Feb 16 2011

(16.02.11) Costa di Mezzate. Bonduelle: 4 ore di sciopero giovedì e venerdì

Tag:Tag , , , site @ 20:46

(16.02.11) COSTA MEZZATE BONDUELLE: 4 ORE DI SCIOPERO DOMANI E VENERDI’

Malgrado l’esito del referendum di lunedì 14 febbraio, la Bonduelle conferma le proprie intenzioni di cambiare il contratto di lavoro ai 118 dipendenti dello stabilimento di Costa di Mezzate a pochi giorni dal loro trasferimento nel nuovo stabilimento di San Paolo d’Argon. “In ogni caso andremo avanti con la nostra idea che è quella di uniformare i contratti di tutti i lavoratori Bonduelle sul territorio nazionale, - ha dichiarato l’a.d. Umberto Galassini - dato che la maggioranza, compresi i 100 lavoratori di Battipaglia, è inquadrata nel commercio, e dunque non vediamo perché a una minoranza dovrebbe essere applicato il contratto dell’industria alimentare. Per di più, sarebbe ancor più assurdo avere nello stesso stabilimento di San Paolo d’Argon due contratti diversi”. Nel 2008 lo stabilimento di Battipaglia (in Campania, a 900 km da San Paolo d’Argon) venne “usato” dalla Bonduelle per costringere ad accettare la mobilità volontaria 40 lavoratori, “trasferiti” appunto a Battipaglia dopo l’incendio, per schivare la procedura del licenziamento che sarebbe stata bloccata da qualsiasi giudice del lavoro. Ora Galassini tira fuori ancora il sito di Battipaglia per le sue argomentazioni pretestuose per costringere i lavoratori di Costa di Mezzate ad accettare un contratto peggiore. Ricordiamo che non è affatto strano che nella stessa azienda si applichino contratti diversi, quando fa comodo al padrone. Alla Bonduelle invece ora fa comodo uniformarli al ribasso. Secondo Flai e Fai la Bonduelle “non ha rispetto delle controparti e dei lavoratori anche a fronte della nostra disponibilità a fissare un incontro per il 21 febbraio”. Le due organizzazioni hanno quindi decretato il blocco del lavoro straordinario e proclamato 4 ore di sciopero da effettuarsi tra giovedì e venerdì alla fine di ciascun turno di lavoro.

Il Giorno 16.02.11: qui. Lettera43 16.02.11: qui. L’Eco di Bergamo: 15.02.11: qui. Le nostre precedenti info: qui

(15.02.11) WESTMEERBEEK (Belgio) BONDUELLE MINACCIA DI CHIUDERE UNO STABILIMENTO “Bonduelle è intenzionata a chiudere il proprio stabilimento a Westmeerbeek, nella Provincia di Anversa. La cessazione della produzione rappresenta una minaccia per gli attuali 130 dipendenti dello stesso stabilimento. Secondo la direzione di Bonduelle, tale decisione è da imputare al mercato di conserve in forte calo, che costringe il gruppo a ridurre la propria capacità di produzione in Europa. Un portavoce conferma che il consumo d’ortaggi in conserve sta diminuendo, mentre i prezzi risultano sotto pressione; ne consegue un rischio di sovrapproduzione. Inoltre, lo stabilimento di Westmeerbeek necessita di investimenti pari a 5,5 milioni di Euro, una somma non giustificabile in questo contesto economico.” (da DM - Distribuzione Moderna, 15.02.11: qui)

Lascia una risposta