(05.10.14) TRESCORE BALNEARIO. CONTINUA IL DRAMMA DEGLI SFRATTI. INCONTRO PUBBLICO DAVANTI AL MUNICIPIO

“Quale risposta per il diritto alla casa”, INCONTRO PUBBLICO con le famiglie sfrattate, a Trescore Balneario, davanti al municipio in Via Locatelli, domenica 5 ottobre alle ore 10.15

Sono più di 2.000 le famiglie che hanno ricevuto ingiunzione di sfratto nel corso del 2013 nella provincia di Bergamo, con un aumento del 20% rispetto all’anno precedente. Si tratta per lo più di sfratti per morosità incolpevole, legata alla crisi, alla riduzione dei redditi e alla perdita del posto di lavoro, che conducono le famiglie all’impossibilità di pagare affitti o mutui.
Dall’inizio di questa lunga crisi che colpisce i lavoratori e i ceti meno abbienti, il fenomeno degli sfratti è sempre stato in crescita esponenziale e rappresenta una delle conseguenze più drammatiche delle sciagurate politiche economiche perseguite dall’Ue e dai governi che si sono succeduti in questi anni nel nostro Paese.
La crisi sta peraltro mettendo in evidenza le gravi carenze strutturali della questione abitativa in Italia, Paese tra quelli dell’Europa che presenta una delle percentuali più basse di edilizia pubblica.
Ciò succede malgrado l’aumento continuo della domanda di edilizia pubblica, mentre si riduce quella che si affida al mercato, tanto che salta agli occhi l’incredibile contraddizione data dallo sterminato numero di abitazioni vuote a fronte di esercito crescente di persone senza casa, che non si possono più permettere di affittare, acquistare o contrarre un mutuo.
I comuni fanno sempre più fatica a dare risposte con gli strumenti tradizionali alle famiglie che perdono la casa; difficoltà che nei nostri comuni si sono aggravate con la crisi di Sodalitas, la società a capitale pubblico cui era stata demandata parte dei servizi sociali nella nostra zona.
Questi problemi, come sindacato Unione Inquilini, li abbiamo nei mesi scorsi sottoposti anche all’attenzione della nuova Amministrazione comunale di Trescore Balneario.
Abbiamo proposto di operare a Trescore Balneario non solo per mettere a disposizione soluzione abitative alternative per le famiglie sfrattate, ma anche perché venga reso pienamente disponibile il patrimonio abitativo pubblico o sociale inutilizzato e perché anche il Comune di Trescore diventi un soggetto attivo nei confronti di Prefettura, Regione e Governo, le cui politiche stanno creando pesanti difficoltà proprio sul piano del diritto alla casa e delle politiche sociali.
Anche nelle prossime settimane sono previste diverse esecuzioni di sfratti a Trescore.
Su questi temi come sindacato Unione Inquilini abbiamo indetto una assemblea aperta a tutti, con le famiglie sfrattate, a cui invitiamo l’Amministrazione comunale, le associazione, le forze politiche e sociali, domenica 5 ottobre, alle ore 10,15 davanti al municipio.

A cura di:
* Sportello Sociale Valcavallina, aperto tutti i martedì dalle ore 19.00 alle ore 20.00 a Borgo di Terzo, Via Rivolta 1 (scalinata di fronte alla farmacia di Via Nazionale), tel. 338.9759975
* Unione Inquilini Bergamo (via Borgo Palazzo 84/g, tel. 035.236912)

Per comunicazioni: www.alternainsieme.net - mail: alternainsieme@yaoo.it

Diritto alla casa, le nostre precedenti info: qui