(13.02.11) BERGAMO. “SE NON ORA QUANDO?” MANIFESTAZIONE

Appuntamento alle ore 10 in Via XX Settembre (Colonne di Prato), a Bergamo, domenica 13 febbraio

Leggi tutto…


(18.02.11) BERGAMO. CHI HA PAURA DEL RISORGIMENTO?

… a centocinquant’anni dall’unità …

Bergamo, venerdì 18 febbraio, ore 20.30, Caffé Letteraraio di Via San Bernardino 53

Il Risorgimento nell’attualità dello scontro politico

TAVOLA ROTONDA

Intervengono: EZIO LOCATELLI segretario PRC Bergamo, LIDIA MENAPACE direttora della rivista “Su la testa”, GIGI SULLO giornalista, MARCO REVELLI Università Piemonte Orientale, GIOVANNI RUSSO SPENA Università di Napoli

Rifondazione Comunista Federazione di Bergamo - Comitato Regionale Lombardia. SCARICA LOCANDINA: QUI

(19.02.11) FOTO DELLA SERATA: QUI

Info: tel. 320/1949257 -  035/236912,  Via Borgo Palazzo 84/G, Bergamo


(20.02.11) TRESCORE BALNEARIO BANCHETTO DELLA CAMPAGNA “ARANCIA ANTI-SFRATTO”

Nel viale Locatelli, nel centro di Trescore Balneario, dalle ore 9.30 alle ore 12.30 di domenica 20 febbraio,  per 5 Euro si potrà acquistare una retina di arance biologiche per aiutare le famiglie colpite da provvedimento di sfratto, in lotta per il diritto alla casa.

Il banchetto questa volta è a cura del Circolo di Rifondazione Comunista della Valcavallina.

VOLANTINO: fronte retro. Info tel. 940.7025700 (michele)

LE FOTO DI STAMATTINA: QUI


(10.02.10) TRESCORE BALNEARIO TRIUMPH. MOBILITA’ “VOLONTARIA” PER 19 DEI DIPENDENTI RESIDUI?

Ad un anno dallo smantellamento del magazzino e la liquidazione di 56 posti di lavoro, come era facilmente previdibile, ora si passa agli “amministrativi”. Infatti, la multinazionale dell’abbigliamento intimo ritiene che, “avendo noi un’esigenza di riorganizzazione del polo di Trescore, rivedendo i processi interni e pensando che una cinquantina di persone (invece dei 70 attuali- ndr) siano sufficienti per il nuovo corso, abbiamo individuato una serie di figure che hanno mostrato interesse all’esodo incentivato”. Via quindi alla riduzione del personale incentivata “senza l’opposizione dei lavoratori”. Per la Femca-Cisl la richiesta “è immotivata”, mentre Fulvio Bolis per la Filctem Cgil dichiara che “non abbiamo mai avuto conferma di 19 persone intenzionate a lasciare l’azienda: personalmente sono a conoscenza solo di un paio di posizione del genere”. “Noi non crediamo - si legge in un volantino dello Slai-Cobas - ci sia alcun volontario al licenziamento ma piuttosto che questa “scelta” sia il risultato di una campagna di vero e proprio terrorismo psicologico che l’azienda da mesi ha messo in atto al fine di indurre quante più persone a dare le dimissioni senza nulla in cambio. Poiché, l’indennità di mobilità, spacciata per una sorta di “incentivo” all’esodo, non è un regalo elargito per gentile concessione dell’azienda a chi collabora, bensì spetta per legge in caso di licenziamento collettivo (ed è pagata per la gran parte dai contribuenti italiani)”.

L’Eco di Bergamo 10.02.11: qui. Giornale di Bergamo: 09.02.11: qui. Giornale di Bergamo 10.02.11: qui. Le nostre precedenti info: qui


(18.02.11, ore 14.30) BERGAMO. UN’ALTRA NARRAZIONE SUL RISORGIMENTO…

… Per non subire la retorica patriottarda e la cancellazione della memoria…

INCONTRO DI APPROFONDIMENTO

BERGAMO, venerdì 18 febbraio 2011, ore 14.30 - 18.00, C/o Associazione di Mutuo Soccorso, Via Zambonate 33

* Prof. Luigi Reduzzi: IL RISOGIMENTO RIMOSSO ………………………………………….

