Ott 22 2015

(24.10.15) Endine (bg). Premiazione XXI edizione “Premio Brighenti”

Tag:Tag , admin @ 18:46

* Sabato 24 ottobre ore 15.30, presso Sala consiliare del Comune di Endine Gaiano

Lunedì 21 settembre è stata assegnato il Premio “Giuseppe Brighenti per lo studio e la divulgazione della storia del Novecento” secondo le modalità del nuovo bando entrato in vigore nel 2013. Il Premio, istituito alla memoria di Giuseppe Brighenti, partigiano della 53a Brigata Garibaldi e poi, nel dopoguerra, sindacalista, sindaco e parlamentare, promosso dall’Isrec Bg, in collaborazione con il Comune e l’Anpi di Endine Gaiano e con il patrocinio e sostegno del Comitato antifascista bergamasco, dell’Anpi provinciale e della Camera del Lavoro Cgil di Bergamo, è giunto quest’anno alla XIXa edizione.

Per questa edizione la Commissione non avendo potuto assegnare il Premio previsto per la tesi di laurea, in quanto i lavori presentati non erano corrispondenti ai criteri del Bando, ha deciso di attribuire l’intero ammontare del Premio alla Borsa di ricerca, rifinanziando, come già previsto l’anno scorso, il progetto archivistico triennale Riordino, condizionamento e restauro delle carte della Resistenza conservate presso l’archivio dell’Isrec Bg, vincitore dell’edizione 2014. L’ammontare del Premio sarà così suddiviso: € 1000,00 per la continuazione del lavoro di riordino dei Fondi e delle carte relative alla 53a Brigata Garibaldi, conservate presso l’Archivio dell’Isrec Bg, e € 1000,00 per l’inizio della seconda fase, prevista dal progetto, di restauro e messa in sicurezza dei documenti più compromessi.
Barbara Curtarelli, presentatrice del progetto, che ha lavorato lo scorso anno sul Fondo Brighenti, quest’anno sistemerà il Fondo Brasi e le carte della 53a Brigate depositate in altri Fondi, provvedendo al controllo e riordino delle carte, al ricondizionamento (sostituzione dei contenitori, delle buste, dei fascicoli e delle camicie) e infine alla predisposizione di un elenco del materiale deterioratosi, per consentirne l’eventuale restauro.
Ilaria Lanfranconi inizierà la fase due del progetto provvedendo in primo luogo al restauro delle lettere dei condannati a morte conservate in originale nel nostro archivio (Galimberti, Turani, Sporchia, Caslini) e del documento originale della resa dei tedeschi, nonché dei documenti del Fondo Brighenti segnalati come necessari di intervento conservativo.

Durante la giornata dedicata alla premiazione, fissata per sabato 24 ottobre 2015 alle 15:30 presso la Sala Consiliare del Comune di Endine Gaiano, Barbara Curtarelli illustrerà il lavoro svolto sul Fondo Brighenti e presenterà l’intervento che svolgerà sugli altri Fondi e carte della 53a e Ilaria Lanfranconi interverrà sulle problematiche e sul senso e valore di un intervento di restauro per le carte di un archivio del Novecento come quello dell’Isrec Bg. (da www.isrecbg.it)

Lascia una risposta