(03.02.12) SERIATE GIORNATA DELLA MEMORIA. INCONTRO CON GIUSEPPE VALOTA

* Venerdì 3 febbraio, ore 20.30, c/o Biblioteca Civica G. Gambirasio

In occasione della Giornata della Memoria (Legge n. 211 del 20-07-2000) la Sezione A.N.P.I. Di Seriate, con il patrocinio dell’Assessorato alla p.i., sport e tradizioni locali del Comune di Seriate organizza per il 3 Febbraio 2012 alle ore 20:30 presso la Sala della Biblioteca “G. Gambirasio” l’incontro con Giuseppe Valota figlio di Guido (bergamasco, operaio, deportato e caduto a Mauthauseen), Presidente dell’A.N.E.D. Di Sesto S. Giovanni e autore del volume Streikertransport sulla deportazione politica nell’area industriale di Sesto S. Giovanni 1943-45 (cfr. anche L’Eco di Bergamo 23.01.10: qui) . Tutti i cittadini sono invitati a partecipare

Locandina: qui


(01.02.12) MONTELLO. INCENERITORE: QUELLO CHE LA MONTELLO SPA DICHIARAVA DI VOLER FARE

“Per conto mio – così dichiarava il Presidente della Montello Spa Roberto Sancinelli il 20 lunglio 2010 alla Commissione Parlamentare di inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiutisto studiando un impianto di cui presenterò il progetto alla regione Lombardia per la fine dell’anno, dedicato all’effettuazione di due tipi di recupero energetico dei rifiuti non riciclabili, perché noi puntiamo prima a riciclare tutto ciò che è possibile e a fare anche recupero al nostro interno per abbassare i costi. (…)
“Come Montello stiamo portando avanti una ricerca per conto nostro e stiamo mettendo a punto un impianto per utilizzare questi scarti che io invio ad altri sostenendo un costo di 8 milioni all’anno. Non posso permettermi di sostenere un simile costo, devo chiudere il ciclo all’interno della mia azienda.
Per quanto riguarda un altro tipo di rifiuto, i fanghi di depurazione, come operatore trovo gravissimo che siano utilizzati in agricoltura con un alto potere inquinante. Per essere utilizzati e trattati al fine del recupero energetico, tuttavia, questi fanghi consumano energia, ma un fango trattato ha un potere calorifico pari solo a 900.
Faccio un esempio di come noi facciamo ricerca da soli, senza che nessuno ci dia un aiuto: trattiamo una plastica che ha un potere calorifico di 7-8 mila, se metto insieme il fango con un potere calorifico di 900 aumento la capacità energetica. Occorrono però degli impianti speciali appositamente costruiti, non sono sufficienti impianti generici. Per il trattamento dei rifiuti è molto importante l’impianto specifico.”

L’intera audizione in www.camera.it: qui

Precedenti info: qui