Lug 04 2012

(04.07.12) Clusone. Rimandato lo sfratto di Maati. 17 luglio: nuovo appuntamento antisfratto

Tag:Tag , site @ 8:19
(04.07.12) CLUSONE. RIMANDATO LO SFRATTO DI MAATI. Nuovo appuntamento antisfratto: martedì 17 luglio ore 8.30 (Clusone, via Sant’Alessandro 40)

(04.07.12) CLUSONE. RINVIATO LO SFRATTO DELLA FAMIGLIA DI MAATI EL OMARI AL PROSSIMO MARTEDI 17 LUGLIO 2012.
L’APPELLO DELL’UNIONE INQUILINI: “IL PREFETTO PRENDA ESEMPIO DA QUANTO FATTO A FIRENZE: SOSPENDA TUTTI GLI SFRATTI IN BERGAMASCA”

Un importante risultato e’ stato conseguito questa mattina a Clusone durante il presidio anti sfratto in solidarietà alla famiglia di Maati. L’ufficiale giudiziario si e’ trovato davanti una ventina di persone, tra attivisti del Unione Inquilini e amici di Maati. Fabio Cochis, Segretario dell’Unione Inquilini, ha segnalato che sarebbe stato impossibile effettuare uno sfratto ai danni di una famiglia con tre figli minorenni, senza che il Comune prospettasse alcuna soluzione abitativa alternativa. Lo sfratto è stato quindi bloccato e rinviato al 17 luglio. Ottenuto questo risultato gli attivisti antisfratto hanno invaso l’assessorato ai servizi sociali del Comune di Clusone. Con calma e fermezza si e’ comunicata l’intenzione di non abbandonare il municipio se non fosse stata aperta un trattativa per trovare una soluzione condivisa per la sistemazione della famiglia. Dopo circa mezz’ora e’ stato fissato un incontro con rappresentanti della giunta per lunedi . l’Unione Inquilini si presenterà chiedendo il passaggio da casa a casa per queste famiglie vittime della crisi, garantendo loro il diritto, che dovrebbe essere universale, all’abitazione.

L’Unione Inquilini, nel promuovere una giornata di mobilitazione per martedi 17 luglio dalle ore 8.30 a Clusone in via Sant’Alessandro 40, lancia una appello alla Prefettura di Bergamo: “I dati delle esecuzione di sfratto per morosità in bergamasca nel 2011, forniti dal Ministero degli Interni, sono drammatici. La decisione del governo Monti di azzerare i fondi statali destinati al sostegno delle famiglie in difficoltà nel pagamento dell’affitto (in Lombardia si passerà da 23 milioni nel 2011 a 1 milione e 600mila euro) produrrà un aumento delle richieste di convalida di sfratto per morosità. Esiste però la novità importante della decisione presa dal Comitato per l’ordine e la sicurezza di Firenze che ha deciso la sospensione delle esecuzioni degli sfratti fino al 30 settembre 2012, dando vita contestualmente ad un gruppo di lavoro provinciale che dovrà proporre soluzioni per le esigenze di passaggio da casa a casa per gli sfrattati. Invitiamo il Prefetto di Bergamo ha prendere la stessa decisione a partire dal comune di Clusone”.

Clusone, 04.07.2012

  • Unione Inquilini Bergamo, precedenti info: QUI

Una risposta a “(04.07.12) Clusone. Rimandato lo sfratto di Maati. 17 luglio: nuovo appuntamento antisfratto”

  1. Alternainsieme.net » (14.07.12) Clusone. Una nuova casa per Maati. Sospesa la mobilitazione antisfratto ha scritto:

    [...] il presidio antisfratto indetto per martedì 17 luglio prossimo La mobilitazione antisfratto di mercoledì scorso 4 luglio a Clusone aveva ottenuto di rimandare al 17 luglio l’esecuzione dello sfratto della famiglia [...]

Lascia una risposta