FIDEL ALEJANDRO CASTRO RUZ

Birán, 13 agosto 1926

L’Avana, 25 novembre 2016


(27.11.16) TRESCORE BALNEARIO. IN PIAZZA PER IL NO ALLA MANOMISSIONE DELLA COSTITUZIONE NATA DALLA RESISTENZA

* In Piazza Cavour domenica 27 novembre dalle ore 14.30 alle ore 17.00 musica con I RUSTIES

* Ore 15.30: comizio di MAURO MAGISTRATI, presidente dell’Anpi provinciale di Bergamo

Locandina da diffondere: QUI

Il 4 dicembre vota NO

A cura dei Comitati per il NO alle modifiche costituzionali della Valcavallina e della Valcalepio e delle Sezioni Anpi Valcavallina-Valcalepio ed Endine Gaiano. Per comunicazioni: v.cavallinavotano@yahoo.com oppure ai tel. 3389759975 (maurizio m.) e 3332579937 (aldo v.)


* Mercoledì 23 novembre,dalle ore 12.00, presidio anti-sfratto, via Europa 16, Leffe (info: tel. 3345086230 - Davide)

A Leffe c’è una famiglia come tante che rischia di finire in strada nell’indifferenza. E’ una storia come tante quella di Kouba, muratore che ha appena trovato un lavoro, precario, dopo anni di disoccupazione e povertà. La moglie è in stato di gravidanza e i 2 (due) figli sono minorenni. La famiglia, impoverita da anni di disoccupazione, non è più riuscita a pagare l’affitto e il padrone di casa ha avviato le procedure di sfratto. Nonostante Kouba abbia presentanto la domanda per la casa popolare nel comune di Bergamo (il suo comune di residenza non ha mai realizzato edilizia pubblica!), non ci sono garanzie che ci potrà effettivamente entrare. Gli attivisti dell’Unione Inqulini hanno incontrato più volte il sindaco e hanno presentato proposte di sostegno al reddito, in modo da evitare che la famiglia subisca uno sgombero. Purtroppo il Comune, come spesso accade, si è reso latitante senza agire alcuna soluzione. Gli attivisti dell’Unione Inquilini non se la sono sentita di lasciare una famiglia in solitudine, in pericolo di finire in strada senza alternative. Per questo organizziamo un presidio anti-sfratto per mercoledi 23 novembre alle ore 12.00 a Leffe, in via Europa 16. Di fronte alla solitudine e all’abbandono in cui le istituzioni di governo lasciano le famiglie povere, mobilitiamo la solidarietà attraverso l’autorganizzazione, per difendere il diritto alla casa. (Unione Inquilini Bergamo, Via Borgo Palazzo 84/g, tel. 339.7728683)

Diritto alla casa, le nostre precedenti info: qui


(27.11.16) TREVIGLIO. PRESIDIO PER IL NO SOCIALE AL REFERENDUM DEL 4 DICEMBRE

* Domenica 27 Novembre da ore 15.30 a ore 17.30 Piazza Manara, di fronte al Municipio di Treviglio. Dj set con musica diffusa e interventi delle forze sociali e politiche presenti

La Libertà e sovranità democratica che appartiene al popolo è sottoposta ad un attacco da parte del Governo Renzi, sostenuto dalla finanza e dalle banche, dai governi USA, dalla Germania e dalla burocrazie dell’Unione Europea.

NO alla manomissione della Costituzione, attuata dal governo Renzi, sostenuta dalla Confindustria e dalle banche

Per l’applicazione dei principi e dei diritti della Costituzione: lavoro, scuola, casa, reddito, ambiente, democrazia, lavoro, sicurezza in fabbrica

NO alle contro-riforme sostenute dal governo Renzi: NO al Job-Act che taglia salario e distrugge lavoro; NO ai tagli alla sanità, alle pensioni, all’istruzione pubblica; NO ai tagli alle case popolari e ai servizi sociali locali.

