(22 - 28.04.11) LISTA L’ALTERNATIVA-SAN PAOLO D’ARGON GLI INCONTRI DEI PROSSIMI GIORNI

* Sabato 23 aprile, ore 10.00 - 12, banchetto in località Bettola; ore 15.00 -18.00, banchetto in via Bergamo (nei pressi di Simply Market)

* Lunedì 25 Aprile, “66° Anniversario della Liberazione dal Nazifascismo”. Una giornata di mobilitazione per dire NO alla guerra e a difesa della Costituzione democratica e antifascista contro le destre che la vogliono stravolgere. “L’Alternativa” partecipa alla manifestazione provinciale a Bergamo (ore 9.45: ritrovo piazzale dellastazione dei treni)

* Mercoledì 27 aprile, ore 21, presso la Sala civica di Viale Rimembranze, riunione (pubblica) de “L’Alternativa

Per comunicazioni: tel. 338.7268790. Mail: alternainsieme@yahoo.it.

* “San Paolo d’Argon - Elezioni comunali 2011″: QUI; “L’Alternativa” - Notiziario 19.04.11: QUI


(25.04.11) BERGAMO. 66° ANNIVERSARIO DELLA LIBERAZIONE DAL NAZIFASCISMO

Il dovere della memoria, innanzitutto. Ma anche la protesta per l’accoglienza negata ai profughi dal Nord Africa, il NO alla guerra (al corteo abbiamo portato lo striscione de “L’Alternativa”) e poi Vittorio Arrigoni.

Le nostre foto: QUI


(18.04.11) MAROCCO. LIBERO ABOU ELKASSIM BRITEL! E ANCHE NOI NE SIAMO STRACONTENTI!

“Con gioia confermiamo che giovedì 14 aprile alle 17.30 Abou Elkassim Britel è uscito dal carcere di Kenitra.Ci stiamo preparando a rientrare in Italia. Grazie di cuore per il sostegno e un caro saluto. Kassim e Khadija”. Questa la mail che abbiamo ricevuto poco fa da Anna Khadija a confermarci che Elkassim è finalmente libero! Kassim Britel, cittadino italiano di origine marocchina, residente a Bergamo, era stato arrestato in Pakistan nel 2002 e da qui, mediante una extraordinary rendition della Cia, trasferito in Marocco dove - a seguito di un processo farsa (2003) - subiva la condanna ad un lungo periodo di detenzione con l’accusa di concorso in attività terroristiche. Kassim risultava però del tutto estraneo a qualsiasi ipotesi di associazione sovversiva secondo l’inchiesta svolta dalla Magistratura italiana”. Grazie al provvedimento di grazia firmato dal re del Marocco, dopo sette anni, sei mesi e ventisette giorni di carcere (a cui vanno sommati i quattro mesi di reclusione illegale nei locali dei servizi segreti marocchini a Temara, prima del processo), dopo torture e privazioni di ogni sorta, l’incubo di Kassim è finito. Aspettiamo ora di poter abbracciare Kassim e la moglie Anna Khadija, che dal 2002 non ha mai smesso di lottare. Tutte le nostre info sulla vicenda di Elkassim Britel : 1 - 2 [Nella foto lo striscione de L'Alternativa che porteremo quando andremo a salutare Kassim e Khadija. Grazie a tutti quelli che si sono dati da fare per Elkassim. Di quelli che non hanno fatto nulla o gli hanno anche dato addosso senza sapere quello che dicevano ce ne occuperemo un'altra volta, se ne avremo il tempo e la voglia]

Rassegna stampa. Repubblica 18.04.11: qui; L’Eco di Bergamo 18.04.11: qui

(18.04.11) GRAZIE, VIK! Alla fine del 2007 linkammo su alternainsieme.net tutti i siti e blog che avevano riportato gli appelli di Khadija per Elkassim. Tra i vari siti - ce ne accorgiamo solo ora - c’era anche GuerrillaRadio di Vittorio Arrigoni, che allora non conoscevamo. Grazie, Vittorio!


25 APRILE 1945-2011

66° anniversario della Liberazione dal nazifascismo

ORA E SEMPRE RESISTENZA

Contro la guerra e a difesa della Costituzione antifascista che le destre al governo vogliono stravolgere

Lunedì 25 aprile, BERGAMO, ore 9.30: CORTEO PROVINCIALE (promosso dal Comitato Antifascista Bergamasco)



(30.04.11) TRESCORE BALNEARIO “GIORNATA CULTURALE MAROCCHINA” PROMOSSA DALLA ASSOCIAZIONE EL-WAFA

* Sabato 30 aprile, Trescore Balneario, presso il Centro Zelinda, via Fratelli Calvi 30

“Il Marocco e l’Italia sono due paesi e due realtà legate da scambi economici, politici, culturale e da significativi movimenti di popolazione. L’associazione culturale EL-WAFA organizza una giornata culturale di riflessione sulla convivenza tra cittadini italiani e marocchini residenti nella zona della Valcavallina.”

PROGRAMMA:

Ore 9:30: Incontro del Console del Marocco con la comunità marocchina della Valcavallina

Ore 10:30: Incontro tra le autorità della Valcavallina e il Console del Marocco.

Ore 12.30: Pausa pranzo con cibi tradizionali preparati dall’associazione El-Wafa.

Ore 14.00: “Persone in dialogo” tavola rotonda con i cittadini

Ore 17.00: Chiusura della giornata