(14.02.11) COSTA MEZZATE BONDUELLE: VINCONO I “NO” AL CAMBIAMENTO DEL CONTRATTO

E’ stata respinta la proposta della multinazionale di cambiare il contratto di lavoro (da Alimentaristi a Commercio). Nel referendum che si è tenuto quest’oggi 55 sono stati i No e solo 37 i SI. A questo punto la Bonduelle dovrebbe solo prendere atto dell’esito del referendum, ritirare le sue proposte e mantenere nell’inquadramento del contratto degli alimentaristi i 118 lavoratori del sito di Costa di Mezzate che presto saranno trasferiti a San Paolo d’Argon. Invece, come annunciano le organizzazioni sindacali, è necessario proclamare uno sciopero! Se l’esito del referendum fosse stato diverso, la Bonduelle avrebbe avuto buon gioco a mandare ad effetto la sua volontà. E’ davvero una partita truccata questa dei referendum “alla Marchionne”! Al di là della vicenda complicata e per certi aspetti confusa che ha portato al referendum di quest’oggi (cfr. le nostre precedenti info), crediamo sia ora importante sostenere la lotta dei lavoratori della Bonduelle di Costa di Mezzate.

Bergamonews 14.02.11: qui. L’Eco di Bergamo 14.02.11: qui. Le nostre precedenti info: qui


Alle ore 9 di sabato 19 febbraio a Martinengo è prevista l’esecuzione dell’ennesimo sfratto per morosità nei confronti della famiglia di un lavoratore disoccupato, con moglie e un figlio di pochi mesi. Per la famiglia di Mohammed il Comune non ha previsto alcuna soluzione alternativa per l’alloggio. Come denunciamo da tempo, malgrado la dimesione e la drammaticità del problema degli sfratti, i comuni stanno facendo poco o nulla. Quanto al governo, ha confermato la proroga per l’esecuzione degli sfratti per finita locazione ma ha respinto la sospensione degli sfratti per morosità incolpevole (che riguarda di oltre 90% degli sfratti)! Anche per queste ragioni sabato 19 febbraio a partire dalle ore 9 saremo in via San Zeno n. 6 a Martinengo (Bg), per un PRESIDIO in solidarietà della famiglia sfrattata. “Ci saremo - informa l’Unione Inquilini di Bergamo - per chiedere che le istituzioni pubbliche intervengano, in questo caso come in tutti gli altri numerosi sfratti previsti in bergamasca, perché le persone non possono essere lasciate sole”. Cfr. Unione Inquilini (facebook): qui

Alle ore 16, sempre di sabato 19 febbraio si terrà presso la Sala Oratorio “San Luigi” in via B. Colleoni 28 a Martinengo, l’ASSEMBLEA indetta dall’Unione Inquilini di Bergamo e dalla Rete contro La Crisi. L’incontro, dopo le mobilitazioni delle scorse settimane a Martinengo, servirà a fare il punto sulla situazione degli sfratti e a decidere insieme le prossime mobilitazioni per il diritto alla casa. Come precedentemente comunicato (cfr. qui), l’assemblea si terrà in una sala della parrocchia perché il Sindaco ha negato la disponibilità di una sala comunale. Info: tel. 339.7728683

Volantino: italiano - arabo. Le nostre precedenti info: qui