Una delegazione del comitato Seriate X Tutti – Basta discriminazioni ha partecipato alla manifestazione del Primo Maggio che si è svolta a Bergamo. Dopo le mobilitazioni delle scorse settimane continua l’impegno del comitato di Seriate perché venga ritirata l’odisoa tassa discriminatoria imposta contro gli immigrati non comunitari dall’amministrazione comunale di Seriate dopo gli analoghi provvedimenti presi a Bolgare, Telgate, Albino. Ricordiamo che il comitato si riunisce tutti i martedì dalle ore 21.00 a Seriate, in Via Marconi 40; sono inviati a partecipare tutti gli interessati (prossimo incontro martedì 5 maggio). Per comunicazioni: tel. 338.9759975 - mail: enrico.rita55@alice.it

Le nostre precedenti info: qui


(14.04.15) SERIATE. “SERIATE X TUTTI” DOPO LA MANIFESTAZIONE DI SABATO 11 APRILE. COMUNICATO

CONTINUA PIU’ FORTE LA MOBILITAZIONE CONTRO LA “TASSA DISCRIMINATORIA” E CONTRO LE CAMPAGNE DI ODIO E PAURA

“Seriate X Tutti” è molto soddisfatta della manifestazione che si è svolta sabato nella nostra città per chiedere all’Amministrazione comunale di ritirare l’odiosa tassa antimmigrati del certificato di idoneità alloggiativa i cui costi - a carico esclusivamente delle famiglie non comunitarie - sono stati portati da 70 a 220 euro (nel resto d’Italia sono poche decine di euro, a Roma 35 euro, in molte città solo… 50 centesimi!).
E’ stata una manifestazione partecipata e plurale, che ha visto la presenza di tanti immigrati, associazioni, sindacati e altre forze impegnate sul terreno della solidarietà e dell’integrazione.
Una festa che ha percorso le vie del paese portando una carica nuova, “meticcia”, a significare che anche a Seriate la solidarietà tra cittadini e famiglie italiane e immigrate è viva e reale, a fronte di una amministrazione comunale ancora attardata ad innalzare muri e barriere che non hanno ragione di esistere.
Una manifestazione che ha parlato a tutta la città, malgrado le istituzioni abbiano vanamente cercato di isolarla mobilitando uno schieramento di forze dell’ordine tanto spropositato quanto inutile.
I problemi sul cammino dell’integrazione non si risolveranno né con le campagne strumentali di odio e paura né tanto meno con le tasse vessatorie contro gli immigrati.
Questo il messaggio forte che la manifestazione le persone (poco meno di un migliaio) che vi hanno partecipato hanno ribadito con forza e determinazione sabato scorso a Seriate.
Confortati da questo straordinario risultato, il nostro comitato intende proseguire e rafforzare la sua mobilitazione fino quando questa assurda tassa di 220 euro non sarà ritirata.
Comunicheremo a breve le nostre prossime iniziative, ricordando che il Comitato - aperto a tutti gli interessati - si riunisce il martedì alle ore 21, in Via Marconi 40 a Seriate. (Seriate, 14.04.15)

* Comitato Seriate X tutti - No discriminazioni. Per info e adesioni: cell. 338 9759975 - mail: enrico.rita55@alice.it . Il Comitato si riunisce tutti i Martedì dalle ore 21.00 in via Marconi, 40 - Seriate. Alcune foto della manifestazione: qui



Il comitato “Seriate x tutti”, che ha promosso la manifestazione odierna, si riunirà martedì 14 aprile (alle ore 21.00 a Seriate in Via Marconi 40: tutti gli interessati sono invitati a partecipare!). Il comitato esprimerà in tale sede, in modo plurale e articolato, le sue valutazioni sulla manifestazione di oggi, oltre a decidere i prossimi passaggi della lotta contro l’odiosa tassa discriminatoria che anche l’amministrazione comunale di Seriate (leghista) ha voluto imporre nei mesi scorsi e contro la quale vogliamo andare fino in fondo. Chi scrive tuttavia ritiene che la manifestazione di oggi sia stata bellissima: perché profondamente antirazzista (antifascista!), plurale, determinata. E questo è merito di tutti coloro che vi hanno partecipato, italiani e immigrati, nonché delle compagne e dei compagni che vi hanno profuso il loro impegno. La giornata odierna dimostra che ci sono – anche nei nostri paesi - le condizioni per andare avanti: per costruire cioè l’unità di tutti coloro che subiscono le politiche di austerity, sconfiggendo il razzismo e isolando la propaganda di chi vuole la guerra contro i più poveri solo per rafforzare i poteri forti e il finanzcapitalismo responsabile della crisi economica e delle sofferenze di milioni di persone.

