE A seguito della sentenza del Tar, l’Anas ha rifatto la procedura con lo stesso esito della prima aggiudicazione. Tra quattro mesi potrebbero partire i lavori, se non ci saranno altri ricorsi. Incrocia le dita il sindaco Finazzi di Trescore (Ln), mentre il sindaco Odelli di Albano (Ln anche lui) dichiara che “il nostro paese non ne può più di traffico e inquinamento”, anche se la variante non ridurrà granché né di traffico né di inquinamento nel suo comune, anzi! Dal canto suo l’on. Sanga (Pd) spera che “sia finito il tempo delle carte e si possa finalmente arrivare alle ruspe”.

L’Eco di Bg 10.06.10: qui. Le nostre precedenti info: qui


(27.05.10) STATALE 42 IL TAR DEL LAZIO HA BOCCIATO L’APPALTO DELLA VARIANTE DA ALBANO A TRESCORE Non va bene l’esito della gara che aveva assegnato l’appalto all’impresa Milesi di Gorlago. Accolto quindi il ricorso della ditta seconda classificata (Cavalleri di Dalmine). L’inizio dei lavori scivola nei tempi, mentre l’Anas ha annunciato entro la fine maggio (sic!) un nuovo pronunciamento che tenga conto di quanto espresso. Le ragioni dell’annullamento della gara d’appalto starebbero nel fatto che lo stesso presidente della commissione aggiudicatrice aveva espresso “forti perplessità” in particolare circa le motivazioni a sostegno dell’aggiudicazione. Una questione - ci par di capire - non di poco conto, ma anche l’On. Sanga (Pd) si limita a ribadire l’adagio che “un Paese moderno deve porsi il problema dell’efficienza del funzionamento della macchina pubblica: tempi così lunghi sono inaccettabili”. Bergamonews 27.05.10: qui. L’Eco di Bg 27.05.10: qui. Le nostre precedenti info: qui


(18.12.09) VARIANTE STATALE 42 IL TAR DEL LAZIO RIMANDA L’INIZIO DEI LAVORI Per il tratto di variante da Albano Sant’Alessandro a Trescore Balneario (4,5 km.), assegnato qualche tempo fa l’appalto ad una ditta di Gorlago, i lavori erano stati annunciati per il settembre scorso, al massimo per questo dicembre (L’Eco di Bergamo 02.08.09: qui). Nulla da fare! A seguito del ricorso della ditta di Dalmine che aveva anch’essa concorso per l’appalto arrivando però solo seconda, il Tribunale amministrativo ha sospeso tutto e riesaminerà la pratica nel prossimo febbraio. Si perderà così altro tempo. Se poi venisse accolto il ricorso, tutte le procedure per l’appalto sarebbero da rifare. “Furiosi” i sindaci della zona che si vedono  piovere addosso questa doccia gelata proprio alla vigilia di Natale; dal canto suo il parlamentare locale del Pd se la prende con le procedure “farraginose”. Non è che, anche a causa della fretta, le cose si sono fatte non proprio al meglio, tanto che il Tar ora vuole vederci più chiaro? E allora dobbiamo abolire il Tar e… il diritto? L’Eco di Bergamo 18.12.09: qui

Leggi tutto…