(26.07.10) CISANO BERGAMASCO DELEGATO FIOM LICENZIATO. CHIEDEVA DI SAPERE PERCHE’ ERA MORTO IN FABBRICA UN COMPAGNO DI LAVORO Tre giorni di sospensione anche per il rappresentante alla sicurezza e per un altro lavoratore, entrambi della Fiom. E’ successo alla trafileria “Bodega” di Cisano Bergamasco. “Il fascismo aziendale e le rappresaglie contro la Fiom non si fermano in Fiat”. Lunedì 26 luglio, ore 13-15, davanti alla Bodega di Cisano B. in via Binda, PRESIDIO perché “il licenziamento venga immediatamente ritirato”. Volantino Fiom: qui. L’Eco di Bg 23.07.10: qui