Le altre foto: qui


Seriate è per tutti: no alla tassa discriminatoria contro gli immigrati

* Sabato 11 aprile, MANIFESTAZIONE a Seriate: ore 14.30, ritrovo in Piazza Bolognini - conclusione piazzale di fronte al Comune: interventi, microfono aperto, e poi musica, giocoleria e cibo in quantità.

Alcuni comuni amministrati dalla Lega Nord, tra cui quello di Seriate, hanno deciso di aumentare in modo esagerato il costo del “certificato di idoneità alloggiativa” (+314%, da 70 a 220 €), che solo gli immigrati non comunitari sono tenuti a presentare per il permesso di soggiorno, il lavoro, i ricongiungimenti familiari.

E’ una vera e propria tassa discriminatoria che colpisce di fatto alcune delle categorie più deboli della popolazione.

Di fronte ad una crisi economica che sembra non avere mai fine, occorre respingere ogni idea di discriminazione e rafforzare invece la solidarietà e le politiche che la realizzano concretamente, nel rispetto di ogni diversità.

Seriate è per tutti. In quanto cittadini italiani e stranieri chiediamo che questa tassa discriminatoria venga ritirata. Siamo impegnati a cooperare insieme, per l’integrazione, nella lotta contro la crisi economica, per la soluzione dei problemi che riguardano la nostra città, secondo uno spirito volto alla pace ed alla fratellanza fra i popoli.

* Comitato Seriate X tutti - No discriminazioni. Per info e adesioni: cell. 338 9759975 - mail: enrico.rita55@alice.it . Il Comitato si riunisce tutti i Martedì dalle ore 21.00 in via Marconi, 40 - Seriate. Evento Fb: Qui

*  Volantino: frontetraduzione avviso (spagnolo, arabo, inglese, francese)

* Hanno aderito all’appello: CGIL, CISL, FIOM, FIM, ACLI, A.N.P.I., ASSOCIAZIONE “CENTRO STORICO”, ASSOCIAZIONE “STATALE 42″, ASSOCIAZIONE NIGERIANA BERGAMO, COMUNITA’ RUAH, “L’ALTERNATIVA” S. PAOLO D’ARGON, MOVIMIENTO AL SOCIALISMO BOLIVIA-ITALIA, ASSOCIAZIONE “IL PORTO” DALMINE, PIAZZA DANTE JAM, COORDINAMENTO COLLETTIVI E STUDENT* BG, UNIONE DEGLI STUDENTI BERGAMO, UNIONE INQUILINI, ASSOCIAZIONE INQUILINI E ABITANTI (AsIA), CONFEDERAZIONE UNITARIA DI BASE (CUB), UNIONE SINDACALE DI BASE (USB), ARCI BERGAMO, COMITATO “ROMPIAMO IL SILENZIO” BERGAMO, “IL SINDACATO E’ UN’ALTRA COSA” AREA CGIL, ASS. RED INTERCULTURAL “MADRE TIERRA”, COMITATO ZINGONIA, FEDERICA BRULETTI (SINDACO DI LEVATE)… [in aggiornamento]


