IL CAMPO DEL SILENZIO. BERGAMO 1941-1945 La mostra sul campo di concentramento di Grumello al Piano

Era il campo Pg n. 62, in cui a partire dal 1941 vennero internati militari catturati sui fronti e nei territori occupati dall’esercito italiano nel corso della prima fase della guerra. Erano soprattutto slavi, a cui si aggiunsero greci, ciprioti, inglesi, senegalesi, sudafricani, francesi, con una presenza media di 3.000/3.500 persone. Dopo l’8 settembre il campo passò sotto il controllo della Wermacht e vi vennero internati anche italiani rei non aderire alla repubblica di Salò. Dopo anni di oblio una mostra (curata da Fondazione Bergamo per la Storia, Circolo Gramsci e Circolo Prc “Carlo Leidi” con il contributo del Comune di Bergamo e allestita per la prima volta a Palazzo Frizzoni in occasione delle ultime celebrazioni del 25 aprile) ne ricostruisce le vicende.

Dal 14 al 23 agosto la mostra (consultabile anche in gramscibergamo.it: qui) sarà alla Festa in Rosso di Liberazione di Torre Boldone, Spazio libreria.