Ago 27 2011

(26.08.11) Bergamo. Verso lo sciopero generale: rassegna stampa

Tag:Tag site @ 1:51

(26.08.11) SCIOPERO GENERALE BERGANO: C’E’ CHI INCITA AL CRUMIRAGGIO. RASSEGNA STAMPA

“Ormai in questo paese scioperano solo i calciatori e chi ci vuol far diventare come la Grecia”. Così è stato detto ieri sera dal palco della Berghemfest della Lega Nord ad Alzano Lombardo dal segretario regionale della Cisl, Gigi Petteni. Le sue posizioni, scrive Bergamonews, “hanno colto di sorpresa anche l’onorevole leghista Gianni Fava che ha più volte simpaticamente detto al segretario Cisl di trovarsi in difficoltà a causa delle affermazioni ‘molto più leghiste delle sue’”. Diversa la posizione Savino Pezzotta, l’onorevole Udc che della Cisl è stato segretario addirittura nazionale: “Lo sciopero è un diritto costituzionale che si deve e si può esercitare. Lo sciopero è anche uno sfogo, vuol dire dare una possibilità alla gente di esprimere la propria opinione, il proprio malcontento”. Timbrare con il termine “sfogo” uno sciopero generale vuol dire non dargli particolare importanza, ma c’è da dire che il Pezzotta se la cava molto meglio del parlamentare e tesoriere del Pd (nazionale) Antonio Misiani che come Petteni si dichiara contro lo sciopero: “Per quanto la manovra presentata dal governo sia iniqua e a mio avviso non all’altezza della situazione, l’idea di uno sciopero convocato durante la discussione parlamentare della manovra mi sembra sia quanto di meno appropriato si potesse proporre in questo frangente. E credo sia anche un clamoroso passo indietro rispetto alla fase in cui sembrava si fosse creata una significativa unità delle organizzazioni sindacali [accordo del 28 giugno - ndr]. Ed è anche per questo, dunque, che non dovremmo esitare a dire no, ragazzi, noi il 6 settembre non saremo in piazza con la Cgil. Non è il momento giusto. Punto” (cfr. Bergamonews 25.08.11: qui). “Non è con questi insensati appelli all’immobilismo che provengono dalle file del Pd - gli risponde Ezio Locatelli di Rifondazione (qui) - ma è solo attraverso una forte opposizione sociale nel Paese che si può ribaltare una manovra che punta selvaggiamente al massacro sociale”. “Le forze della sinistra e tutte quelle che si richiamano al mondo del lavoro - ribadisce Locatelli - devono sentirsi pienamente impegnate alla riuscita dello sciopero generale indetto dalla Cgil contro una manovra economica iniqua, che scarica per intero i costi della crisi sui lavoratori. Il 6 settembre noi saremo con la Cgil, individuando lo sciopero generale come l’inizio di un percorso di costruzione di una forte opposizione sociale con l’obiettivo di fermare la manovra e il governo che la sostiene”.

Manovra economica 2011, tutte le nostre info: qui

2 risposte a “(26.08.11) Bergamo. Verso lo sciopero generale: rassegna stampa”

  1. Marina Zanelli ha scritto:

    Ol Petteni, onoter scèt de oratore. Non ci siamo proprio.

  2. site ha scritto:

    I “scetc de oratore” vanno con la Lega. Che la Cisl sia diventato il sindacato della lega Nord?

Lascia una risposta