Apr 19 2012

(19.04.12) Martinengo. Presidio antisfratto e sfratto rinviato

Tag:Tag , site @ 0:33
(19.04.2012) MARTINENGO. ALTA TENSIONE DURANTE LO SFRATTO DI SAMI. RINVIATO DOPO ORE DI PRESIDIO. LE ISTITUZIONI DIANO RISPOSTE ALL’EMERGENZA ABITATIVA

Momenti di tensione al presidio anti-sfratto a Martinengo, dopo che l’ufficiale giudiziario ha chiesto lo sgombero dell’alloggio comunale attualmente abitato dalla famiglia di Sami, negoziante rovinato dalle tasse e dalla crisi economica. La straordinaria partecipazione di tante persone di Martinengo, nonché degli attivisti di Unione Inquilini e dei giovani del collettivo Uscita di Sicurezza, ha infine convinto l’ufficiale giudiziario a rinviare l’esecuzione dello sfratto di oltre 2 mesi.
Il presidio antisfratto era iniziato la mattina con una partecipazione particolarmente nutrita. Tantissime le famiglie hanno portato la loro solidarietà ad una persona, Sami Bouabid, molto
conosciuto e rispettato in paese. Sicuramente però ha pesato l’avversione per una Amministrazione comunale, quella diretta dal partito della Lega Nord, che non solo si è dimostrata incapace di affrontare la grave emergenza abitativa che si riscontra da mesi nel paese, ma tende frequentemente a diffondere stereotipi xenofobi per ricavarne un vantaggio elettorale.
Per questi motivi all’arrivo dell’ufficiale giudiziario, scortato dalle forze dell’ordine, si è assistito a momenti di vera tensione che si sono stemperati solo alla notizia che l’esecuzione sarebbe stata rinviato al 30 giugno.
“Chiediamo per l’ennesima volte che il sindaco incontri le organizzazioni sindacali; abbiamo proposte per affrontare questa emergenza come le tante che assillano le famiglie di Martinengo. Purtroppo
se l’amministrazione proseguirà con una colpevole ignavia istituzionale sul tema, esiste il concreto rischio di innestare ulteriori tensioni” - dichiara Fabio Cochis, Segretario del Unione Inquilini - “Chiediamo che il Prefetto prenda provvedimenti istituendo una commissione di graduazione degli sfratti al fine di raccordare l’emergenza abitativa con l’assegnazione di alloggi pubblici e permetta un passaggio da casa a casa”. (Martinengo/Bergamo, 19.04.12 -Unione Inquilini Bergamo - Fabio Cochis - tel. 339.7728683 - fotografie studio Photo Graphics)

Unione Inquilini Bergamo, le nostre precedenti info: qui

Lascia una risposta