Set 27 2011

(26.09.11) Palosco. Rimandato lo sfratto di Rita

Tag:Tag , site @ 12:20

(26.09.11) PALOSCO. GRAZIE ALLA MOBILITAZIONE LO SFRATTO E’ STATO RIMANDATO. MA IL COMUNE PERSISTE, VUOLE SLOGGIARE RITA DALLA CASA. NEL FRATTEMPO TANTI APPARTAMENTI DI PROPRIETA’ DEL COMUNE RIMANGONO VUOTI E INAGIBILI

Palosco (Bg), 26.09.2011
Lo sfratto della signora Rita Obizzo è stato rimandato a giovedi 3 Novembre. Questo importante risultato è stato ottenuto anche grazie alla mobilitazione di tanti cittadini, supportati dagli attivisti della rete “An paga mia”, che fin dal primo mattino si sono radunati di fronte alla casa di Rita.
Infatti lunedi, a Palosco, erano veramente numerose le persone, tra famigliari e amici, che sono accorsi per comunicare la loro solidarietà attiva a Rita. Sui cancelli dell’edificio di case popolari di vai Aldo Moro sono stati appesi striscioni e cartelli e in breve tempo è iniziato un vivace presidio di protesta.
All’arrivo dell’ufficiale giudiziario, scortato da Carabinieri e Polizia Municipale, è iniziata una lunga e nervosa trattativa tra l’avvocato del Comune e la delegazione dell’Unione Inquilini che si è conclusa con la concessione di una proroga, spostando l’esecuzione dello sfratto di 33 giorni.
Registriamo con grande rammarico l’assenza dell’Amministrazione comunale che non si è neppure presentata al momento dello sfratto nonostante riguardasse una cittadina residente da più di quindici anni a Palosco. D’altra parte non è nuova l’insensibilità e la disattenzione della Giunta leghista nei confronti delle persone colpite da sfratto ma in generale nei confronti dei poveri, italiani e stranieri. Nel comune di Palosco non esiste alcuna politica a sostegno della drammatica emergenza abitativa e le poche case comunali disponibili sono tuttora in gran parte vuote e saranno presto svendute per fare cassa.

Unione Inquilini Per info: 339.7728683; http://www.alternainsieme.net/?tag=unione-inquilini

Lascia una risposta