Promossa dal comitato “Seriate x tutti - No discriminazioni” per denunciare il “furto” del certificato di idoneità alloggiativa” portato a 220 euro dal Comune, l’assemblea, che si è tenuta sabato pomeriggio a Seriate presso la Biblioteca civica (cfr. qui) ha visto una vivace partecipazione di numerosi immigrati e delle associazioni seriatesi impegnate nel sociale. Dopo 20 anni di amministrazioni leghiste che si sono succedute nella città, le cose da dire sono davvero tante, ma finalmente si è cominciato a parlare. Non solo dell’idoneità alloggiativa di 220 euro che gravano su tutte le famiglie non comunitarie, ma dei tanti temi che riguardano il paese e non solo, quali le campagne securitarie mirate contro gli stranieri, il centro storico fatiscente, il problema della casa e del caro affitti, il desiderio dei migranti di partecipare e portare il loro contributo nella realtà locale nonché nella lotta contro la crisi o l’austerity che tutti ci attanaglia, respingendo seccamente i fomentatori delle “guerre fra i poveri” e le politiche che le incentivano. Fra le proposte quella di una manifestazione che porti all’esterno tutta la ricchezza dei contenuti emersi nell’assemblea. Martedì 3 marzo (ore 21.00, Seriate, Via Marconi 40) ci si incontra di nuovo come comitato “Seriate per tutti -No discriminazioni” per ragionare e decidere insieme le prossime iniziative contro l’odiosa tassa discriminatoria voluta dalla Lega. Tutti gli interessati sono invitati a partecipare. (Per comunicazioni: cell. 338.9759975, mail: enrico.rita55@alice.it)

Le altre foto dell’assemblea: qui


(28.02.15) SERIATE. ASSEMBLEA PUBBLICA PER DIRE NO ALLA TASSA RAZZISTA CHE COLPISCE GLI STRANIERI

* Sabato 28 febbraio, a Seriate, alle ore 16.00 presso Biblioteca Civica di Via Italia 58

L’APPELLO. NO ALLA TASSA DISCRIMINATORIA CONTRO GLI IMMIGRATI DI SERIATE
Il Comune di Seriate ha approvato una delibera di giunta che porta da € 70 a € 220 (+314%) il costo per il “Certificato di idoneità alloggiativa”, a partire dal 2015.
Solo i cittadini stranieri devono produrre questo documento, ad esempio, per la sottoscrizione del contratto di lavoro - per la richiesta della carta di soggiorno - per i ricongiungimenti familiari. La durata del certificato è valida per soli 6 mesi.
Si tratta di una vera e propria tassa discriminatoria, di significativa entità, che colpisce gli stranieri residenti nel nostro Comune.
Perché solo dove governa la Lega si fanno queste delibere discriminatorie nei confronti delle persone extracomunitarie, col chiaro intento di disincentivare la loro permanenza sul territorio?
E’ troppo facile colpire gli ultimi invece che colpire i poteri forti che fanno ricchissime poche persone, mettendo invece in difficoltà quanti sono venuti da noi da paesi lontani per sfuggire alla guerra e alla miseria.
Forse bisogna cominciare a domandarsi perché, dai dati ufficiali, il 10% della popolazione detiene più della metà della ricchezza mentre tutti gli altri devono suddividersi quello che resta.
Perché un cittadino italiano seriatese non dovrebbe solidarizzare con un cittadino con problemi più gravi dei suoi solo perché extracomunitario, ed avere invece simpatia per uno speculatore finanziario nostrano che fa il suo interesse ma non quello del suo Paese e dei suoi cittadini?
Questo comitato intende sostenere il diritto alla “non-discriminazione” garantita dalla Costituzione Italiana e chiede che venga abolita questa tassa ingiusta.
Per questo invitiamo i cittadini italiani e stranieri all’assemblea indetta contro la scelta discriminatoria del Comune.”

* All’incontro previsto nel pomeriggio (ore 16.oo) di sabato 28 febbraio presso la biblioteca di Seriate sono invitati invitati i cittadini, le famiglie interessate, le associazioni, le forze sindacali e politiche. L’assemblea è promossa dal “Comitato Seriate X tutti - No discriminazioni” che, col contributo di alcune associazioni, si è costituito nelle scorse settimane. Il Comitato nel mese di febbraio si riunisce tutti martedì alle ore 21 in Via Marconi 40 a Seriate ed è aperto a tutti gli interessati. Per comunicazioni: cell. 338.9759975, mail: enrico.rita55@alice.it

Volantino:  fronte retro (trad. inglese, arabo, spagnolo, hindi, francese)

