(28.09.10) SERIATE L’ASSESSORE CHIEDE SCUSA PER IL SALUTO ROMANO E I SUOI GLI SALVANO LA DELEGA Ieri sera al consiglio comunale non è passata la mozione di sfiducia  presentata da Rifondazione Comunista e Partito Democratico contro l’assessore Gabriele Cortesi, che aveva fatto il saluto romano alla messa che commemorava un paio di settimane fa un fucilatore fascista. “È stato un gesto inopportuno e leggero considerando il ruolo istituzionale che ricopro” ha detto il Cortesi, per salvarsi anche a costo di passare per un po’ pirla. “Abbiamo presentato la mozione perché quello di Cortesi era un gesto illegale - spiega invece Morgan Cortinovis, consigliere di Rifondazione comunista che ha presentato la mozione -. Oltre al saluto romano, noi condanniamo il fatto che lui fosse al cimitero per una messa di quel genere. Non è un gesto da ingegnuo, come sostiene la maggioranza. Cortesi è un politico esperto, quindi il saluto romano era sicuramente voluto. Ribadiamo che in questi casi non può esserci pacificazione. La morte merita rispetto però un conto è chi ha dato la vita per combattere la dittatura e chi ha dato la vita per far sì che quella dittatura continuasse”. Rassegna stampa: L’Eco di Bg 28.09.10; Bergamonews.it 28.09.10. Le nostre precedenti info: qui