Locandina

A cura di: Comitato per il NO – Treviglio. Per info: 3397728683 (Fabio), 3771148919 (Carmelo)


(21.11.16) BORGO DI TERZO. UN APPELLO PER IL NO AL REFERENDUM DEL 4 DICEMBRE

Referendum sulla riforma costituzionale

Il prossimo 4 dicembre dovremo esprimerci sulla riforma della Costituzione.

Il referendum è confermativo della riforma e senza quorum: prevale la maggioranza tra i favorevoli alla riforma (SI) ed i contrari (NO).

E’ un momento molto importante di partecipazione alla vita pubblica perché la Costituzione è la legge fondamentale della Repubblica Italiana alla quale devono conformarsi tutte le altre disposizioni normative.

Nel merito della riforma esprimo le seguenti considerazioni:

* il bicameralismo non viene superato perché il Senato esisterà ancora e continuerà ad operare;

* viene ridotto a cento il numero dei Senatori che verranno scelti tra i Consiglieri regionali ed i Sindaci;

* non capisco come un Consigliere regionale possa svolgere il suo ruolo istituzionale in Regione ed in contemporanea partecipare alle Commissioni senatoriali a Roma;

* non viene esplicitato come gli elettori sceglieranno i Senatori;

* i costi del Senato permangono e vengono ridotti solo di un quinto;

* il numero dei Deputati (oltre 600) ed i costi della Camera non vengono ridotti;

* produce semplificazioni solo apparenti perché aumenta a dieci le tipologie di procedimenti legislativi;

* ritornano in capo esclusivo allo Stato competenze importanti, prima coordinate con le Regioni, quali l’ambiente, i trasporti, la produzione e la distribuzione d’energia e le politiche per l’occupazione;

* aumenta il divario con le Regioni a statuto speciale per le quali nulla cambia;

* viene abolito il Consiglio Nazionale dell’Economia e del Lavoro, ente di supporto per la programmazione delle politiche pubbliche dello sviluppo e del lavoro, senza individuare alternative e lasciando carta bianca al libero mercato ed alla finanza;

* vengono abolite, in nome del risparmio, le Province con grosse preoccupazioni per le manutenzioni delle strade provinciali e delle scuole superiori.

Per le considerazioni sopra esposte, preferisco proseguire nella quotidianità con la “nostra” Costituzione nata nel ‘47 dopo la Guerra di Liberazione e la scelta della Repubblica ed invito tutti i cittadini a votare NO al referendum. (Mauro Fadini*  Borgo di Terzo, 5 novembre 2016)

Volantino da scaricare: qui

* Mauro Fadini è stato sindaco di Borgo di  Terzo per due mandati, dal 2005 al 2015



(27.11.16) SAN PAOLO D’ARGON. APERITIVO PER IL NO ALLA MANOMISSIONE DELLA COSTITUZIONE

* Vi aspettiamo domenica 27 novembre, dalle ore 10.30 alle ore 12.30 in Piazza Cortesi.

E’ in distribuzione il “Notiziario” de “L’Alternativa-San Paolo d’Argon” con l’appello per il NO al referendum del 4 dicembre(qui)

(…) La nostra Costituzione nacque con il contributo di tutte le forze (comunisti, socialisti, cattolici, azionisti, liberali) che avevano lottato contro gli orrori della dittatura, del fascismo, della guerra. Per noi italiani è la Costituzione “più bella del mondo” che in quasi settanta anni è stata un punto di riferimento per il progresso sociale e civile, per la dignità del lavoro e delle persone, per la pace.

Gli errori e le involuzioni che hanno caratterizzato – specialmente negli ultimi anni - la vita del nostro Paese sono da attribuire non certo alla Costituzione nata dalla Resistenza, ma esclusivamente ad una classe dirigente, politica ed economica, che ne ha eluso o calpestato i principi e che ora la vuole non aggiornare ma solo stravolgere.