* Prof. Angelo Bendotti (presidente Isrec Bergamo): RISORGIMENTO E RESISTENZA

* Prof. Rosangela Pesenti: DONNE DEL RISORGIMENTO

* UN’ESPERIENZA DIDATTICA DALLE SCUOLE SUPERIORI. Un docente e uno studente dell’Isiss Valle SerianaGazzaniga

* Introduce e coordina prof. Giovanna Capelli (collaboratrice della rivista “Su la testa”)

* Promosso da: Associazione Punto Rosso di Bergamo, Istituto della Storia della Resistenza e dell’Età Contemporanea di Bergamo, Movimento studentesco, Rivista “Su la testa”, con il patrocinio di Proteo Fare Sapere. Info: tel. 339.1629171

L’iniziativa è organizzata da soggetto qualificato per la formazione e l’aggiornamento (DM, 23.05.2002 e DM 8.06.2005). Ai presenti sarà rilasciato un attestato di partecipazione.
SCARICA LOCANDINA: QUI


(19.02.11) MARTINENGO. IL SINDACO NEGA LA SALA PER L’INCONTRO SUL DIRITTO ALLA CASA. L’INCONTRO SI TERRA’ ALLA SALA DELL’ORATORIO SABATO 19 FEBBRAIO

Per fare un’assemblea nella sala comunale della biblioteca di Martinengo bisogna essere una associazione che ha la residenza nel comune! Così ha scritto quest’oggi il Sindaco Paolo Nozza all’Unione Inquilini di Bergamo (cfr. qui), che aveva chiesto al comune una sala comunale per un incontro pubblico sul diritto alla casa. Tale incontro è sollecitato dai non pochi residenti a Martinengo e nella zona che, a causa della crisi e della perdita del lavoro o contrazione del reddito, sono in difficoltà a pagare l’affitto di casa o sono sotto ingiunzione di sfratto. Una famiglia proprio nei giorni scorsi è stata sfrattata (cfr. Alternainsieme.net 10.01.11: qui) e una partecipata manifestazione di protesta si è svolta successivamente (cfr. Alternainsieme.net 17.01.11: qui). Dopo aver negato un aiuto alle persone che stanno perdendo casa, ora il sindaco vuole chiudere loro anche la bocca, negandogli perfino uno spazio pubblico (cioè di tutti) per un’assemblea. C’è molta analogia con gli stili governamentali dei regimi del Nord-Africa, che, per quanto molto graditi all’esecutivo Pdl-Lega, stanno per essere spazzati via da grandi movimenti democratici. L’incontro è stato rimandato di una settimana, presso una sala messa a disposizione dalla Parrocchia, che qui ringraziamo anche da parte nostra.

Volantino: italiano - arabo. Le nostre precedenti info: qui


(10.02.11) COSTA MEZZATE BONDUELLE: LUNEDI’ 14 IL REFERENDUM SUL CAMBIO DEL CONTRATTO

Le organizzazioni sindacali degli Alimentaristi avevano fermato la consultazione, ma ora si fa “perché Confindustria nazionale non ha voluto approfondire il tema con i nostri rappresentanti nazionali, trattandosi di un solo sito, con ricadute solo in provincia di Bergamo”. La multinazionale Bonduelle vuole infatti applicare il contratto del Commercio per il nuovo stabilimento di San Paolo d’Argon, dove appunto verranno trasferiti anche i 123 dipendenti del sito di Costa di Mezzate. “Comunque andrà il responso delle urne - dichiara il segretario Fai-Cisl Danilo Mazzola - siamo intenzionati a chiedere un chiarimento al ministero del Lavoro”. Si voterà lunedì 14 dalle ore 12 alle ore 14.

