(25.10.08) IMMIGRATI LA CORTE COSTITUZIONALE RIGETTA LA LEGGE REGIONALE SUI PHONE-CENTER

Si tratta delle legge 6/2006, fortemente voluta da Lega Nord e da Formigoni, che imponeva ai gestori di phone-center - quasi tutti stranieri come coloro che se ne servono - assurde prescrizioni, tanto che non meno di 300 esercizi operanti in Lombardia furono costretti a chiudere. Ora quella legge, definita allora da molti giustamente razzista, non esiste più, perché dichiarata “incostituzionale” dalla Corte Costituzionale e quindi decaduta. Fra le motivazioni che hanno portato a tale rigetto vi è - per esempio - il fatto che viola gli articoli del codice che tutelano “i diritti inderogabili di libertà delle persone nell’uso dei mezzi di comunicazione elettronica”.


Corte Costituzionale - Sentenza 350/2008: qui; Repubblica 25.10.08: qui; Apcom 25.10.08: qui.


(18-25.10.08) San Paolo d’Argon SCUOLA. “IL FUTURO NON SI TAGLIA”

Banchetti e volantinaggi contro la “riforma” Gelmini-Tremonti.

Alcune fotografie: qui

Il nostro volantino: qui