Giu 28 2014

(15.07.14) Trescore Balneario. Presidio antisfratto per la famiglia di Zineb e Faris

(15.07.14) TRESCORE BALNEARIO. PRESIDIO ANTISFRATTO PER LA FAMIGLIA DI ZINEB E FARIS

* Martedì 15 luglio, dalle ore 8.30, a Trescore Balneario, PRESIDIO ANTISFRATTO, in via Pasinetti 30. Per info: tel. 338.9759975 (maurizio) o 339.7728683 (fabio)

A Trescore Balneario è prevista per martedì 15 luglio la seconda uscita dell’Ufficiale Giudiziario per sgomberare Zineb, suo marito Faris e i loro tre figli, Manal (ragazzina di 12 anni, che frequenta la seconda media), Zakaria (di quattro anni) e il piccolo Adam che ha solo un anno e quattro mesi.
Faris è in Italia da molti anni ed ha sempre lavorato regolarmente come “ferraiolo”, un lavoro pesante, che con la crisi dell’edilizia è venuto meno. Sta cercando lavoro, ma quello che riesce a trovare sono solo occupazioni precarie, temporane, sottopagate, o niente affatto retribuite! Da un anno e mezzo circa non riesce più a pagare l’affitto, e da qui la procedura.
La nuova Amministrazione comunale di Trescore, sollecitata dall’Unione Inquilini, ha fatto sapere del suo impegno per trovare una sistemazione alloggiativa alternativa, ma allo stato attuale ci sono solo ipotesi non ancora concretizzate.
Martedì 15 luglio, dalle ore 8.30, ci sarà un presidio di solidarietà davanti alla casa di Zineb, a Trescore Balneario in via Pasinetti 30. Anche in questa occasione, di fronte al dilagare degli sfratti in conseguenza della crisi economica, manifesteremo per chiedere al Prefetto di avviare anche nella nostra provincia la sospensione dell’esecuzione degli sfratti (12.07.14, Sportello Sociale Autogestito della Valcavallina e Unione Inquilini Bergamo-Bergamo)

Sfratti, le nostre precedenti info: qui

Lascia una risposta