Nov 24 2015

(05.12.15) Bergamo-Castagneta. Presidio antisfratto in solidarietà a Marinella, invalida al 100%

Tag:Tag admin @ 12:26

(05.12.15) BERGAMO. TRA UN MESE E’ NATALE, MA LO SFRATTO DI MARINELLA, INVALIDA AL 100%, RIMANE SENZA SOLUZIONE

* Presidio anti-sfratto in solidarietà a Marinella: sabato 5 dicembre alle ore 9.30, a Bergamo, in Via Pianone 4, località Castagneta (salire da Colle Aperto)

Tra poco più di un mese inizia la festa cattolica del Natale ma nessuno a Bergamo sembra ascoltare i discorsi del papa che più volte hanno ricordato il valore del diritto alla casa e hanno sollecitato i potenti ad aiutare i più poveri. A ricordarci della insensibilità delle istituzioni bergamasche, è il persistere della emergenza abitativa di Marinella, donna affetta da Sindrome da Sensibilità Chimica Multipla (M.C.S.).

A causa della malattia, che la rende invalida al 100%, e per colpa di problemi economici determinati dalla crisi, è stata collocata dalla Amministrazione comunale presso un alloggio nel B&B “Villa Luna”, a Bergamo in Via Al Pianone n. 4.
Purtroppo però l’Amministrazione che l’aveva presa in carico, l’ha abbandonata. Marinella non è più riuscita a pagare il costosissimo affitto e il gestore, dopo aver privato l’appartamento di riscaldamento e di energia elettrica, ha avviato ai sui danni uno sfratto per occupazione senza titolo.
Il Tribunale ha convalidato lo sfratto e l’ufficiale giudiziario ha già effettuato, durante questo anno (2015), diversi accessi per cacciarla di casa.
Durante il precedente tentativo di sgombero, il 29 settembre 2015, i medici dell’ASL hanno costatato che non esistono sul territorio provinciale strutture idonee ad accogliere Marinella al termine dell’eventuale sgombero, e hanno avvisato che la donna rischia di incorrere in un ulteriore aggravamento della malattia. Pertanto l’Ufficiale giudiziario è stato costretto a rinviare l’esecuzione dello sfratto al prossimo sabato 5 dicembre.
Unione Inquilini ha più volte rivolto un appello al Sindaco di Bergamo perché intervenisse a fermare lo sfratto e garantisse una sistemazione alloggiativa idonea e non più precaria. “La possibilità che un malato grave e invalido possa essere buttato per strada - denuncia Fabio Cochis dell’Unione Inquilini - dimostra l’insensibilità e l’incapacità di chi governa di dare risposte alle fragilità sociali che crescono con l’avanzare della crisi economica.”
Di fronte all’assenza di un intervento da parte delle istituzioni di governo, l’Unione Inquilini ha indetto un presidio per fermare lo sfratto e per garantire a Marinella una casa, almeno durante le feste di Natale. Insieme alle famiglie sfrattate che parteciperanno, sabato 5 dicembre, dalle ore 9.30, saremo in presidio solidale davanti alla casa di Marinella a Bergamo in via Al Pianone n.4.
(A cura di: Unione Inquilini. Per comunicazioni tel 339.7728683)

Unione Inquilini Bergamo, precedenti info: qui

Lascia una risposta