Giu 18 2010

(18.06.10) San Paolo d’Argon. Volantino “trasferimento Lediberg”

Tag:Tag , , site @ 22:00

(18.06.10) SAN PAOLO D’ARGON “TRASFERIMENTO LEDIBERG: NON UN POSTO DI LAVORO DEVE ANDARE PERSO” Così conclude il volantino de “L’Alternativa” che è stato distribuito nei giorni scorsi alle lavoratrici e ai lavoratori della Lediberg, dopo l’approvazione del Piano di Governo del Territorio (PGT), che ha confermato il “trasferimento” della fabbrica nelle aree verdi di via Baracca per far posto ad un enorme insediamento residenziale. Secondo “L’Alternativa” si tratta di “una gigantesca operazione in cui gli interessi immobiliari rischiano di mettere in secondo piano quelli produttivi ed occupazionali; inoltre, non c’è in campo alcun progetto concreto da valutare nel merito in particolare della salvaguardia occupazionale; mentre, in questa fase di crisi economica, i “trasferimenti” di questo tipo si traducono solitamente in lucrose operazioni immobiliari e in “razionalizzazioni” aziendali del tutto negative per il lavoro e l’occupazione”.Volantino 16.06.10: qui. Le nostre precedenti info Pgt-S.Paolo d’A.: qui

Alle lavoratrici e ai lavoratori della Lediberg di San Paolo d’Argon

L’Amministrazione comunale conferma il “trasferimento” Lediberg!

Nei giorni scorsi il Consiglio comunale di San Paolo d’Argon ha approvato in via definitiva il PGT (Piano di Governo del Territorio), confermando il cambiamento di destinazione d’uso, da industriale e residenziale, dell’area dello stabilimento Lediberg, per il quale si prefigura il contestuale “trasferimento” nei terreni verdi attigui alla zona industriale di via Baracca.

Senza discussione e in pochi minuti, è stata invece respinta la nostra “osservazione” nella quale - sentiti i lavoratori e i cittadini - abbiamo proposto di stralciare dal PGT le previsioni Lediberg per i seguenti motivi:

  • Mettere al posto di una fabbrica un insediamento per 565 abitanti (che equivalgono a un paese!) non significa ridurre i problemi urbanistici, ma aumentarli!
  • E’ una gigantesca operazione (decine di palazzine in via Colleoni e dei Benedettini e 100 mila metri cubi di capannoni in via Baracca) in cui gli interessi immobiliari rischiano di mettere in secondo piano quelli produttivi ed occupazionali.
  • Riguardo al “trasferimento” non c’è in campo alcun progetto concreto da valutare nel merito in particolare della salvaguardia occupazionale.
  • In questa fase di crisi economica i “trasferimenti” di questo tipo si traducono solitamente in lucrose operazioni immobiliari e in “razionalizzazioni” aziendali del tutto negative per il lavoro e l’occupazione.

Malgrado questi rilievi e malgrado la particolare delicatezza e importanza del tema in discussione (il trasferimento Lediberg è di gran lunga la più significativa previsione del nuovo PGT di San Paolo d’Argon!), l’Amministrazione comunale ha confermato irresponsabilmente le previsioni iniziali senza preoccuparsi nemmeno di apportare correttivi.

Invitiamo pertanto le lavoratrici e i lavoratori della Lediberg, le loro rappresentanze e organizzazioni sindacali, i cittadini di San Paolo d’Argon che hanno a cuore le ragioni dell’ambiente e del lavoro, a RAFFORZARE LA VIGILANZA:

ALLA LEDIBERG NON UN POSTO DI LAVORO DEVE ANDARE PERSO!

L’Alternativa - San Paolo d’Argon

Altre info: c/o tel. 338.7268790 (luca) oppure www.alternainsieme.net

Stampinproprio 16.06.10, 24060 San Paolo d’Argon, via dei Gelsi 7