(22.09.09) PEPPINO IMPASTATO/PONTERANICA NON POTEVA CHE FINIRE NEL RIDICOLO L’INCONTRO DI MEDIAZIONE CON IL SINDACO LEGHISTA Il quale, dopo aver proposto di lottizzare la memoria, se ne è rimasto a casa mandandoci il vicesindaco. Non capiamo perché qualcuno del Comitato Impastato  abbia accettato di andarci e non capiamo  le 3 ore di discussione che ne sono seguite. Sappiamo però che sabato 26 settembre a Ponteranica in piazza per Peppino Impastato ci sarà tutta la Bergamo solidale e antifascista, tutta quella che si batte contro le mafie e contro le prevaricazioni, contro la xenofobia e contro il razzismo, per i diritti e la libertà di tutte e tutti. BergamoNews 22.09.09: qui


(22.09.09) PEPPINO IMPASTATO In merito all’incontro di mediazione previsto per oggi tra alcuni esponenti del comitato Impastato di Ponteranica e il sindaco leghista di Ponteranica riportiamo - condividendolo - il comunicato dell’associazione Peppino Impastato di Cinisi (pa) e invitiamo a rafforzare la partecipazione alla manifestazione di sabato 26 a Ponteranica.

“Siamo venuti a conoscenza dell’incontro di mediazione di oggi 22/09/09 alle ore 18.00 con il sindaco di Ponteranica proposto da alcuni esponenti del Comitato Impastato lì sorto e da Libera con il supporto del sindaco di Torre Boldone. A tal proposito ci dichiariamo espressamente contrari ed esprimiamo con decisione il nostro dissenso. Anche qualora il sindaco dovesse decidere di tornare sui suoi passi e di ripristinare l’intitolazione della Biblioteca a Peppino, pur prendendone atto, saremo comunque in piazza con tutti coloro che vorranno sostenerci, mantenendo invariati il luogo e l’orario della manifestazione, per protestare contro le motivazioni che hanno portato Aldegani alla cancellazione del nome di Peppino e che corrispondono a quelle che ispirano la politica xenofoba e razzista della Lega, dei suoi esponenti ed alleati. Associazione Peppino Impastato – Casa Memoria, Cinisi “Con il coraggio e le idee di Peppino noi continuiamo”. Cfr. anche BergamoNews 22.09.09: qui