Mar 16 2015

(17.03.15) Treviglio. Sfratti: presidio per i giovani Raffaele, Marica e il loro figlio appena nato

Tag:Tag , admin @ 18:18

(17.03.15) TREVIGLIO. PRESIDIO ANTISFRATTO PER SALVARE RAFFAELE E MARIKA, GIOVANE COPPIA CON FIGLIO APPENA NATO

* Treviglio, martedi 17 marzo, presidio antisfratto dalle ore 9.00, via IV Novembre a Treviglio (per info tel. 3397728683 - Fabio)

Raffaele, un ragazzo di 21 anni, è sposato con Marika (20 anni) con cui ha avuto un figlio, Arturo, che ha appena compiuto 2 anni. Entrambi i ragazzi sono disoccupati da più di un anno. La condizione è comune a tanti loro coetanei che in questi durissimi anni segnati da una crisi economica vivono più di altri la precarietà esistenziale. Infatti il tasso di disoccupazione dei giovani 15-24enni a novembre 2014 si è attestato al 43,9% (729mila giovani under 25). Lo comunica l’Istat. Si tratta del valore più alto dal 1977 (cioè da quando sono iniziate le misurazioni statistiche).
I due ragazzi abitano in un appartamento in via IV Novembre a Treviglio. Questo da quando, nato il figlio Arturo, hanno abbandonato la coabitazione con i genitori e hanno dovuto “metter su famiglia”. D’altra parte anche i genitori vivono una condizione sociale particolarmente precaria.
Purtroppo la prolungata disoccupazione e il prezzo troppo alto dell’affitto hanno reso impossibile ai due giovani il pagamento dell’affitto. Per questa ragione il padrone di casa ha deciso di sfrattarli, senza preoccuparsi del figlio minorenne ma soprattutto non considerando che i ragazzi hanno una buona posizione nella graduatoria per Pertanto il sindacato Unione Inquilini ha chiesto una proroga per permettere il passaggio “da casa a casa”. A causa del diniego martedi 17 marzo l’ufficiale si presenterà presso l’alloggio di Raffaele e Marika per eseguire lo sfratto con il supporto della polizia.
L’emergenza sociale che ha colpito la giovane coppia non è un caso isolato. Infatti, mentre nel 2007, all’inizio della crisi economica, gli sfratti colpivano sopratutto famiglie di immigrati, oramai non è più cosi: il fenomeno coinvolge sempre di più gli italiani che rappresentano il 50% di tutti gli sfrattati per morosità.
Quando, in questi ultimi anni, abbiamo chiesto al Comune di Treviglio di intervenire la riposta che ci è stata data è che non ci sono risorse economiche o case popolari sufficienti.
Pensiamo che si debba smetterla di alzare le mani dichiarandosi impotenti. Vogliamo che il Prefetto di Bergamo e l’Amministrazione comune di Treviglio assumano i provvedimenti necessari secondo le rispettive competenze: la graduazione dell’esecuzione (il blocco) degli sfratti almeno per chi è prossimo all’assegnazione di una casa popolare e l’utilizzo delle case popolari chiuse perché prive di manutenzione (a Treviglio sono circa 30).
Insieme ad altre famiglie sfrattate, martedi 17 marzo dalle ore 9 saremo in presidio antisfratto davanti alla casa di Raffaele e Marika a Treviglio, via IV Novembre n° 4 (A cura di Unione Inquilini Treviglio-Bergamo)

* Diritto alla casa, le nostre precedenti info: qui

Lascia una risposta