Feb 26 2011

(26.02.11) Martinengo (bg). Rimandato di un mese lo sfratto di Mohammed

Tag:Tag , site @ 10:11

(26.02.11) MARTINENGO. CONQUISTATO UN ALTRO RINVIO PER LO SFRATTO DELLA FAMIGLIA DI MOHAMMED

In via San Zeno n. 6 a Martinengo, alle ore 10 di venerdì 25 febbraio, insieme all’ufficiale giudiziario, c’erano anche le forze dell’ordine per sfrattare Mohammed, che non paga l’affitto da diversi mesi perché disoccupato, e con lui la moglie e il figlioletto di sei mesi. Abbiamo atteso invano i rappresentanti dell’Amministrazione comunale, assessore o assistente sociale, che in caso di sfratto di minori sono tenuti a svolgere opera di mediazione e di assistenza, oltre che a predisporre soluzioni alternative. Quanto al ruolo dei vigili urbani intervenuti, e soprattutto del loro comandante, sembrava fosse quello di fare in modo che lo sfratto avvenisse il più speditamente possibile e senza alcuna attenzione per i problemi della famiglia. Grazie alla presenza di cittadini e lavoratori della comunità marocchina di Martinengo, nonchè ad una rappresentaza dei Giovani Comunisti, del Collettivo di Romano di Lombardia e del PaciPaciana di Bergamo, è stata messa in atto un’azione di resistenza, che ha permesso una mediazione con la proprietà. La quale si è infine dichiarata disponibile a rinunciare alla richiesta di sfratto fino al prossimo 25 marzo, in cambio del pagamento di un mese d’affitto. Per questo mese Mohammed e la sua famiglia potranno avere un tetto, e nel frattempo continuare a cercare un lavoro e una soluzione abitativa alternativa. E’ un risultato non da poco, se si tiene conto dell’ostilità con cui l’amministrazione comunale guarda alle iniziative antisfratto a Martinengo. Chiediamo a tutti ora di contribuire alla sottoscrizione per pagare questo mese di affitto dell’alloggio di Mohammed e, in ogni caso, di stare pronti per la mobilitazione del prossimo venerdì 25 marzo, alle ore 9 in via San Zeno 6 a Martinengo. Per comunicazioni c/o Fabio, tel. 339.7728683, alternainsieme@yahoo.it.

Le nostre precedenti info: qui

Lascia una risposta