Mar 29 2016

(31.03.16) Martinengo (bg). Mobilitazione per fermare due sfratti

Tag:Tag , admin @ 15:53

(31.03.16) MARTINENGO (bg). MOBILITAZIONE PER FERMARE DUE SFRATTI

* Giovedi 31 marzo, dalle ore 8.30 presidio solidale per Jamila a Martinengo in Via San Zeno 4

* Giovedi 31 marzo, dalle ore 8.30 presidio solidale per Fadwa a Martinengo in Via F. Balicco 21

Due donne sole con figli minorenni da crescere e che, come tante famiglie, non riescono a pagare l’affitto. Con Jamila ci sono tre bambini,  di 7, 4 e 3 anni; il più grande è affetto da sindrome di Kanner (autismo). Due i figli minorenni di Fadwa, di 12 e 4 anni.
Nella mattinata di giovedì 31 marzo è prevista l’uscita dell’ufficiale giudiziario per lo sgombero di entrambi i nuclei familiari senza che l’amministrazione comunale abbia individuato una soluzione alloggiativa alternativa.
Il comune di Martinengo, peraltro, è fra quei comuni hanno ritenuto di dover scegliere di rinunciare ad una propria politica abitativa.
Ci sono infatti nel territorio comunale 5 appartamenti di edilizia economico popolare ma da tempo risultano privi di manutenzione, quindi vuoti e ancora indisponibili per le famiglie che saranno  sfrattate giovedì.
Altri 11 appartamenti di edilizia popolare sono stati “abbandonati” da Comune, che li ha prima “svuotati”, cioè sgomberati delle famiglie che vi abitavano, poi li ha messi in vendita ed ora attende da molto tempo improbabili acquirenti.
La crisi abitativa in corso, come abbiamo denunciato in più occasioni, non deriva solo dalla crisi economica, ma è il portato di decenni di assenza delle istituzioni per garantire al diritto alla casa.
Questo spiega come mai nella nostra provincia cresca il numero degli sfratti e degli sgomberi con la forza pubblica e insieme cresca - paradossalmente - il numero di appartamenti di edilizia pubblica lasciati vuoti o, come nel caso di Martinengo e di altri comuni, semplicemente dismessi per fare cassa.
“La mobilitazione contro gli sfratti - dichiara Fabio Cochis, segretario provinciale dell’Unione Inquilini - per il nostro sindacato va di pari passo con la lotta per il rilancio di una politica del diritto alla casa e per contrastare le logiche di privatizzazione e smantellamento del patrimonio abitativo sottese a progetti quali la riforma regionale di Maroni, in corso d’opera”.
Giovedì 31 marzo dalle ore 8.30 saremo presenti Martinengo con due presidi paralleli in solidarietà alle due famiglie sfrattate: di fronte alla casa di Jamila, in Via San Zeno 4 e alla casa di Fadwa in Via F. Balicco 21. Facciamo appello alla solidarietà di tutte le persone sensibili.
(Unione Inquilini Bergamo - info c/o Fabio Cochis tel. 339.7728683)

Diritto alla casa, le nostre precedenti info: qui

Lascia una risposta