(06.06.10) LUZZANA ACQUA: IL BANCHETTO DEL REFERENDUM OCCUPA LA PIAZZA E FIRMANO TUTTI QUELLI CHE CI PASSANO. E così questa mattina al banchetto, promosso dalle compagne e dai compagni di Rifondazione Comunista di Luzzana, ha firmato più del 10% di tutti gli elettori del comune! E ne mancano molti altri che è sicuro che andranno a firmare in municipio. I prossimi banchetti in Valcavallina sono domenica 13 giugno a Borgo di Terzo e a Berzo San Fermo, il 20 e il 22 giugno a Trescore Balneario, il 23 giugno a Casazza.

Foto del banchetto (e del centro storico di Luzzana): qui. Referendum 2010: qui


(06.06.10) QUINTANO  “E’ UNA BATTAGLIA CHE SI PUO’ VINCERE”  Riceviamo da Claudio Sala, del Comitato contro il Megacentro commerciale di Quintano. “A nome del comitato contro il Megacentrocommerciale di Quintano ringrazio tutti i cittadini per il sostegno e la partecipazione alla manifestazione di sabato 5 giugno davanti ai cancelli delle ex fonderie del Quintano e al successivo corteo che ha attraversato le frazioni di Quintano, Cividino e Palazzolo sull’Oglio. Di quella manifestazione diamo una lettura completamente diversa rispetto a L’Eco di Bergamo (qui). Esprimiamo soddisfazione per la partecipazione, per niente scontata, di quasi un centinaio di persone e di circa cinquanta auto. Rispetto ai livelli di partecipazione che si esprimono nelle nostre comunità è stato un successo ed anche una bella festa. Registriamo i numerosi interventi che si sono succeduti ed anche il fatto, riportato dall’articolo di BresciaOggi (qui) che sia stato espresso il sostegno alle ragioni del comitato da parte di associazioni e forze politiche di diverso orientamento. D’altra parte noi sappiamo di avere ragione: nei fatti, finora, nessuno, a parte parlare di flop o ironizzare con prese di posizione generiche rispetto all’attività del comitato, ha saputo controbattere nel concreto alle questioni da noi poste (saturazione delle rete commerciale, desertificazione dei quartieri, cementificazione selvaggia, inquinamento da traffico, precarizzazione dei rapporti di lavoro, un operatore che da anni si sottrae al dovere di bonificare l’area). Senza l’attività del comitato l’operazione sarebbe chiusa da anni, invece siamo ancora in campo e le possibilità di vincere questa battaglia ci sono ancora tutte. Grazie ancora e arrivederci alle prossime iniziative. Le nostre precedenti info: qui