L’Eco di Bergamo 10.02.11: qui. Le nostre precedenti info: qui


(13.02.11) SAN PAOLO D’ARGON BANCHETTO DELLA CAMPAGNA “ARANCIA SOLIDALE E ANTI-SFRATTO”

Domenica mattina, ci sarà un banchetto in via Giovanni XXIII dove per 5 Euro potrai acquistare una retina di arance biologiche giunte direttamente dai coltivatori del Sud Italia.

Aiuterai contemporaneamente i contadini strozzati dalla mafia e le famiglie colpite da provvedimento di sfratto, in lotta per il diritto alla casa. Volantino: qui

  • A San Paolo d’Argon, domenica 13 febbraio 2011, dalle ore 10 alle ore 12, all’incrocio tra via Giovanni XXIII e Via Marconi (vicino alla banca). A cura dello “Sportello Sociale-San Paolo d’Argon”
  • Analoghi banchetti nella nostra zona si terranno a GRUMELLO DEL MONTE (sabato 12 febbraio, ore 9.30-12.30, Piazza Camozzi), a LUZZANA (domenica 13 febbraio, ore 9.00 - 12, Piazza G. Meli), a CIVIDINO di Castelli Calepio (domenica 13 febbraio, ore 8.30-12.30, davanti alla Chiesa). Volantino Luzzana: qui

(04.02.11) SAN PAOLO D’ARGON PERCHE’ NON SI LAVORA PIU’ AL CANTIERE PER IL NUOVO MUNICIPIO?

Il cantiere all’ex filatoio appare deserto da diverse settimane, la gru è stata smantellata e portata via e molti cittadini si stanno chiedendo (e ci stanno chiedendo) che cosa sia successo, e non senza qualche inquietudine. Inaugurati i lavori il 15 settembre scorso (e con una certa pompa, cfr. qui), sembra - secondo indiscrezioni - che si sia resa necessaria una variante in corso d’opera, secondo quanto avviene - invariabilmente! - nelle opere pubbliche, tanto più se avviate in modo affrettato. Una breve comunicazione, chiarificatrice ed esauriente (in particolare sull’entità della variante e su chi se ne accolla gli oneri) sarebbe quanto mai opportuna da parte dell’Amministrazione comunale. Se i cittadini si pongono e pongono domande, è un segno non banale di attenzione alla cosa pubblica e volontà di partecipazione. Ricordiamo che la committente dei lavori per il nuovo municipio è la società Agribellina Srl, la quale, in base al Piano Integrato votato nel dicembre 2009, si è impegnata a realizzare l’opera in cambio dell’area verde comunale di via Colleoni (dove verranno costruite nuove villette a schiera) e di nuovi capannoni in Via San Lorenzo.

Qualche foto: febbraio 2011 - gennaio 2010. Precedenti info: qui


(12.02.11) BERGAMO. “UN PENSIERO PER GAZA”. TERZA GIORNATA DI SOSTEGNO ALLA LOTTA DI LIBERAZIONE IN PALESTINA

Sabato 12 febbraio 2011, presso l’Auditorium di Bergamo-Loreto (Largo Roentgen)

Ore 16.00: “Considerazioni intorno alla questione palestinese alla luce dei nuovi scenari di lotta in Medioriente e Nordafrica”. Testimonianze con: Bassam SALEH (coautore del libro “Palestina una terra cancellata dalle mappe”, giornalista e fondatore del Forum Palestina); Hani JABER (Console generale Palestina in Lombardia), Hannoun MOHAMMAD (architetto, presidente dell’Associazione dei Palestinesi in Italia - Api), Fabio AMATO (responsabile esteri Rifondazione Comunista - Federazione della Sinistra), Marco NORIS (Cooperativa Amandla). Coordina: Ammar ALHINDI

Ore 18.30: aperitivo con cibi e dolci palestinesi

Ore 20.30: musica con “Midnight Breakfast Blues Band” e “Zayt Trio”

Promuovono: Arte a Sinistra, Circolo Prc - Torre Boldone, Federazione della Sinistra - Bergamo, Comitato 4 ottobre, Collettivo Politico - Alzano Lombardo

Locandina: Qui. Precedenti info: qui


« Pagina precedentePagina successiva »