Feb 26 2015

(27.02.15) Trescore Balneario (bg). No Jobs Act e austerity. Presidio e volantinaggio

Tag:Tag , , admin @ 10:37

(27.02.15) TRESCORE BALNEARIO. DICIAMO NO JOBS ACT E AUSTERITY! VIA IL GOVERNO DI “TROIKA”, BANCHE E CONFINDUSTRIA

* Venerdì 27 febbraio, dalle ore 20.00, PRESIDIO E VOLANTINAGGIO a Trescore Balneario, Via Damiano Chiesa (semaforo nei pressi di monumento caduti), in contemporanea e in alternativa all’incontro pro Jobs Act promosso Pd.

Con i decreti attuativi del cosiddetto Jobs Act il governo Renzi ha riportato - con il plauso della Confindustria - il lavoro alla condizione servile. Alle imprese basterà etichettare il licenziamento con la motivazione economica per aver via libera e dover corrispondere solo una piccola mancia al lavoratore, anche nel caso in cui quella motivazione sia falsa e venga riconosciuta l’illegittimità del licenziamento.
E’ la logica del lavoro “usa e getta” col massimo di ricattabilità nei posti di lavoro, senza neppure - come affermano anche gli economisti pro Jobs Act - la speranza di incrementi occupazionali.
Alle Banche e alla “Troika” non basta strozzare gli stati con il debito e austerity, ma vogliono anche imporre una società radicalmente ingiusta dove i ricchi siano sempre sempre più ricchi e più potenti, e i poveri sempre più poveri e più ricattabili.
NOI DICIAMO NO, e chiamiamo alla mobilitazione contro questo governo e contro questa Europa, che sta manifestando - in nome della finanza e delle banche - tutta la sua protervia, ma - come nella vicenda del debito greco - pure la sua debolezza.
Cacciare il Governo Renzi si può, cambiare l’Europa si può e si deve: in nome del lavoro e dei diritti delle persone e dei popoli
La Valcavallina, che sta pagando duramente per la crisi, non si identifica con la sua classe politica targata Pd, la quale - dopo aver sostenuto l’austerity e il massacro sociale - ora intende farci ingoiare pure il Jobs Act, facendosi aiutare da banche e confindustria, come si evince dall’assemblea indetta dal Pd venerdì 27 febbraio a Trescore Balneario (cfr. qui).
O dalla parte della finanza e del capitale, o dalla parte dei lavoratori e delle lavoratrici. Le nostre scelte sono opposte a quelle del Pd: perché non si esce dalla crisi se non si riconquistano salario, pensioni, diritti per tutte e tutti.
Per questo invitiamo i lavoratori e tutti coloro che si battono contro austerity e precarietà al presidio indetto, a Trescore Balneario, via D. Chiesa (semaforo nei pressi di monumento caduti), venerdì 27 febbraio, dalle ore 20.oo, in contemporanea e in alternativa all’assemblea del Pd. (promuove: Rifondazione Comunista - Circolo della Valcavallina, info c/o tel. 3498782624)

Volantino: QUI

Lascia una risposta