(10.02.12) MONTELLO INCENERITORE: LE SMENTITE CHE SMENTISCONO UN BEL NULLA!

Il sindaco Paolo Marchesi aveva detto di voler lasciare la “porta aperta” all’inceneritore, il vice sindaco Celestino Bianchi dice che l’inceneriore “non è all’ordine del giorno” (cfr. L’Eco di Bergamo 10.02.12: qui); precisa anche che “Oggi il Comune di Montello è chiamato ad approvare il piano di lottizzazione della Montello Spa, non il progetto di realizzazione di un inceneritore”. Si dà il caso che dal piano di lottizzazione sia stata accuratamente espunta la clausola che vietava l’incenerimento dei rifiuti e questa esclusione, grande come una montagna, fa parte a pieno titolo del piano di lottizzazione! E che un inceneritore sia negli orizzonti di Montello, e della Montello Spa, risulta non solo da diversi documenti in cui appaiono gli intendimenti della Montello Spa, ma anche dalle dichiarazione di “Montello Libero e Uguale”, il gruppo consiliare che fa parte della maggioranza e capeggiato appunto dal vice sindaco Bianchi. Così scriveva nell’aprile dello scorso anno: “Montello Spa: la società ha avanzato una richiesta verbale di inceneritore. Sarà chiamato in vari modi, ma sempre di inceneritore si tratta. Chi parla con la Montello su temi tanto delicati? Alcuni amministratori di maggioranza hanno un palese conflitto d’interesse. Un gesto pubblico a dare delega completa sui rapporti con la Montello sarebbe quanto meno doveroso. Noi lo chiediamo.” (cfr. montelloliberouguale.it: qui) Comunque siano andate le cose, e abbia o non abbia il vicesindaco Bianchi avuto la delega sui rapporti con la Montello, con o senza conflitto d’interesse, è fuor di dubbio che i risultati del confronto con l’azienda appaiono del tutto inaccettabili per la collettività: una “porta aperta” per l’inceneritore, che di fatto è stato messo di soppiatto all’ordine del giorno per volontà della maggioranza, e perfino una cifra di parecchi di soldi in meno per le casse comunali! Davvero un capolavoro di approssimazione e di irresponsabilità, che rischia di costare caro alla collettività, se la maggioranza del consiglio comunale vorrà confermare quanto approvato nel novembre scorso.

  • (12.02.12) SAN PAOLO D’ARGON APRIRE LA PORTA ALL’INCENERITORE? NO GRAZIE! BANCHETTO INFORMATIVO. Domenica 12 febbraio, dalle ore 10.oo alle ore 12.00 in via Giovanni XXIII (di fronte al negozio Conad) a San Paolo d’Argon

Documenti. Le “Osservazioni” presentate da Marina Zanelli per conto di “Cittadini per l’Ambiente”: qui. Il documento del gruppo consiliare “Vivere Montello”: qui

Inceneritore a Montello? le nostre precedenti info: qui