(12.08.09) MILANO-INNSE C’E’ L’ACCORDO

Il nuovo padrone si chiama Camozzi. Garantisce che la Innse continuerà ad esistere e che i suoi 49 dipendenti potranno continuare a lavorarci.


I 5 sono scesi dal carroponte.

GRAZIE!

Repubblica: qui


(12.08.09) BERGAMO-ABRUZZO BRIGATE DI SOLIDARIETA’ ATTIVA E’ rientrato dal campo di Camarda (Aq) uno dei quattro gruppi dei circa 80 ragazzi che dalla bergamasca (e qualcuno anche dalla Valcavallina) stanno dando vita alle Brigate di Solidarietà Attiva impegnate nelle tendopoli dei terremotati dell’Abruzzo. Un’esperienza, importante e innovativa, di mobilitazione sociale diretta, promossa dal Prc ma aperta anche a non tesserati, da valorizzare ed “esportare”. Documenti. Liberazione 08.08.09: qui; il contributo di Roberta: qui; alternainsieme 14.07.09: qui.
FOTO:
QUI


Il problema “veramente pesante” dei rifiuti abbandonati è stato così affrontato dalla local-polizia dei Colli. Tra i pizzicati, dichiara il Comandante, “non ci sono solamente extracomunitari”. In seguito ad una sommaria ricognizione fra i siti istituzionali dei 7 comuni del Consorzio (Albano, Brusaporto, Cenate Sopra, Cenate Sotto, Gorlago, San Paolo d’Argon, Torre de’ Roveri), abbiamo tuttavia notato che le info per il conferimento dei rifiuti o non ci sono o, sia pure in diverso grado fra un sito e l’altro, non sono facilmente reperibili o sono incomplete e poco chiare. In nessuno dei siti abbiamo trovato indicazioni in una qualche lingua straniera, nonostante gli immigrati stiano raggiungendo o superando il 10% della popolazione. L’Eco 10.08.09: qui

(10.08.09) MILANO-INNSE

Rassegna stampa. Corriere: qui; Sole24ore: qui; Repubblica: qui;

Sulla stampa ottimismo per la trattativa in corso, ma non è finita: davanti ai cancelli ci sono le forze dell’ordine (400-500) e dei padroni e dello stato (borghese!) non ci si deve fidare: i 5 sono ancora sulla gru. Il presidio di solidarietà deve continuare.

SOSTENIAMO LA LOTTA INNSE. TUTTI AI CANCELLI DI VIA RUBATTINO PER PORTARE LA SOLIDARIETA’ AI LAVORATORI!



(09.08.09) MILANO-INNSE

Stasera ci siamo stati di nuovo. Il presidio si è rafforzato ulteriormente e si è rafforzata la rete della solidarietà. Domani altra giornata cruciale.
f
Le nostre foto di oggi: qui

SOSTENIAMO LA LOTTA INNSE. TUTTI AI CANCELLI DI VIA RUBATTINO PER PORTARE LA SOLIDARIETA’ AI LAVORATORI!

* Storia dell’Innse-Un anno di lotta: video1 - video2


(08.08.09) MILANO-INNSE


Rinaldini conferma che c’è un acquirente. Gli operai: “Il presidio continua e più forte di prima”. Cfr. Repubblica: qui; Corriere: qui

SOSTENIAMO LA LOTTA INNSE. TUTTI AI CANCELLI DI VIA RUBATTINO PER PORTARE LA SOLIDARIETA’ AI LAVORATORI!

Due dalla provincia di Bergamo fra quelli dell’Innse: “Dov’è la Lega che prende il voto dagli operai e che dice di difendere la fabbriche del Nord? E poi, ecco la sicurezza: 500 poliziotti schierati contro 49 operai, quanto ci costano?” (L’Eco di Bergamo: qui)


Sono quelli derivati dal Piano Integrato della Cascina Casocc e ormai a buon punto. Grazie a tale Piano è stato possibile abbattere l’inutile scempio edilizio incompiuto che circondava dagli anni Settanta l’antica cascina posta sulla sommità del colle. Lo “scempio” è stato trasferito in basso e ha generato le due edificazioni in corso, entrambe di notevole rilevanza fondiaria e di impatto altrettanto rilevante (quella di Via del Vago si trova dentro il Parco Locale “Plis”).

Le nostre foto: qui; Cascina Casocc: qui. Le nostre valutazioni (2006): qui


(07.08.09) MILANO-INNSE

“Siamo arrabbiati marci. Il sentimento oggi è di rabbia contro la prefettura e le istituzioni, contro chi per mesi ci ha chiesto una prova che poi una volta data è stata cancellata in modo miserabile” (Corriere: qui)

SOSTENIAMO LA LOTTA INNSE. TUTTI AI CANCELLI DI VIA RUBATTINO PER PORTARE LA SOLIDARIETA’ AI LAVORATORI!

(07.08.09) RASSEGNA STAMPA. Sulla società interessata alla Innse, Apcom: qui. Dazebao.org: qui


(06.08.09)MILANO-INNSE QUALCUNO INTERESSATO ALLA INNSE C’E', MA LA PROPRIETA’ SMENTISCE E LE ISTITUZIONI NON RISPONDONO Rinaldini: “Quello che succede e che succederà è e sarà responsabilità di tutte le istituzioni del nostro Paese: governo, regione, provincia e comune. Scegliere di non discutere di un’operazione industriale vuol dire deliberatamente scegliere di fare un’operazione speculativa”. Le forze dell’ordine non se ne vanno. Continua l’occupazione del carroponte da parte dei 5 lavoratori e continua il presidio davanti ai cancelli. Le nostre foto di oggi (Morgan): qui

(06.08.09) RASSEGNA STAMPA. Repubblica: qui; Corriere: qui; Rifondazione.it (Ferrero): qui


(06.08.09)MILANO-INNSE RESISTERE UN MINUTO IN PIU’ DEI PADRONI!

LA LOTTA DELLA INNSE RIGUARDA TUTTI I LAVORATORI E TUTTI SIAMO PARTE IN CAUSA.

CHIEDIAMO A TUTTI DI PARTECIPARE E ORGANIZZARE LA PRESENZA AL PRESIDIO DEI LAVORATORI INNSE A LAMBRATE DAVANTI AI CANCELLI DI VIA RUBATTINO. (il nostro tel.: 338.9759975)


« Pagina precedentePagina successiva »