Nov 30 2009

(30.11.09) Frattini Seriate. La Fiom presenta denuncia penale

Tag:Tag , site @ 19:15

(01.12.09) FRATTINI SERIATE LA FIOM PRESENTA DENUNCIA PENALE. Dubbi anche noi ne abbiamo avuto tanti e abbiamo riportato non poco riguardo la vicenda in seguito alla quale la società Mall Herlan aveva acquisito il reparto metal-container. Anche i lavoratori avevano votato contro l’ipotesi di accordo capestro. Oggi la Fiom, assistita dall’avv. Roberto Bruni, già sindaco di Bergamo, ha tenuto l’annunciata conferenza stampa per presentare una denuncia penale: “Macchinari e attrezzature del ramo metalmeccanico della Frattini Spa scomparsi dall’azienda e finiti impropriamente nel ramo del metal container, ceduto dall’azienda di Seriate in fase di liquidazione ad un’altra società”. “Si configura - continua la Fiom - un danno a tutti i creditori sociali della Frattini e un danno specifico ai lavoratori, con il chiaro impoverimento e depauperamento del settore metalmeccanico. Non puntiamo il dito contro nessuno: con l’esposto rendiamo noto il possibile danno all’autorità giudiziaria”. La Fim invece ha ricordato ancora oggi che ci sarebbe un imprenditore ancora sconosciuto disposto ad acquisire questo stesso reparto. La notizia - se tale può essere considerata - è vecchia di 20 (venti!) giorni (qui) ed è stata ritirata fuori dalla Fim evidentemente solo per provare - con la complicità in particolare de “L’Eco” -  ad oscurare la conferenza stampa della Fiom. Il presidio dei lavoratori, giunto ormai all’ottava settimana, continua. Comunicato Fiom-bg 27.11.09: qui; BergamoNes 30.11.09: qui; l’Eco di Bg 30.11.09: qui; D-News Bg 01.12.09: qui.  Tutte le nostre precedenti info: qui

(02.12.09) FRATTINI SERIATE CHE COSA NE PENSATE?” Una lettera aperta alla Fim di “alcuni  lavoratori del Presidio Frattini sulla “doppia” conferenza stampa di lunedì 30 novembre: qui

 

A Ferdinando Uliano seg. FIM-cisl

e per conoscenza a Emanuele Fantin FIM-cisl Mirco Rota seg. FIOM-cgil, Margherita Dozzi FIOM-cgil Ai lavoratori Frattini

1 Dicembre 2009

LETTERA APERTA

 

 


Caro Uliano,


Con questa “lettera aperta” vogliamo esprimerti la nostra disapprovazione alla tua conferenza stampa di ieri pomeriggio sulla Frattini. Riteniamo che NON SIA CORRETTO coprire mediaticamente la notizia dell’esposto FIOM sulla situazione delle macchine alla Frattini, con una “ NON NOTIZIA ”.

 

Infatti, non è certo una notizia recente sapere che c’è un potenziale imprenditore bergamasco interessato al “conto terzi” della Frattini. perché costui, noi presenti quotidianamente al presidio,l’abbiamo visto con i nostri occhi circa dieci giorni fa, oppure tu SAI QUALCOSA IN PIU’??? Prima di comunicare alla stampa che si sta pensando ad una cooperativa composta anche dai lavoratori esclusi dalla cessione “ramo azienda”sarebbe opportuno prima mettere a conoscenza i lavoratori stessi di questa possibilità,ricordando che anche i vertici sindacali,devono rappresentare la volontà dei lavoratori nel rispetto delle regole e strumenti a disposizione.

 

Noi crediamo che per difendere i diritti di tutti i lavoratori Frattini sia giusto utilizzare anche gli strumenti legali,qualora ce ne siano i presupposti per farlo,poi sarà la magistratura a verificare. Saremo più sereni sapendo che niente e nessuno ha operato in modo scorretto lasciando 150 famiglie sulla strada.

 

Possiamo anche capire che altri ritengano che siano meglio altre iniziative sindacali. In conclusione. Se non eri d’accordo con la denuncia FIOM dovevi dirlo, spiegandoci magari i motivi per cui non la ritenevi opportuna.

 

Augurandoci che la tua conferenza stampa sia stata solo un” incidente di percorso”, certi che la prossima iniziativa per la nostra tutela, sia gestita da entrambi le parti in modo migliore e consapevoli che l’unità sindacale sia, anche con le necessarie mediazioni, fondamentale e difenda al meglio i nostri diritti, ti facciamo i nostri più cordiali saluti.


Con franchezza e serenità


Alcuni lavoratori del presidio Frattini

Lascia una risposta