Say NO to the discriminating tax against immigrants

The local administration of Seriate arose from 70€ to 220€ the “Certificato di idoneità alloggiativa”.
It is a racist tax which damages foreign citizens.
In order to contrast this unjustified tax, you are invited to a public assembly on Saturday 28th february at 4.00 P.M. near the Library of Seriate, via Italia, 58.
By Comitato Seriate X tutti - Against discriminations

Digamos NO al impuesto discriminatorio sobre los inmigrados

El ayuntamiento de Seriate augmentò a 220€ en lugar de 70€ el “Certificado de idòneo alojamiento”.
Es algo injusto y racista impuesto sobre los ciudadanos extranjeros.
Para constrastar el impuesto Os invitamos a una asamblea pùblica el sàbado 28 de febrero a las 4 de la tarde.
Nos reuniremos en Seriate cerca de la Biblioteca en via Italia, 58.
Coordinado por el Comitato Seriate X tutti - No a las discriminaciones

On dit NON à l’impôt discriminant les inmigrés

La Mairie de Seriate a augmenté a 220€ (à la place de 70€) le “Certificato di idoneità alloggiativa”.
Il s’agî t d’un impôt injustifié et raciste qui frappe sour tout les citoyens étrangers.
Pour lutter contre cet impô t injuste on Vous invite à une réunion publique samedi 28 de février à 4 heures chez la Bibliothèque de Seriate, via Italia,58.

Par les soins de Comitato Seriate X tutti - Contre les discriminationns


Questa mattina si è presentata alla stampa la lista “Sinistra per un’Altra Seriate”, che sostiene la candidata Sindaca della coalizione di centrosinistra Stefania Pellicano. La lista è composta da esponenti di Rifondazione Comunista, di Sinistra Ecologia e Libertà e della società civile. I capolista sono:
Marco Sironi (51 anni, già consigliere comunale di Seriate, già segretario provinciale di Rifondazione Comunista, laureato in Scienze Politiche e dipendente comunale) e Edda Berera (45 anni, esponente di Sel, laureata in Pedagogia e Responsabile area integrazione disabili nell’ambito formativo).
Tra i nomi più conosciuti della lista (che nel link viene riportata integralmente) vi sono: Morgan Cortinovis (consigliere comunale uscente), Beppe Cavalleri, Paolo Gotti (Presidente Anpi Seriate), Annunziato Francesco Laganà, Rita Gussago, Roberta Maltempi e Marco Noris (cooperatore sociale Amandla).
La lista si propone di contribuire al cambiamento di Seriate, più che necessario dopo 20 anni di potere leghista (con il contributo, negli ultimi 5, di tutto il centrodestra), caratterizzato dalla sistematica distruzione del territorio e da politiche antipopolari.
La lista “Sinistra per un’altra Seriate” si propone:
1. Difesa del territorio attraverso il blocco della cementificazione e il mantenimento e riqualificazione delle aree verdi rimaste;
2. Riqualificazione del centro storico, a partire da piazza Bolognini, che deve diventare luogo d’incontro e di socializzazione;
3. Potenziamento dell’edilizia residenziale pubblica e dell’edilizia convenzionata, attraverso, in particolare, il recupero del patrimonio abitativo esistente;
4. Attenzione alle problematiche del lavoro (mantenimento ad attività produttive delle aree delle aziende in crisi, ecc.);
5. Potenziamento delle politiche sociali; calcolo dell’Isee in base alla situazione reale e aggiornata delle persone; tassazione dei servizi in base al reddito;
6. Difesa della scuola pubblica e ridimensionamento del finanziamento alle scuole private;
7. Costituzione del bilancio partecipativo;
8. Ampliamento del trasporto pubblico anche attraverso il maggior utilizzo della linea ferroviaria (metropolitana leggera Ponte San Pietro - Montello);
9. Ostacolare l’insediamento di nuovi centri commerciali;
10. Costruire una città multietnica, aperta e inclusiva.
(Seriate, 12.04.14 - Per “Sinistra per un’Altra Seriate, Mario Intraina)

La lista: qui; flyer: fronte - retro. Cfr. anche L’Eco di Bergamo 13.04.14: qui


« Pagina precedente