Mag 12 2016

(15.05.16) San Paolo d’Argon (bg). Il nostro NO a Salvini

Tag:Tag admin @ 13:09

(15.05.16) SAN PAOLO D’ARGON. IL NOSTRO NO A SALVINI

* Presidio in Piazza Cortesi a San Paolo d’Argon, domenica 15 maggio dalle ore 15.00

Né muri, né guerre fra poveri o contro i più poveri

Domenica 15 maggio una delle due liste in lizza per le elezioni comunali di San Paolo d’Argon ha scelto di portare nella piazza del nostro paese Matteo Salvini, il leader leghista noto per le sue posizioni xenofobe e razziste analoghe a quelle di tutti i neonazisti d’Europa.
E’ una provocazione che ci porta in casa la cultura della violenza, dell’odio e dei muri in particolare contro quanti si rivolgono all’Europa per sfuggire alla guerra e alla fame, generate anche queste in buona parte proprio dalle politiche delle potenze europee.
Anche nell’Europa prebellica del secolo scorso, caratterizzata - analogamente all’oggi - dalle crisi economiche e dalle politiche anti-sociali, finirono col prevalere le peggiori destre nazionaliste e razziste orientate alla ricerca spasmodica del capro espiatorio contro cui scagliarsi.
Ieri gli ebrei; oggi i marginali e i poveri, i profughi, i “clandestini”, gli immigrati e così via.
Sappiamo tutti come la vicenda di ieri sia poi finita nel macello di una guerra catastrofica e nell’orrore dei campi di sterminio.
La storia è maestra di vita.
Anche oggi occorre contrastare le politiche di massacro sociale, negazione dei diritti, tendenza alla guerra espresse dai governi Ue che hanno assunto come unico orizzonte gli interessi del capitale e della finanza rinunciando da tempo alle politiche di welfare che grazie alle lotte dei lavoratori avevano caratterizzato una parentesi importante della storia europea.
Per difenderci dal massacro sociale l’unica strada sensata è quella della fratellanza tra i lavoratori e gli sfruttati, senza la quale non avremo mai la forza di respingere le politiche del capitale e dei governi che - come quello di Renzi in Italia - ne eseguono gli ordini tagliando diritti, welfare e democrazia.
La guerra fra i poveri e la guerra contro i più poveri, tanto esaltate da Salvini e dai suoi amici, sono invece complementari e funzionali ai disegni dell’oligarchia finanziaria ben rappresentata dai principali governi europei; sono - per di più una strada verso la barbarie e l’orrore.
Per dire queste cose e per esprimere fermo ripudio di ciò che Salvini dice e rappresenta, saremo Domenica 15 Maggio, dalle ore 15 in Piazza Cortesi (mercato) a San Paolo d’Argon e facciamo appello agli antifascisti e antirazzisti. (12.05.16, L’Alternativa- San Paolo d’Argon)

Lascia una risposta