Il 4 dicembre non si tratta di scegliere fra un partito e l’altro. Si tratta di scegliere se ridare forza alla democrazia nell’interesse di tutti o invece indebolirla nell’interesse di pochi.

Per questo invitiamo tutti i concittadini e le concittadine a votare NO”. (da l’appello per il NO de “L’Alternativa-San Paolo d’Argon”, novembre 2016)


(18-19-20.11.16) VALCAVALLINA (E DINTORNI). BANCHETTI E VOLANTINAGGI PER IL NO AL REFERENDUM DEL 4 DICEMBRE

* Albano Sant’Alessandro, venerdì  18 novembre, ore 9.00-12.00, al mercato

* Ranzanico al Lago, sabato 19 novembre, ore 9.00-12.00, in Piazza dei Caduti

* Gorlago, sabato 19 novembre, ore 9.00-12.00, al mercato (Piazza Gregis)

* Montello, domenica 20 novembre, dalle ore 9.00 alle ore 12.00 nella piazza davanti al municipio

* Monasterolo del Castello, domenica 20 novembre, dalle ore 9.00 alle ore 12.00 in Piazza IV Novembre

A cura del Comitato per il NO alle modifiche costituzionali - Zona Valcavallina. Per comunicazioni: v.cavallinavotano@yahoo.com oppure ai tel. 3389759975 (maurizio m.) e 3332579937 (aldo v.)


(27.11.16) TRESCORE BALNEARIO. FESTA E CONCERTO PER IL NO ALLA MANOMISSIONE DELLA COSTITUZIONE NATA DALLA RESISTENZA

* In Piazza Cavour domenica 27 novembre dalle ore 14.30 alle ore 17.00: I RUSTIES IN CONCERTO PER IL NO

* Ore 15.30: comizio di MAURO MAGISTRATI, presidente dell’Anpi provinciale di bergamo

Locandina da diffondere: QUI

Il 4 dicembre vota NO

A cura dei Comitati per il NO alle modifiche costituzionali della Valcavallina e della Valcalepio e delle Sezioni Anpi Valcavallina-Valcalepio ed Endine Gaiano. Per comunicazioni: v.cavallinavotano@yahoo.com oppure ai tel. 3389759975 (maurizio m.) e 3332579937 (aldo v.)


(16-17.11.16) CASAZZA. VOLANTINAGGIO PER IL NO e DIBATTITO

* Mercoledì 16 novembre, ore 9.00-12.00, banchetto e volantinaggio al mercato di Casazza a cura del Comitato per il NO - Valcavallina

* Giovedì 17 novembre ore 20.45 presso la Sala consiliare del Comune di Casazza, INCONTRO DIBATTITO con il prof. GIAN GABRIELE VERTOVA (del Comitato in difesa della Costituzione, sostenitore del NO) e MARIO BARBONI (consigliere regionale, sostenitore del SI). Locandina: qui

Info a cura a cura del Comitato per il NO alle modifiche costituzionali - Zona Valcavallina. Per comunicazioni: v.cavallinavotano@yahoo.com oppure ai tel. 3389759975 (maurizio m.) e 3332579937 (aldo v.)


(13.11.16) VALCAVALLINA. BANCHETTI E VOLANTINAGGI PER IL NO AL REFERENDUM DEL 4 DICEMBRE

* Entratico, domenica 13 novembre, ore 8.00-12.00, nella piazza davanti al Municipio

* Endine Gaiano, domenica 13 novembre, ore 9.00-12.30, in Via del Tonale (parcheggio davanti al Bar Diana)

* Spinone al Lago, domenica 13 novembre, ore 14.00-17.00, sul Longolago Marinai d’Italia

A cura del Comitato per il NO alle modifiche costituzionali - Zona Valcavallina. Per comunicazioni: v.cavallinavotano@yahoo.com oppure ai tel. 3389759975 (maurizio m.) e 3332579937 (aldo v.)


Pagina successiva »