(22.08.11) ANPI VALCAVALLINA E VALCALEPIO NO ALLA SOPPRESSIONE DELLE FESTE CIVILI

Il 25 Aprile , il 1 maggio e il 2 Giugno non si toccano!!! Anche la sezione A.N.P.I. Valli Calepio e Cavallina protesta contro questa ennesima pericolosissima proposta del governo… Berlusconi. Cancellare il 25 Aprile vuol dire rinnegare e disprezzare il sacrificio fatto da tante donne ed uomini per donarci la libertà!!! Cancellare il 1 Maggio vuol dire scordarsi che il lavoro è un diritto sancito dalla nostra Costituzione e non, come sta succedendo in questi ultimi anni, un ricatto o uno sfruttamento delle classi più deboli. Cancellare il 2 Giugno vuol dire cancellare la nostra storia di Repubblica libera e democratica, che ha saputo riscattare un intero paese dall’oblio del ventennio fascista frutto anche delle scelte fatte dalla monarchia dei Savoia. Cancellare queste festività vuol dire eliminare in solo colpo un pezzo della nostra gloriosa storia. Prendiamo atto del comunicato del comitato Nazionale dell’A.N.P.I. che afferma che l’associazione non può che manifestare la propria vivissima preoccupazione. A nostro avviso questo non è sufficiente, bisogna che l’associazione si metta alla testa della protesta, dia la possibilità di dare sfogo ai tanti cittadini arrabbiati ed indignati per questo provvedimento, questo anche tramite l’indizione di una o più manifestazioni nazionali. Quindi ci rendiamo disponibili e ci impegniamo con tutte le associazioni, i movimenti, i partiti democratici le singole persone che si rifanno alla Costituzione perché si ritrovino assieme sul che fare anche nella nostra realtà per portare avanti una protesta di massa, che punti a cancellare misure e norme odiose, antisociali e antidemocratiche, propugnate da un governo che deve essere mandato a casa al più presto prima che faccia ulteriori danni. Invitiamo tutti coloro che credono ancora fortemente nei valori usciti dal 25 aprile, dal 1 maggio e dal 2 giugno a partecipare ed a diffondere questo appello!!! W il 25 Aprile W L’Italia Libera ed Antifascista!!!

(22.08.11 - Belotti Tiziano Presidente, Bernasconi Marco Segretario, Sez. ANPI Valli Calepio e Cavallina)

Anpi Valcalepio e Valcavallina, cfr. Facebook: qui

(23.08.11) NON CANCELLATE IL GIORNO DELLA LIBERAZIONE DEL NOSTRO PAESE, IL GIORNO DEL LAVORO, IL GIORNO DELLA REPUBBLICA. FIRMA ANCHE TU. La petizione della Cgil: qui


(24.08.11) MANOVRA. LA CGIL HA INDETTO LO SCIOPERO GENERALE PER MARTEDI’ 6 SETTEMBRE. PREPARIAMOLO E PREPARIAMOCI

* Dallo sciopero all’opposizione sociale

di Giorgio Cremaschi (Liberazione del 24/08/2011)

Solo tre settimane fa la signora Emma Marcegaglia parlava come portavoce di tutte le parti sociali, compresa la Cgil. Ora questa stessa organizzazione proclama per il 6 settembre uno degli scioperi generali più veri e duri nella storia del Paese. Tra questi due fatti di segno diametralmente opposto non c’è solo di mezzo la manovra disastrosa del governo. La decisione della Cgil è il segno della crisi totale della concertazione, della complicità, della politica di patto sociale. (segue oltre)

Leggi tutto…