Mar 13 2013

(13.03.13) Ponteranica. Dal presidio antisfratto di stamattina

Tag:Tag , admin @ 20:06

(13.03.13) PONTERANICA. LA SOLIDARIETA’ HA FERMATO GLI SFRATTI DALLE CASE POPOLARI. MA L’INSENSIBILITA’ DEL SINDACO RISCHIA UN DRAMMA SOCIALE. MOBILITIAMOCI PER DIFENDERE IL DIRITTO ALLA CASA

Oggi eravamo in tanti, come succede da quando l’emergenza sfratti si è fatta più drammatica senza che le istituzioni adottino alcun provvedimento a garanzia del diritto alla casa. Infatti un numero crescente di persone e famiglie sotto sfratto decide che la resistenza e la solidarietà sono l’unica riposta possibili.
Grazie alla mobilitazione siamo riusciti anche questa volta a rinviare lo sfratto. Alex potrà rimanere nella casa che abita fino al prossimo 12 aprile.
Al termine della mobilitazione siamo entrati nel Municipio e abbiamo ottenuto un incontro con il sindaco. Purtroppo ci siamo resi conto che nonostante l’emergenza sfratti, nonostante a Ponteranica vi siano tanti alloggi appena costruiti ma rimasti vuoti perché invenduti o non affittati, l’Amministrazione comunale non recede dallo sciagurato obbiettivo di sfrattare le persone dalle case popolari di cui è proprietaria.
Infatti abbiamo scoperto che questa mattina l’Amministrazione aveva intenzione di sfrattare, oltre ad Alex, anche un’altra inquilina delle case popolari di via Leone XIII, nonostante sia in cinta al quarto mese di gravidanza.
Il comportamento dell’Amministrazione leghista di Ponteranica è assolutamente inqualificabile in quanto non ha prodotto, in questi anni di crisi, alcun tipo di riflessione né proposta sulla questione della precarietà abitativa ma invece mette tutto il suo impegno per aggravarla mettendo a disposizione le forze dell’ordine per sgomberare la gente.
Per evitare che l’insensibilità di tanti enti locali produca drammi sociali che aggravano quelli creati dalla crisi economica, chiediamo alla Prefettura di Bergamo che gli sfratti siano sospesi per dare modo alle autorità preposte e alle parti sociali di concordare un meccanismo che consenta agli sfrattati il passaggio da casa a casa.
Nel frattempo l’Unione Inquilini non lascerà solo Alex, ma nemmeno la sua vicina di casa. Gli attivisti sindacali e i volontari delle associazioni di mutuo soccorso invitano tutti i cittadini di Ponteranica a mobilitarsi per fermare gli sfratti nelle case comunali e per obbligare l’Amministrazione comunale ad adottare politiche per affrontare la precarietà abitativa, gli sfratti, il caro affitti.
Venerdì 12 aprile invitiamo di nuovo tutte le persone solidali al presidio che avrà inizio dalle ore 9.00 fuori dalla casa di Alex, in via Leone XIII n. 5 a Ponteranica.

Le foto di stamattina: qui

Sfratti, le nostre precedenti info: qui

Lascia una risposta