(28.07.15) LOCATELLO. MARIANNE NON E’ SOLA: LA SOLIDARIETA’ SI MOBILITA PER FERMARE SFRATTO

* Martedì 28 luglio, PRESIDIO, in Via Dante Alighieri 6, a Locatello (Valle Imagna)

Marianne è una donna sola. E’ rimasta senza lavoro due anni fa. Da quel momento si è depressa e ha notevoli problemi di salute.

A causa di questa situazione non è più riuscita a pagare l’affitto.
Per questo la proprietà ha avviato lo sfratto per morosità e martedì mattina l’ufficiale giudiziario si presenterà per eseguire lo sgombero dell’alloggio.

Gli attivisti anti-sfratto organizzeranno un presidio martedì 28 luglio dalle ore 8.30 in solidarietà a Marianne.

Il comune di Locatello è senza Sindaco e Amministrazione comunale ed è retto da un Commissario. Abbiamo chiesto che il Prefetto di Bergamo e il Commissario prefettizio assumano i provvedimenti necessari per sospendere lo sfratto e per garantire un alloggio alternativo a Marianne, viste anche le condizioni di salute di Marianne. Abbiamo altrsì chiesto che non venga fatta intervenire la forza pubblica. (A cura di: Unione Inquilini. Per comunicazioni tel. 346.3680766- Davide Canto)

Diritto alla casa, le nostre precedenti info: qui


(27.07.15) ANPI-ENDINE. RISTAMPATO “IL PARTIGIANO BIBI” DI GIUSEPPE BRIGHENTI

Abbiamo ricevuto da Andrea Brighenti e Pasquale Lampugnani, rispettivamente presidente e segretario della Sezione Anpi di Endine Gaiano il comunicato che informa dell’avvenuta ristampa del primo libro di Giuseppe Brighenti “Il partigiano Bibi”.

“La realizzazione di questo sogno - così scrive l’Anpi di Endine - è avvenuta grazie all’impegno di Giacinto Brighenti, Eugenia Valtulina e l’editore Stefano Stefanoni della Sestante Edizioni che si sono adoperati nell’ottima riuscita di quanto compiuto nei ristretti tempi intercorsi per la pubblicazione. Un Abbraccio particolare di ringraziamento lo vogliamo rivolgere anche a Salvo Parigi e Ornella Ravaglia unitamente a tutti i componenti della dirigenza dell’Anpi Provinciale per l’aiuto offerto senza il quale sarebbe stato ancor più difficile giungere a ciò. La ristampa del volume esaudisce la volontà di rendere ancora fruibile questa pubblicazione che nell’edizione originale [Bergamo, WalkOver 1983] aveva da tempo esaurito tutte le copie a disposizione. Avremmo piacere che ‘Il partigiano Bibi’ trovi diffusione giungendo anche al maggior numero di insegnanti che trasmettano, attraverso la passione per la lettura a scuola con gli studenti, anche sentimenti di appartenenza alla storia considerando il periodo resistenziale stimolo di successivo approfondimento. Riteniamo che attraverso questa ristampa si possa in qualche modo diffondere non solo il ricordo di Brach e delle vicende della Resistenza ma anche l’impegno dell’Anpi nel proseguire la sua attività di presenza e proposta culturale sul territorio. Rivolgendoci oltre che al lettore anche alle Sezioni Anpi, all’Istituto storico di Bergamo Isrec, alle Associazioni, ai Gruppi culturali, ai Circoli di partito, alle Biblioteche, chiediamo con profonda umiltà di proporre presso le proprie Feste popolari, nelle Iniziative culturali e d’intrattenimento la diffusione di questo libro. Il testo raccoglie, oltre alle preziose testimonianze di vita e battaglia partigiana, narrate con significativa capacità descrittiva, anche un messaggio denso di umanità degli uomini e delle donne che hanno offerto il loro impegno e sacrificio per la libertà nei luoghi descritti, e di pungente ironia per gli invasori e i loro amici.”

Di seguito il saluto di Sandro Pertini, allora Presidente della Repubblica, che apre “Il partigiano Bibi” (1983). “La mia non è una vita eccezionale. Simili alla mia, ci sono altre decine, centinaia di vite di operai e contadini, ignorate perché nessuno ha pensato e pensa di scrivere queste vite veramente edificanti. Sono persone che io ho conosciuto in carcere, al confino, che con fierezza affrontarono il tribunale speciale, la galera, il confino, che si gettarono nella guerra di Liberazione. Questo libro di Giuseppe Brighenti ne è un esempio. Sandro Pertini”

Per la richiesta di copie contattare la sezione Anpi “Giuseppe Brighenti” di Endine Gaiano al telefono numero 035825412 oppure al 3464700260. A chi desiderasse ricevere un numero pari o superiore alle dieci copie, è previsto un forte sconto sul prezzo di copertina di 10 euro. Per i nostri concittadini di San Paolo d’Argon interessati a “Il partigiano Bibi”, posso contattare anche alternainsieme.net (tel. 3389759975)

Su Giuseppe Brighenti (Endine Gaiano 08.06.1924 - Bergamo, 10.08.1996), partigiano, sindacalista, parlamentare, cfr. le nostre schede  qui


(27.07-16.08.15) RESISTENZA AGOSTO IN MALGA LUNGA. TUTTE LE INIZIATIVE

L’ANPI SEZIONE “GIUSEPPE BRIGHENTI” ENDINE GAIANO (BG) in collaborazione con il Comitato della Malga Lunga organizza l’ospitalità presso il Museo Rifugio “Malga Lunga” intitolato alla 53° Brigata Garibaldi “13 Martiri di Lovere” dal 27 luglio al 16 agosto 2015 nei luoghi che furono testimoni della Resistenza antifascista. Info Museo Rifugio Malga Lunga tel. 347/4763335 oppure 035/825412

* Si ricorda che è operativo il “Museo multimediale della Malga Lunga”: i visitatori, semplicemente toccando uno schermo video, possono consultare gli elenchi delle formazioni partigiane che hanno operato nella provincia di Bergamo o dei bergamaschi che hanno combattuto per la libertà in altre zone d’Italia oppure all’estero.Per approfondimenti: qui

Il volantino con tutto il programma: QUI. Info essenziali sulla Malga Lunga da Wikipedia: qui; le nostre foto 2014 (qui) e 2009 (qui)

Leggi tutto…