Set 25 2015

(29.09.15) Bergamo. Nuovo presidio antisfratto per salvare Marinella, invalida al 100%

Tag:Tag admin @ 21:36

(29.09.15) BERGAMO. NUOVO PRESIDIO ANTISFRATTO PER SALVARE MARINELLA INVALIDA AL 100%

* Appuntamento in solidarietà a Marinella martedì 29 settembre alle ore 8.30, a Bergamo, in Via Pianone 4, località Castagneta (salire da Colle Aperto)

Martedì prossimo 29 settembre scade la terza proroga dello sfratto di Marinella, la donna affetta da una grave e rara patologia, Sindrome da Sensibilità Chimica Multipla (M.C.S.), che la rende invalida al 100% e la costringe rigorosamente a vivere in abitazioni idonee, sterilizzate in modo approfondito e collocate in contesti privi di fonti di inquinamento.
E’ una vita di sofferenza e isolamento quella di Marinella, che dal 2010 alloggia in un piccolo appartamento presso in B&B di Castagneta a Bergamo. Cessato da tempo il contributo del comune di Bergamo, lei e il marito non sono più riusciti a pagare l’affitto così che la proprietà, dopo aver privato l’appartamento di riscaldamento ed energie elettrica, ha avviato lo sfratto per occupazione senza titolo.
La mobilitazione solidale degli attivisti anti-sfratto nei mesi scorsi è riuscita a conquistare diversi rinvii dello sgombero (cfr. qui). Durante il precedente tentativo di sgombero, il 30 luglio scorso, oltre alle forze dell’ordine polizia era intervenuta anche l’Asl, che aveva preso atto che allo stato attuale non c’è la disponibilità di un alloggio adatto alle sue condizioni di salute. per evitare rischi per la salute di Marinella l’ufficiale giudiziario aveva dovuto rinviare l’esecuzione dello sfratto.
Unione Inquilini ha più volte rivolto un appello al Sindaco di Bergamo perché intervenisse a fermare lo sfratto e per garantire una sistemazione alloggiativa idonea e non più precaria. Mentre c’è un interessamento positivo da parte dell’associazionismo cattolico, purtroppo dobbiamo denunciare l’assenza di collaborazione da parte dell’Amministrazione comunale. “La possibilità che un malato grave e invalido possa essere buttato per strada - denuncia Fabio Cochis dell’Unione Inquilini - dimostra l’insensibilità e l’incapacità di chi governa di dare risposte alle fragilità sociali che crescono con l’avanzare della crisi economica.”
Di fronte all’assenza di un intervento da parte delle istituzioni di governo, non è rimasta che l’arma estrema della disobbedienza civile. Insieme alle famiglie sfrattate che parteciperanno, martedi 29 settembre, dalle ore 8.30, saremo in presidio solidale davanti alla casa di Marinella a Bergamo in via Al Pianone n.4. (A cura di Unione Inquilini-Bergamo. Per comunicazioni: tel. 3397728683 - Fabio)

Rassegna stampa. IlGiorno.it 29.09.15: qui

Diritto alla casa, le nostre precedenti info: qui

Lascia una risposta