Ott 30 2009

(29.10.09) Bergamo. La Lega di Bergamo e le indagini sul pestaggio di Venezia

Tag:Tag site @ 12:54


(29.10.09) BERGAMO

L’AGGRESSIONE RAZZISTA A VENEZIA E I LEGHISTI BERGAMASCHI INDAGATI

LA LEGA DI BERGAMO NON HA DETTO LA VERITA’!

Il dossier presentato nella conferenza stampa del 29.10.09 da Ezio Locatelli (direzione nazionale e segretario provinciale Prc) e Franco Macario (segreteria provinciale Prc)

(29.10.09) BERGAMO

L’AGGRESSIONE RAZZISTA A VENEZIA E I LEGHISTI BERGAMASCHI INDAGATI.

LA LEGA DI BERGAMO NON HA DETTO LA VERITA’!

Dossier presentato nella conferenza stampa del 28.10.09 da Ezio Locatelli (direzione nazionale e segretario provinciale Prc) e Franco Macario (segreteria provinciale Prc)

Nel pomeriggio del 22 ottobre scorso è stata diffusa la notizia che dei 4 indagati, tutti bergamaschi, per il pestaggio a sfondo razziale avvenuto a Venezia il giorno della “festa padana” del 13 settembre, tre sarebbero iscritti alla Lega Nord; uno - Fabio Vitali - risulta essere (o essere stato) “Coordinatore” del “Movimento Giovani Padani” Cividate - Giovani Ogliensi. [BergamoNews 22.10.09: qui]

Tuttavia il segretario provinciale della Lega Nord, Cristian Invernizzi, nonché assessore alla sicurezza della Città di Bergamo, senza smentire quanto diffuso, dichiarava:

“Non so chi siano queste persone e mi auguro comunque che non siano militanti della Lega Nord. Ma se i fatti dovessero essere confermati e i responsabili fossero iscritti al Movimento, ovviamente prenderemo dei provvedimenti, perché non  è tollerabile che i militanti della Lega si macchino di episodi di questo tipo, a maggior ragione nel corso di una manifestazione pacifica come quella di Venezia.” [leganordbergamo.myblog.it 23.10.09 h.18.45: qui]

Ma è possibile che il segretario provinciale non conosca il “coordinatore MGP Cividate- Giovani Ogliensi”?

Nei siti web della Lega Fabio Vitali, con numero di cellulare e con la sua qualifica di responsabile Mgp Cividate giovani Ogliensi, è presente già da diversi anni.

  • Nell’estate del 2005 Fabio Vitali è indicato come il referente della manifestazione prevista il 21 luglio presso la festa della Lega Nord di Cividate con la partecipazione dell’europarlamentare Matteo Salvini, dei consiglieri regionali Fabrizio Cecchetti e Daniele Belotti e altri. [giovanipiemonte.leganord.org  18.07.05: qui]
  • Nel 2006 figura nel sito del Movimento Giovani Padani - Forum ufficiale [giovanipadani.forumfree.net 18.10.2006: qui]
  • Nel 2008 è responsabile dei pullman per la manifestazione leghista di Venezia del 14 settembre [www.leganord.org: qui]
  • Ma dal 22 al 23 ottobre scompare la pagina del sito leghista in cui viene presentata una iniziativa pubblica (sul tema della “sicurezza”, a Telgate, domenica 15 marzo 2009) in cui tra i referenti figurava Fabio Vitali. Della pagina cancellata continua però ad essere presente nel web la “cache”  [giovanipadani.leganord.org 28.10.09: qui; idem "cache" 28.10.09: qui]
  • Dal sito www.giovaniorobici.org risultano “epurati” sia Fabio Vitali sia il gruppo MGP Cividate Giovani Ogliensi in un elenco dei responsabili del MGP della Bergamasca pubblicato il 24.01.08. Sia Vitali che i Giovani Ogliensi sono però presenti ancora nella “copia cache” della medesima pagina [giovaniorobici.org 24.01.08: qui; Idem "copia cache": qui]. E’ molto probabile quindi che “l’epurazione” possa essere anche in questo caso avvenuta tra il 22 e il 23 ottobre 2009, cioè appena dopo la notizia che il militante della lega Nord era compreso tra gli indagati per il pestaggio di Venezia.

Possiamo quindi dedurre fondatamente che Cristian Invernizzi conosca senz’altro Fabio Vitali e che l’organizzazione orobica della Lega Nord, di cui Invernizzi è segretario provinciale, ha tentato - sia pure in modo maldestro - di farlo sparire da qualcuno dei propri siti.

Di certo la notizia dei leghisti bergamaschi indagati per l’(ignobile) pestaggio di Venezia del 13 settembre è stata trattata con estrema circospezione da molti, a partire dalle “fonti di polizia (che) fornivano le iniziali dei quattro soggetti, accompagnandole ad una raccomandazione: non si tratta di tesserati leghisti, probabilmente solo di simpatizzanti. Le iniziali, almeno per quanto riguarda il caso di Vitali, erano sbagliate, dato che l’indicazione era su tal F. B., 31 anni, di Cividate”. [BermamoNews 28.10.09: qui]

Malgrado poi fosse già pubblica la notizia (mai smentita!) che vi erano coinvolti tesserati della Lega Nord ed anche un responsabile di zona, quasi tutte le testate locali hanno informato in modo parziale, attenendosi solo alle “fonti di polizia” e alle dichiarazioni della Lega.

L’unica presa di posizione politica critica, quella di Rifondazione Comunista-Bg [prcbergamo.it 23.10.09: qui], è stata cestinata da quasi tutti i media locali.

Oggi, nella conferenza stampa, Ezio Locatelli e Franco Macario hanno fra l’altro chiesto con forza le dimissioni di Cristian Invernìzi per “manifesta inaffidabilità”.

“Non sappiamo - hanno dichiarato Locatelli e Macario - se l’interessato e il sindaco di Bergamo raccoglieranno questa nostra richiesta. Ne dubitiamo, se non altro perché il sindaco ha nella Lega uno degli alleati fondamentali.

Se però questo non accadrà, da qui in avanti Cristian Invernizzi, per essere a capo di un partito che ha cercato di nascondere alcuni pezzi di verità, sarà l’assessore all’insicurezza.”

Da: Ufficio stampa Prc-Bergamo - Bergamo, 28.10.09

Lascia una risposta